Show Menu
ARGOMENTI×

referrer

La variabile può essere utilizzata per ripristinare le informazioni di referente perse.
I reindirizzamenti lato server e JavaScript sono spesso utilizzati per indirizzare i visitatori verso le posizioni corrette. Tuttavia, quando un browser viene reindirizzato, l'URL di provenienza originale viene perso.
Dimensioni massime
Parametro debugger
Report compilati
Valore predefinito
255 byte
R
Traffico > Ricerca metodi Conversione > Ricerca metodi
document.referrer
Molte aziende utilizzano i reindirizzamenti in molti punti all'interno dei loro siti web. Ad esempio, un visitatore può essere inviato tramite un reindirizzamento da un motore di ricerca con risultati di ricerca a pagamento. Quando un browser viene reindirizzato, il referente viene spesso perso. La referrer variabile può essere utilizzata per ripristinare il referrer valore originale sulla prima pagina dopo un reindirizzamento. È referrer possibile compilare il file sul lato server o tramite JavaScript dalla stringa di query.
Affinché Analytics possa registrare un referente, deve essere "formato correttamente", ovvero deve seguire il formato URL standard, con un protocollo e una posizione appropriata.
Sintassi e valori possibili
s.referrer="URL"

Solo i valori compatibili con l’URL dovrebbero essere inclusi nel referrer . Verificate che la stringa sia codificata tramite URL (nessun spazio).
Esempi
s.referrer="https://www.google.com/search?q=search+string" 
s.referrer=<%=referrerVar%> // populated server-side  
if(s.getQueryParam('ref') 
s.referrer=s.getQueryParam('ref') 

Impostazioni di configurazione
Nessuno
Insidie, domande e suggerimenti
Deve referrer avere l'aspetto di un URL standard e includere un protocollo.