Show Menu
ARGOMENTI×

Visitatori

Questo metodo di identificazione dei visitatori tra dispositivi non è più consigliato. Fai riferimento alla documentazione di Adobe Experience Cloud Device Co-op.
Analytics conta ogni singolo ID visitatore effettivo come visitatore unico.
Se si osserva la tabella Visita di esempio precedente, si è verificato 3 volte: ai punti 1, 9 e 10. Ciò si verifica perché l’effetto effettivo visitor ID è lo stesso per entrambe le chiamate server e si verifica anche se le visite potrebbero essere diverse ore di distanza e su dispositivi diversi.
Questo può aumentare il numero di visitatori univoci che vengono visualizzati quando è abilitata l'identificazione dei visitatori su più dispositivi. Il visitatore potrebbe essere conteggiato due volte nella stessa visita: una volta per la visita iniziale e una volta autenticato l’utente.
Quando un nuovo visitatore visualizza il sito, il s_vi cookie viene popolato e memorizzato. Nel server di raccolta dati, viene creato un nuovo profilo visitatore per questo ID visitatore e l'efficacia visitor ID del profilo viene impostata in modo che corrisponda al cookie.
Quando è abilitata l'identificazione dei visitatori tra dispositivi, se una visitor ID variabile viene fornita in un hit successivo (ad esempio, dopo l'autenticazione), l'effettiva visitor ID viene aggiornata per corrispondere al valore personalizzato. Questo può causare la modifica diretta visitor ID dell’effettivo dopo l’autenticazione, generando così più conteggi dei visitatori.
Dopo l'associazione iniziale, il conteggio delle visite torna alla normalità perché il visitatore è associato tramite il visitor ID cookie. Se il visitatore visualizza in un secondo momento il sito e quindi si autentica, il conteggio dei visitatori non viene ingrandito perché l’effetto visitor ID non cambia dopo l’autenticazione.