Show Menu
ARGOMENTI×

Plug-in Adobe: manageVars

Questo plug-in è fornito da Adobe Consulting come cortesia per aiutarvi a ottenere più valore da Adobe Analytics. L'Assistenza clienti Adobe non fornisce supporto per questo plug-in, inclusa l'installazione o la risoluzione dei problemi. Se avete bisogno di aiuto con questo plug-in, contattate l'Account Manager della vostra azienda. Possono organizzare una riunione con un consulente per assistenza.
Il manageVars plug-in consente di manipolare i valori di più variabili Analytics contemporaneamente. È inoltre possibile impostare i valori in lettere minuscole o rimuovere allo stesso tempo i caratteri non necessari da più valori di variabili. Adobe consiglia di utilizzare questo plug-in se si desidera eliminare il valore di più variabili alla volta.

Installare il plug-in utilizzando l'estensione Lancio del Adobe Experience Platform

Adobe offre un’estensione che consente di utilizzare la maggior parte dei plug-in usati comunemente.
  1. Accedete a launch.adobe.com utilizzando le credenziali AdobeID.
  2. Fate clic sulla proprietà desiderata.
  3. Vai alla Extensions scheda, quindi fai clic sul Catalog pulsante
  4. Installare e pubblicare l’ Common Analytics Plugins estensione
  5. Se non lo avete già fatto, create una regola con l'etichetta "Inizializza plug-in" con la seguente configurazione:
    • Condizione: nessuna
    • Evento: Core - Libreria caricata (Page Top)
  6. Aggiungete un'azione alla regola precedente con la seguente configurazione:
    • Estensione: Plug-in Analytics comuni
    • Tipo azione: Initialize manageVars
  7. Salvate e pubblicate le modifiche alla regola.

Installare il plug-in utilizzando l'editor di codice personalizzato Launch

Se non desiderate utilizzare l'estensione del plug-in, potete utilizzare l'editor di codice personalizzato.
  1. Accedete a launch.adobe.com utilizzando le credenziali AdobeID.
  2. Fate clic sulla proprietà desiderata.
  3. Vai alla Extensions scheda, quindi fai clic sul Configure pulsante sotto l'estensione Adobe Analytics.
  4. Espandere la struttura Configure tracking using custom code a soffietto, che mostra il Open Editor pulsante.
  5. Aprite l’editor di codice personalizzato e incollate il codice plug-in fornito di seguito nella finestra di modifica.
  6. Salvate e pubblicate le modifiche nell’estensione Analytics .

Installare il plug-in utilizzando AppMeasurement

Copiate e incollate il seguente codice in qualsiasi punto del file AppMeasurement dopo che è stata creata un'istanza dell'oggetto di tracciamento Analytics (utilizzando s_gi ). La conservazione di commenti e numeri di versione del codice nell’implementazione consente ad Adobe di risolvere eventuali problemi.
/******************************************* BEGIN CODE TO DEPLOY *******************************************/
/* Adobe Consulting Plugin: manageVars v2.1 (Requires pt plug-in and other necessary callback plug-ins) */
s.manageVars=function(cb,l,il){var s=this;if(!s[cb])return!1;l=l||"";il=il||!0;var a,d="pageName,purchaseID,channel,server, pageType,campaign,state,zip,events,products,transactionID";for(a=1;76>a;a++)d+=",prop"+a;for(a=1;251>a;a++)d+=",eVar"+a;for(a=1;6>a;a++)d+=",hier"+a;for(a=1;4>a;a++)d+=",list"+a;for(a in s.contextData)d+=",contextData."+a;if(l){if(1==il)d=l.replace("['", ".").replace("']","");else if(0==il){l=l.split(",");il=d.split(",");d="";for(x in l)for(y in-1<l[x].indexOf("contextData")&& (l[x]="contextData."+l[x].split("'")[1]),il)l[x]===il[y]&&(il[y]="");for(y in il)d+=il[y]?","+il[y]:""}s.pt(d,",",cb,0);return!0} return""===l&&il?(s.pt(d,",",cb,0),!0):!1};

/* Adobe Consulting Plugin: lowerCaseVars for manageVars (Requires manageVars plug-in) */
s.lowerCaseVars=function(v){var s=this;s[v]&&("events"!==v&&-1===v.indexOf("contextData")?(s[v]=s[v].toString(),0!== s[v].indexOf("D=")&&(s[v]=s[v].toLowerCase())):-1<v.indexOf("contextData")&&(v=v.substring(v.indexOf(".")+1),s.contextData[v]&& (s.contextData[v]=s.contextData[v].toString().toLowerCase())))};

