Show Menu
ARGOMENTI×

Panoramica di Rilevamento delle anomalie

In Analysis Workspace è possibile visualizzare e analizzare le anomalie nei dati in modo contestuale.
La funzione Rilevamento delle anomalie è stata rimossa da Reports & Analytics ed è ora disponibile solo tramite Analysis Workspace. I clienti Select e Foundation di Adobe Analytics possono accedere solo alla funzione Rilevamento anomalie con granularità giornaliera in Workspace. Per ulteriori informazioni, consulta Adesioni a Rilevamento delle anomalie e Analisi contributi .
La funzione di rilevamento delle anomalie fornisce un metodo statistico per determinare la variazione di una particolare metrica rispetto ai dati precedenti.
Consente di separare i “segnali effettivi” da quelli di “disturbo” e quindi di individuare i potenziali fattori che hanno contribuito al verificarsi di tali segnali o anomalie. In altre parole, permette di individuare le fluttuazioni statistiche rilevanti da quelle che non lo sono, e quindi di arrivare alla causa di fondo di una anomalia effettiva. Inoltre, è possibile ottenere previsioni di metriche affidabili (KPI).
Ecco alcuni esempi di anomalie da esaminare:
  • Drastico calo nel valore medio degli ordini
  • Picchi negli ordini con fatturato basso
  • Picchi o calo nelle registrazioni di prova
  • Calo nelle visualizzazioni della pagina di destinazione
  • Picchi negli eventi di buffering video
  • Picchi nei valori più bassi di bitrate video
Rilevamento delle anomalie e Analisi contributi sono flussi di lavoro principali in Analysis Workspace. Puoi eseguire Analisi contributi rispetto a qualsiasi anomalia giornaliera e incorporare il risultato nel progetto Analysis Workspace.
L’algoritmo di rilevazione delle anomalie di Analysis Workspace include:
  • Supporto per la granularità oraria, settimanale e mensile, oltre a quella giornaliera già supportata
  • Supporto per la stagionalità (ad esempio “Black Friday”) e le festività