Show Menu
ARGOMENTI×

Gestione dispositivi mobili

Abilitando la gestione mobile vengono attivate le variabili della soluzione mobile che acquisiscono lo stile di vita e altre metriche dalle applicazioni mobili.
Questa integrazione tra Adobe Analytics e Mobile Services
  • Consente di condividere i dati KPI (Key Performance Indicator) da Mobile Services ad Adobe Analytics.
  • Consente di abilitare il tracciamento della posizione.
  • Aggiunge nuovi report in Analytics > Report > App mobile.
  • Aggiunge 25 nuove classificazioni Adobe Mobile.
  • Aggiunge 5 nuove metriche di Adobe Mobile.
  • Aggiunge nuove dimensioni di Adobe Mobile.
  • Sincronizza i dati con Analytics ogni 15 minuti
Analytics > Admin > Report Suites > Edit Settings > Mobile Management > Mobile Application Reporting .

Passaggio 1: Abilita rapporti app

Abilita App Reports v3.0 per misurare le metriche seguenti:
  • Acquisizione - tieni traccia degli URL di provenienza per le campagne di download delle app.
  • Ciclo di vita : livello base di reporting fornito dalle misurazioni inviate a ogni avvio dell'app.
  • Azioni app - rapporti e percorsi basati sulle azioni in-app.
  • Valore del ciclo di vita: scopri in che modo gli utenti maturano valore nel tempo utilizzando KPI per le app (come acquisti, visualizzazioni di annunci pubblicitari, completamenti di video, condivisioni social, caricamenti di foto).
  • Eventi temporizzati: misura il tempo (in-app e totale) che trascorre tra le azioni app chiave (ad esempio il tempo prima del primo acquisto).

Passaggio 2: Abilita tracciamento posizione

L’attivazione del tracciamento della posizione consente di:
  • Tieni traccia dei dati di latitudine e longitudine e genera un rapporto su di essi in Analysis Workspace e Mobile Services.
  • Identifica, crea e visualizza punti di interesse specifici (POI) in Mobile Services. I POI devono essere definiti nel file di configurazione dell’SDK per dispositivi mobili.
  • Tracciare i beacon Bluetooth (UUID, principale, secondario e prossimità).

Passaggio 3: (Facoltativo) Attivare/disattivare rapporti legacy e attribuzione per hit in background

Gli hit in background abilitati (hit generati quando l’app è in background) indicano che sono trattati come normali hit in primo piano. Ora vengono visualizzati nei rapporti regolari e questo incide anche sull'attribuzione. Questa configurazione è in genere desiderabile solo per mantenere la coerenza con le implementazioni precedenti.
È invece consigliabile "includere hit di background" in una suite di rapporti virtuale. Questo consente di visualizzare gli hit ma non influiscono negativamente sul numero di visite e visitatori. Le classificazioni per dispositivi mobili sono abilitate dopo aver attivato Mobile Management > Mobile Application Reporting .
Le classificazioni vengono utilizzate per classificare i valori in gruppi e per creare rapporti a livello di gruppo. Ad esempio, puoi classificare tutte le campagne di ricerca a pagamento in una categoria come "termini musicali pop" e generare rapporti sul successo di quella categoria in relazione a metriche come Istanze (alias Click-through) e conversione in eventi di successo.
Classificazione
Definizione
Data primo avvio
Data del primo avvio dopo l’installazione o reinstallazione. DD/MM/YYYY
ID app
Memorizza il nome e la versione dell'applicazione nel seguente formato: [AppName] [BundleVersion] Ad esempio, myapp 1.1.
Numero di avvii
Numero di volte per cui l'applicazione è stata avviata o portata in primo piano.
Giorni dal primo utilizzo
Numero di giorni dalla prima esecuzione.
Giorni dall'ultimo utilizzo
Numero di giorni dall'ultimo utilizzo.
Ora del giorno
Calcola l'ora di avvio dell'app e utilizza il formato numerico 24 ore. Utilizzato per la suddivisione del tempo per determinare le ore di utilizzo di picco.
Giorno della settimana
Numero del giorno della settimana in cui è stata avviata l'app.
Nome del dispositivo
Memorizza il nome del dispositivo. Stringa di due cifre separate da virgola che identifica il dispositivo Di norma il primo numero rappresenta la generazione del dispositivo e il secondo numero indica membri diversi della famiglia di dispositivi.
Versione sistema operativo
Versione del sistema operativo.
Risoluzione
Larghezza x altezza in pixel reali.
Valore "lifetime" del ciclo di vita (eVar)
Viene compilata dai metodi trackLifetimeValue.
Origine acquisizione
Supporto di acquisizione
Termine acquisizione
Contenuto acquisizione
Nome acquisizione
Posizione (fino a 10 km)
Viene compilata dai metodi trackLocation.
Posizione (fino a 100 m)
Viene compilata dai metodi trackLocation.
Posizione (fino a 1 m)
Viene compilata dai metodi trackLocation.
Nome del punto di interesse
Viene compilata dai metodi trackLocation quando il dispositivo si trova entro un POI definito.
Distanza dal centro del punto di interesse
Viene compilata dai metodi trackLocation quando il dispositivo si trova entro un POI definito.
ID messaggio in-app
Messaggio in-app online
Consenso push
ID payload