Show Menu
ARGOMENTI×

Esempio di identificazione visitatore tra dispositivi

Questo metodo di identificazione dei visitatori tra dispositivi non è più consigliato. Consultate Analisi Analytics tra dispositivi multi-dispositivo nella guida utente dei componenti.
L’esempio seguente illustra il funzionamento dell’identificazione dei visitatori su più dispositivi mediante un esempio di chiamate server inviate in una comune interazione con il cliente.
Chiamata server
Azione
Cookie ID visitatore
Variabile ID visitatore
ID visitatore effettivo
Numero pagina visita
Numero visita
1
Un visitatore fa clic su un collegamento in un messaggio e-mail di marketing e visita il sito dal computer di casa. Questo visitatore ha visitato il sito 7 altre volte in passato.
1
-
1
1
8
2-8
Visita 7 pagine aggiuntive sul tuo sito.
1
-
1
2-8
8
9
Effettua l'autenticazione sul computer di casa.
1
CID1
CID1
9
(questo è il primo hit di CID1 in assoluto, quindi prende il sopravvento e continua sul profilo del visitatore dall’ID visitatore 1).
8
10
Visita 1 pagina aggiuntiva.
1
CID1
CID1
10
8
11
Apre il sito dal laptop in ufficio. Il visitatore non ha visitato il sito prima di utilizzare questo dispositivo.
2
-
2
1
1
12
Effettua l'autenticazione sul laptop.
2
CID1
CID1
1
9
13
Visualizzazioni 1 pagina aggiuntiva.
2
CID1
CID1
2
9

Conteggio delle visite

Analytics conteggia una visita ogni volta che viene visualizzato un hit con un numero di pagina visita uguale a 1.
Utilizzando la tabella precedente, una nuova visita è stata conteggiata 4 volte: sugli hit 1, 9, 11 e 12.

Conteggio visitatori

Analytics conta ogni singolo ID visitatore effettivo come visitatore unico.
Utilizzando la tabella precedente, un nuovo visitatore è stato conteggiato 3 volte: sugli hit 1, 9 e 10.
Quando utilizzate l'identificazione visitatore cross-device, potete aumentare il numero di visitatori univoci. Il visitatore può essere conteggiato due volte nella stessa visita: una volta per la visita iniziale e una volta autenticato l’utente.
Dopo l’associazione iniziale, il conteggio delle visite torna alla normalità, perché il visitatore è associato tramite il cookie del browser. Se il visitatore visualizza successivamente il sito e quindi si autentica, il conteggio dei visitatori non viene ingrandito perché l’ID visitatore effettivo non cambia dopo l’autenticazione.
Assicurati di essere il più coerente possibile nell'identificare i visitatori univoci. Ad esempio, utilizzare sempre la visitorID variabile quando l'utente è autenticato.