Show Menu
ARGOMENTI×

Implementazione dell'integrazione

La distribuzione di questa integrazione è un processo semplice che richiede le seguenti azioni.

Completamento della procedura guidata di integrazione di Adobe

Per attivare l'integrazione, è necessario completare la procedura guidata di configurazione all'interno dell'interfaccia Connettori dati.
  1. Passa all'area Connettori dati (precedentemente Genesis) in Adobe Experience Cloud.
  2. Avviate la procedura guidata di integrazione Demandbase 2.0.
  3. Scegliete la suite di rapporti desiderata e specificate un nome per l'integrazione.
  4. Configura i seguenti elementi:
Elemento Descrizione
Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail del contatto principale.
Descrizione (Facoltativo) Descrizione per questa configurazione di integrazione.
Chiave API Demandbase Puoi ottenere questo da Demandbase.
Dimensione Demandbase personalizzata #N Questi sono gli ID per le 8 dimensioni facoltative. Per ulteriori informazioni, vedere Demandbase Custom Dimensions.
Invia ad Adobe Target Se "true", anche le dimensioni Demandbase saranno inviate ad Adobe Target utilizzando una mbox nascosta.
Nota: Per poter raccogliere le dimensioni, è necessario implementare un file mbox.js configurato sulla pagina Web.
  1. Configura i seguenti elementi di mappatura variabili:
    Elemento
    Descrizione
    Dimensioni Demandbase
    Scegli una variabile eVar disponibile dalla suite di rapporti.
    Dimensioni personalizzate Demandbase (facoltativo)
    Scegli una variabile eVar disponibile dalla suite di rapporti.
  2. Configura i nomi per la Dimensione personalizzata (se applicabile).
    1. Se al punto 4 avete scelto di includere le dimensioni personalizzate e mappato l'eVar opzionale al punto 5, dovete fornire nomi descrittivi per tali dimensioni. Ad esempio, se si sceglie di immettere "stock_ticker" come Dimensione personalizzata 1, è necessario modificare la casella contenente "Dimension 1" in "Stock Ticker".
    2. NON modificate i nomi delle dimensioni standard 8 (ad esempio Demandbase SID, Nome società, Industria, ecc.).
  3. Selezionare la casella per creare automaticamente il dashboard Integrazione Demandbase (consigliato).
  4. Rivedete tutti gli elementi di configurazione e fate clic su Activate Now .

Distribuzione del codice di integrazione

Dopo aver completato la procedura guidata di integrazione, devi distribuire il codice di integrazione nel codice di distribuzione di Adobe Analytics (s_code).
Se per distribuire Adobe Analytics avete utilizzato Adobe TagManager o Gestione tag dinamica, potete aggiungere facilmente il codice di integrazione utilizzando uno di questi strumenti.
  1. Passate alla Support scheda e scaricate e salvate la integration code v2_0_1 risorsa dall'area Risorse dell'integrazione.
  2. Se del caso, apportare le modifiche necessarie al codice. Per ulteriori informazioni, consultate Modifica del codice di integrazione (in questa pagina).
  3. Includete il modulo Integrate se non è già presente nel codice di distribuzione di Adobe Analytics.
  4. Distribuite il codice utilizzando uno dei seguenti metodi:
    • Utilizza Adobe TagManager o Gestione tag dinamica per aggiungere il codice.
    • In alternativa, distribuisci il codice alla risorsa organizzativa incaricata di aggiornare il codice di distribuzione di Adobe Analytics.
Prima di distribuirla in un ambiente di produzione, verificate che la distribuzione dell'integrazione sia verificata in un ambiente di sviluppo/pre-produzione.

Modifica del codice di integrazione

Nella maggior parte dei casi, non sarà necessario apportare alcuna modifica al codice di integrazione prodotto dalla procedura guidata Connettore dati.
Tuttavia, se è necessario apportare modifiche, alcune delle impostazioni del codice sono descritte di seguito.
Impostazione codice Descrizione
s.maxDelay Il numero massimo di millisecondi per cui la richiesta di immagine di Adobe Analytics attenderà i dati Demandbase prima di essere attivata nel server di raccolta di Analytics.
Nota: Questa impostazione si applica a tutte le integrazioni che potrebbero essere in esecuzione tramite il modulo Integrate.
_db._key La chiave API Demandbase.
_db._apiURL Modello URL per l'API Demandbase.
_db._delim Il delimitatore utilizzato per separare i valori delle dimensioni Demandbase quando vengono inviati ad Adobe Analytics. La modifica di questa impostazione potrebbe causare il malfunzionamento delle regole di classificazione predefinite.
_db._setTnt Se true, il codice di integrazione tenterà di utilizzare una mbox nascosta per inviare le dimensioni Demandbase ad Adobe Target come parametri di profilo.
Nota: Ciò richiede che il codice mbox.js esista sulla pagina.
_db._tntVarPrefix Questa stringa viene anteposta al nome di ogni dimensione Demandbase prima dell'invio ad Adobe Target. Ad esempio, se questa impostazione ha il valore "db_", la dimensione "industria" verrà inviata ad Adobe Target come "db_Industry".
_db._DimensionsArray Le dimensioni standard di Demandbase inviate ad Adobe Analytics. È consigliabile non modificare questa impostazione. La proprietà "max_size" è il numero di caratteri consentiti per la dimensione prima del troncamento.
_db._DimensionsArrayCustom Le dimensioni Demandbase personalizzate che vengono inviate ad Adobe Analytics. La proprietà "max_size" è il numero di caratteri consentiti per la dimensione prima del troncamento.
_db._cName Nome del cookie di sessione utilizzato per mantenere lo stato per la comunicazione API Demandbase.
_db._contextName Nome della variabile contextData utilizzata per inviare le dimensioni standard ad Adobe Analytics. È consigliabile non modificare questa impostazione.
_db._contextNameCustom Nome della variabile contextData utilizzata per inviare le dimensioni personalizzate ad Adobe Analytics. È consigliabile non modificare questa impostazione.

