Show Menu
ARGOMENTI×

Avvisi intelligenti

Il nuovo sistema intelligente di avvisi offre un controllo più granulare sugli avvisi e integra il rilevamento delle anomalie con il sistema di avvisi.

Panoramica

Intelligent Alerts are available to Adobe Analytics Prime and Adobe Analytics Ultimate customers only.
Il nuovo Generatore di avvisi e Gestione avvisi sostituiscono la funzionalità di avvisi esistente in Adobe Analytics. La funzione Avvisi intelligenti permette di:
  • Creare avvisi basati su anomalie (soglie del 90%, 95%, 99%, 99,75% e 99,9%; modifica della percentuale; superiore/inferiore).
  • Visualizzare in anteprima la frequenza di attivazione degli avvisi.
  • Inviare avvisi tramite e-mail o SMS con collegamenti ai progetti di Analysis Workspace generati automaticamente.
  • Creare avvisi “impilati” in grado di acquisire più metriche in un singolo avviso.
I componenti del nuovo sistema di avvisi sono: Generatore di avvisi, Gestione avvisi, Anteprima avvisi e miglior accesso contestuale per la creazione di avvisi. L’interfaccia del precedente sistema di avvisi non sarà più disponibile, mentre gli avvisi veri e propri vengono trasferiti al nuovo sistema. Alcune delle precedenti funzioni per avvisi non saranno più disponibili .
È possibile accedere al Generatore di avvisi in quattro modi:
  • Utilizzando la seguente scelta rapida in Analysis Workspace:
    ctrl (or cmd) + shift + a
  • Passando direttamente al Generatore di avvisi: Workspace > Components > New Alert .
  • By selecting one or more freeform table line item/s, right-clicking and selecting Create Alert from Selection . Viene aperto il Generatore di avvisi, precompilato con le metriche appropriate e i filtri applicati dalla tabella. Se necessario, puoi quindi modificare l’avviso.
  • From within a Reports & Analytics report, by going to More > Add Alert . Viene aperto il nuovo Generatore di avvisi, precompilato con le metriche appropriate e i filtri applicati dal rapporto. Se necessario, puoi quindi modificare l’avviso.

Domande frequenti: Modalità di calcolo e attivazione degli avvisi

Le soglie espresse in % rappresentano le deviazioni standard. Ad esempio, 95% = 2 deviazioni standard e 99% = 3 deviazioni standard. In funzione della granularità temporale scelta, vengono utilizzati modelli differenti per calcolare lo scarto (ossia il numero di deviazioni standard) tra ciascun punto dati e il valore di norma. Impostando un valore di soglia basso (ad esempio 90%), si ottengono più anomalie rispetto a quando si imposta un valore superiore (99%). Le soglie del 99,75% e del 99,99% sono state introdotte specificamente per la granularità oraria, in modo che non vengano rilevate troppe anomalie.
Domanda Risposta
D: Quale intervallo di tempo passato può prendere in considerazione il processo di rilevamento delle anomalie per stabilire eventuali anomalie nei dati?
Il periodo di rilevamento varia in base al tipo di granularità selezionato. Per ulteriori informazioni, consulta Tecniche statistiche utilizzate nel rilevamento delle anomalie . Segue un breve riepilogo:
  • Mensile = 15 mesi + lo stesso intervallo relativo allo scorso anno
  • Settimanale = 15 settimane + lo stesso intervallo relativo allo scorso anno
  • Giornaliero = 35 giorni + lo stesso intervallo relativo allo scorso anno
  • Orario = 336 ore
D: Per ricevere avvisi relativi esclusivamente a cali o picchi di comportamento, si può utilizzare la funzione anomalie o è necessario usare il valore assoluto?
L’utilizzo del valore assoluto non risolve il problema, in quanto verrebbero sempre attivati gli avvisi relativi a cali e picchi. Non è possibile limitare gli avvisi ai soli cali o soli picchi.
D: È possibile configurare gli avvisi in modo tale che si attivino solo in determinate ore del giorno (ad esempio, durante l’orario di lavoro o nelle ore non lavorative)?
Al momento non è possibile.
D: È possibile ottenere una tabella dei "valori previsti" che comprenda la linea tratteggiata, o una sorta di output dei valori?
Non in Workspace, ma è possibile nel Report Builder (guarda questo video sul Rilevamento delle anomalie nel Report Builder ).
Tieni presente che il Report Builder si avvale di metodi di rilevamento delle anomalie meno sofisticati. Utilizza un periodo fisso di 30 giorni, un intervallo fisso del 95% ed è simile al processo di .