Show Menu
ARGOMENTI×

Tracciamento e-mail esterno

Le società utilizzano Analytics per determinare il successo di una campagna e-mail.
Analytics può segnalare i dati di analisi delle campagne e-mail in diverse metriche chiave, tra cui:
Metrica
Descrizione
Clickthrough
Visualizza il numero di clic tracciati dall’e-mail alla pagina di destinazione.
Acquisti e/o successi
Visualizza il numero di acquisti risultanti dall’e-mail.
Ordini
Visualizza il numero di ordini inseriti come risultato dell'e-mail.
Rendimento
Visualizza l’importo in dollari per visita generato dall’e-mail.
Conversione
Visualizza il numero di lead, registrazioni o qualsiasi altro evento di successo generato dall’e-mail.
Per acquisire le metriche chiave indicate sopra, sono necessarie modifiche al corpo e-mail HTML e alla libreria JavaScript.

Implementazione

Per visualizzare correttamente i dati di analisi delle campagne e-mail, è necessario seguire diversi passaggi. I passaggi descritti di seguito:
  1. Crea codici di tracciamento univoci.
    Spesso gli utenti chiedono di tenere traccia delle raccomandazioni per ogni campagna univoca. Questo dipende interamente da loro, in base a ciò che funziona meglio. Ogni utente è diverso. Adobe consiglia a ogni utente di generare codici di tracciamento descrittivi, come illustrato nell'esempio seguente:
    • sc_cid=A1123A321 > Campagna di affiliazione con flag "A"
    • sc_cid=EM033007 > Campagna e-mail con flag "EM"
    • sc_cid=GG987123 > "GG" significa Google ed è una campagna di ricerca a pagamento Contatta Adobe Customer Care per informazioni su come impostare e utilizzare i codici di monitoraggio.
  2. Aggiungete i parametri delle stringhe di query ai collegamenti e-mail HTML.
    Per tenere traccia di un click-through utente e degli eventi di successo successivi, è necessario aggiungere un parametro della stringa di query a ogni collegamento contenuto nel messaggio e-mail HTML. Potete scegliere di tracciare ciascun collegamento separatamente o di tracciare tutti i collegamenti insieme. Ogni collegamento può avere un codice di tracciamento univoco, oppure tutti i collegamenti possono avere lo stesso codice di tracciamento. Considerate il seguente ipotetico collegamento contenuto nell’e-mail a un sito Web:
    <a href="https://www.mycompany.com/index.asp">Visit our home page</a>
    
    
    Al collegamento sopra vanno aggiunti i seguenti parametri della stringa di query ?sc_cid=112233B:
    <a href= "https://www.mycompany.com/index.asp?sc_cid=112233B">Visit our home page</a>
    
    
  3. Aggiornare la libreria JavaScript.
    Modificando il codice nel file JavaScript s_code.js, potete acquisire quanti utenti (e quali utenti) hanno fatto clic nel messaggio e-mail e hanno partecipato a eventi di successo successivi. Esistono due passaggi per aggiornare la libreria JavaScript.
    1. Personalizza s_code.js chiamando getQueryParam.
      Il s_code.js file deve essere posizionato in una posizione sul server Web in cui ogni pagina Web può accedervi. La doPlugins funzione all'interno del file deve essere modificata in modo da acquisire i parametri della stringa di query sui collegamenti e-mail. Ad esempio:
      /* Plugin Config */ 
      s.usePlugins=true 
      function s_doPlugins(s) { 
       /* Add calls to plugins here */ 
       // External Campaigns 
      s.campaign=s.getQueryParam('source') 
      } 
      s.doPlugins=s_doPlugins 
      
      
      Ogni parametro della stringa di query che deve essere copiato in una variabile deve avere una getQueryParam chiamata. Nell'esempio precedente, il parametro della stringa di query sc_cid viene copiato in campaign .
      Per acquisire i click-through getQueryParam è necessaria solo la prima chiamata a. Contattate Adobe Customer Care per implementare questa funzione e assicuratevi che la versione del file JavaScript contenga il getQueryParam plug-in.
    2. Assicurarsi che i tag da Codice a Incolla JavaScript siano presenti su tutte le pagine di destinazione. Il codice da incollare deve fare riferimento alla versione s_code.js modificata nella parte A.
      Durante l'aggiornamento della libreria JavaScript è importante tenere presenti i punti seguenti. Tali punti sono elencati di seguito.
      • Il parametro della stringa di query sc_cid deve essere visibile nell’URL della pagina di destinazione finale, altrimenti non viene registrata alcuna conversione click-through.
      • Il sc_cid parametro è un esempio di parametro di una stringa di query. Qualsiasi parametro di stringa di query può essere utilizzato e acquisito dal getQueryParam plug-in. Accertatevi che i parametri della stringa di query siano utilizzati solo per il tracciamento della campagna. Ogni volta che i parametri vengono visualizzati in una stringa di query, i relativi valori vengono copiati in campaign .
  4. Utilizzate SAINT per classificare i codici di tracciamento campagna.
    I codici SAINT Campaign Management Tool possono essere utilizzati per convertire i codici di tracciamento in nomi semplici. Può essere utilizzato anche per riepilogare il successo di ogni campagna e-mail. Il passaggio 5, di seguito, illustra il processo necessario per impostare una campagna e-mail.
  5. Consultate il percorso per campagna e-mail (facoltativo).
    L’analisi dei percorsi per campagna e-mail può essere eseguita in modo simile al percorso di un’altra campagna. Potete utilizzare una variabile per visualizzare il percorso per campagna, come illustrato nei passaggi seguenti:
    1. Consultate Adobe Customer Care sull’attivazione del percorso per una Custom Insight variabile (prop)
    2. Su tutte le pagine, copiate il nome della pagina nella pagina designata s.prop.
    3. Nella pagina di destinazione e-mail, aggiungete il nome della campagna e-mail al prop. Il risultato viene visualizzato come illustrato di seguito:
      s.prop1="Home Page : 123456"
      
      
      Quando il percorso è abilitato per la Custom Insight variabile, puoi utilizzare Path rapporti (come Next Page Flow o Fallout) per visualizzare la navigazione dei visitatori dalla pagina di destinazione.