Show Menu
ARGOMENTI×

Domande frequenti ed esempi

Consultate Creare regole di elaborazione del canale di marketing per le definizioni dei campi visualizzati sulla Marketing Channel Processing Rules pagina.

Domande frequenti

Ogni implementazione delle regole di elaborazione del canale di marketing può variare a seconda dei codici di monitoraggio. La configurazione di regole che forniscono i risultati che state cercando può richiedere alcune riflessioni creative per risolvere i problemi.
Domanda : I miei codici di monitoraggio non seguono un pattern, e ho migliaia che devono essere specificati per il mio canale Affiliates.
  • Utilizzate il processo di eliminazione. Se i canali E-mail e Affiliati utilizzano lo stesso parametro della stringa di query, ma disponete solo di alcuni codici di tracciamento e-mail, potete specificare i codici di tracciamento e-mail in un set di regole che definisce l'e-mail. Quindi puoi classificare tutti gli altri codici di tracciamento con affiliates.
  • Nel sistema e-mail, aggiungete un parametro di stringa di query a tutti gli URL della pagina di destinazione, ad esempio &ch=eml . Create un set di regole per rilevare se il parametro query ch è uguale a eml . Se non contiene eml , è una filiale.
Domanda : I domini di riferimento contengono più dati di quanto mi aspetto.
  • I domini di riferimento potrebbero essere troppo alti nell'elenco delle regole di elaborazione. Deve essere uno degli ultimi set di regole (o l'ultimo), perché l'ordine di elaborazione è importante.
Domanda : Ho creato una regola che corrisponde a un parametro della stringa di query e non funziona.
  • Accertatevi che il nome del parametro sia specificato nei campi del parametro della stringa di query (in genere un valore alfanumerico). Inoltre, accertatevi che il valore del parametro sia specificato dopo l'operatore, come illustrato nell'esempio seguente di una regola e-mail.
Domanda : Perché tutto il mio ultimo traffico è attribuito a un dominio interno?
  • È presente una regola che corrisponde al traffico interno. Tieni presente che queste regole vengono elaborate per ogni hit che un visitatore fa sul tuo sito, non solo per la prima visita. Se disponete di una regola come Page URL exists senza altri criteri, il canale corrisponde a ogni hit successivo sul sito, perché un URL di pagina esiste sempre.
Domanda : Come si esegue il debug del traffico visualizzato in Nessun canale identificato nel report?
  • Le regole vengono elaborate in ordine. Se non è stato trovato alcun criterio specifico, gli hit rientrano in una delle tre categorie seguenti:
  1. Nessun referente (visita diretta).
  2. Referente interno nella prima pagina di una visita.
  3. Problema di elaborazione sulla pagina.
Accertatevi di disporre di un canale per queste tre possibilità. Ad esempio, creare regole che dicano:
  1. Referrer e Does Not Exist e Is First Page of Visit . (Vedere Diretta. )
  2. Referrer Matches Internal URL Filters ed Is First page of Visit . (Vedere Interno .)
  3. Referrer e Exists e Referrer Does Not Match Internal URL Filters .
Infine, create un canale Altro che acquisisca gli hit rimanenti, come descritto in Nessun canale identificato .

Nessun canale identificato

Se le regole non acquisiscono dati o se le regole non sono configurate correttamente, il rapporto visualizza i dati nella No Channel Identified riga del rapporto. Potete creare un set di regole denominato Altro , ad esempio, al termine dell'ordine di elaborazione, che identifichi anche il traffico interno.
Questo tipo di regola funge da clausola catch-all per garantire che il traffico dei canali corrisponda sempre al traffico esterno, e in genere non finisca in No Channel Identified . Fare attenzione a non creare una regola che identifichi anche il traffico interno. L'impostazione del valore del canale su Referring Domain o su Page URL sono i modi più comuni e utili per creare un'altra regola efficace.
Potrebbe ancora esserci del traffico di canale che può rientrare nella categoria Nessun canale identificato. Ad esempio: Un visitatore accede al sito e annota una pagina e, nella stessa visita, torna alla pagina tramite il segnalibro. Poiché questa non è la prima pagina della visita, non andrà né nel canale diretto né nell'altro canale perché non c'è un dominio di riferimento.

Affiliati

Una regola di affiliazione identifica i visitatori che provengono da un set specificato di domini di provenienza. Nella regola, puoi elencare i domini delle filiali che desideri monitorare, come segue:

Social Network

Questa regola identifica i visitatori provenienti da un social network, come Facebook*. Le impostazioni possono essere le seguenti:

Visualizzazione

Questa regola identifica i visitatori provenienti da annunci pubblicitari per banner. È identificato da un parametro di stringa di query nell'URL di destinazione, in questo caso Ad_01 .

Interno

Questa regola identifica i visitatori provenienti da un referente che corrisponde ai filtri URL interni per la suite di rapporti.

E-mail

Per impostare questa regola, dovete fornire il parametro della stringa di query per la campagna e-mail. In questo esempio, il parametro è eml :
Se la regola contiene codici di tracciamento, immettete un valore per riga, come illustrato di seguito:

Direct

Questa regola identifica i visitatori che non dispongono di un dominio di riferimento. Questa regola include i visitatori che arrivano direttamente al sito, ad esempio da un collegamento Preferiti o incollando un collegamento nel browser.