Inclusione del modulo Integrate

Il codice di integrazione richiede che il modulo Integrate sia presente nella distribuzione di Adobe Analytics.
Se non disponete già del modulo Integrate come parte della distribuzione, completate i seguenti passaggi a seconda del tipo di implementazione disponibile.

Per AppMeasurement v1.0+

  1. Decomprimete il file zip AppMeasurement scaricato da Analytics > Admin > CodeManager .
  2. Aprire il file denominato AppMeasurement_Module_Integrate.js.
  3. Copiare e incollare il contenuto di questo file nel AppMeasurement.js file principale.
    Incollarla immediatamente prima del commento NON MODIFICARE NULLA SOTTO QUESTA RIGA all'interno del file.

Per codice legacy (H-code)

  1. Scaricate il modulo Integrate dall'area "Risorse" nell'interfaccia utente dei Connettori dati (nella scheda Assistenza).
  2. Copiare e incollare il contenuto di tale file nel s_code file.
    Incollarla immediatamente prima del commento NON MODIFICARE NULLA SOTTO QUESTA RIGA all'interno del file.

Verifica dell'integrazione

Verificare che l'integrazione acquisisca correttamente i dati controllando il tracciamento live e la generazione di rapporti.

Tracciamento live

Utilizzate lo strumento DigitalPulse Debugger per verificare che i dati della dimensione Demandbase vengano inviati ad Adobe Analytics. Dopo aver eliminato i cookie, ricaricate una pagina del sito Web in cui è stato distribuito il codice di integrazione. Presupponendo che l’IP corrente venga mappato su un’organizzazione riconosciuta da Demandbase, è necessario visualizzare risultati simili a quelli indicati di seguito.
Reporting e analisi (ex SiteCatalyst) include due variabili di dati contestuali Demandbase:
Mbox di Target include i parametri del profilo Demandbase: Questo aspetto verrà visualizzato solo se sulla pagina è stato implementato Target E se l'integrazione è stata configurata per Adobe Target. Consultate il Passaggio 4 nella procedura guidata di integrazione di Adobe.

Generazione di rapporti

Rivedete i rapporti Demandbase in Adobe Analytics utilizzando il dashboard creato automaticamente tramite la procedura guidata di integrazione Adobe (Passaggio 7).
In alternativa, puoi passare al reporting Demandbase nella struttura del menu di Adobe Analytics; vedi le schermate di seguito.
Questi dati devono essere visualizzati entro 24-48 ore dalla distribuzione completata.

Domande frequenti

Cosa significa " #"?
Il connettore dati Demandbase indica se un attributo è "Non disponibile" impostando questo valore predefinito. Esistono due scenari comuni in cui è impostato il valore predefinito:
  • Demandbase rileva che il visitatore proviene da un indirizzo IP che non appartiene a una società.
  • Viene utilizzato un attributo Account Watch (che inizia con "watch_list"), ma la società non è inclusa nell'elenco Account Watch.
Perché [n/a] " appare più spesso per alcuni attributi?
Demandbase classifica tutti gli indirizzi IP e fornisce gli attributi audience e audience_segmento anche quando il visitatore non proviene da un IP aziendale. Quando l'audience restituisce valori come "Residenziale", "Wireless" e "Ospitalità", gli altri attributi probabilmente non sono disponibili.
A volte, il pubblico di un visitatore sarà "SMB", ma altri attributi saranno mostrati " [n/a] ". Ciò significa che Demandbase è in grado di classificare il visitatore come una piccola azienda, ma il profilo aziendale completo non è disponibile. Questo accade generalmente per le aziende più piccole, quando più piccole imprese utilizzano lo stesso provider di servizi o un blocco di indirizzi IP.

Considerazioni per sviluppatori

Per regolare il valore predefinito nell’implementazione, aggiorna la riga:
_db._nonOrgMatchLabel = "[n/a]";