/* Adobe Consulting Plugin: cleanStr for manageVars (Requires manageVars and cleanStr plug-ins) */
s.cleanStr=function(v){var s=this;s[v]&&"function"!==typeof cleanStr&&(0>v.indexOf("contextData")?s[v]=cleanStr(s[v]): (v=v.substring(v.indexOf(".")+1),s.contextData[v]&&(s.contextData[v]=cleanStr(s.contextData[v].toString()))))};

/* Adobe Consulting Plugin: cleanStr v1.0 */
function cleanStr(str){if("string"===typeof str){str=str.replace(/<\/?[^>]+(>|$)/g,"").trim().replace(/[\u2018\u2019\u201A]/g, "'").replace(/\t+/g,"").replace(/[\n\r]/g," ");for(;-1<str.indexOf("  ");)str=str.replace(/\s\s/g," ");return str}return""};

/* Adobe Consulting Plugin: pt v2.01 */
s.pt=function(l,de,cf,fa){if(l&&this[cf]){l=l.split(de||",");de=l.length;for(var e,c=0;c<de;c++)if(e=this[cf](l[c],fa))return e}};
/******************************************** END CODE TO DEPLOY ********************************************/

Utilizzare il plug-in

Il manageVars metodo utilizza i seguenti argomenti:
  • cb (obbligatorio, stringa): Nome di una funzione di callback utilizzata dal plug-in per manipolare le variabili Analytics . È possibile utilizzare una funzione Adobe come cleanStr o una funzione personalizzata.
  • l (facoltativo, stringa): Elenco delimitato da virgole variabili Analytics da manipolare. Se non è impostato, il valore predefinito è Tutte le variabili Adobe Analytics, che include:
    • pageName
    • purchaseID
    • channel
    • server
    • pageType
    • campaign
    • state
    • zip
    • events
    • products
    • transactionID
    • Tutte le proprietà
    • Tutte le eVar
    • Tutte le variabili della gerarchia
    • Tutte le variabili elenco
    • Tutte le variabili dei dati di contesto
  • Il (facoltativo, booleano): Impostare su false se si desidera escludere l'elenco delle variabili dichiarate nell' l argomento invece di includerle. Il valore predefinito è true .
Se si chiama questo metodo, non viene restituito alcun valore. ma modifica i valori variabili Analytics in base alla funzione di callback desiderata.

Chiamate di esempio

Esempio n. 1

Codice seguente...
s.manageVars("lowerCaseVars");

...modifica i valori di tutte le variabili sopra descritte in versioni minuscole. L'unica eccezione a questo è la variabile degli eventi, come alcuni degli eventi (ad esempio scAdd, scCheckout, ecc.) sono sensibili alle maiuscole/minuscole e non devono essere minuscole

Esempio n. 2

Codice seguente...
s.manageVars("lowerCaseVars", "events", false);

...genera essenzialmente lo stesso risultato del primo esempio, in quanto la variabile degli eventi non viene ridotta per impostazione predefinita.

Esempio n. 3

Codice seguente...
s.manageVars("lowerCaseVars", "eVar1,eVar2,eVar3,list2");

...cambierà (ad esempio, in lettere minuscole) solo i valori di eVar1, eVar2, eVar3 e list2

Esempio n. 4

Codice seguente...
s.manageVars("lowerCaseVars", "eVar1,eVar2,eVar3,list2", false);

...cambierà (ad es. in lettere minuscole) i valori di tutte le variabili descritte in precedenza ECCEPT per eVar1, eVar2, eVar3 e list2

Esempio n. 5

Codice seguente...
s.manageVars("cleanStr");

...modifica i valori di tutte le variabili descritte in precedenza, incluse quelle relative agli eventi. In particolare, la funzione di callback cleanStr esegue le seguenti operazioni sul valore di ciascuna variabile:
  • Rimuove la codifica HTML
  • Rimuove gli spazi bianchi rilevati all'inizio e alla fine del valore
  • Sostituisce le virgolette singole sinistre/destre (ad es. ") con una singola quotazione semplice (')
  • Sostituisce caratteri di tabulazione, caratteri di nuova riga e caratteri di ritorno a capo con spazi.
  • Sostituisce tutti i valori double (o triple, ecc.) spazi con spazi singoli

Cronologia versioni

2.1 (14 gennaio 2019)

  • Correzione dei bug per i browser Internet Explorer 11.
  • Modifiche per s.cleanStr , che ora utilizza la cleanStr funzione regolare.

2.0 (7 maggio 2018)

  • Rilascio punto (compresa la riscrittura completa del plug-in)
  • Funzione cleanStr di callback aggiunta