Show Menu
ARGOMENTI×

Domande frequenti

Accesso/Diritti

Domanda Risposta
D: Devo essere un cliente Adobe Advertising Cloud o Adobe Advertising Cloud (AMO) per accedere a questa funzionalità?
A: No, questa funzionalità è disponibile per i clienti non-Advertising Cloud e non-AMO.
I clienti AMO possono sfruttare l'integrazione Analytics-AMO esistente; non potranno utilizzare Analisi annunci.
D: Quali SKU di Adobe Analytics consentono di utilizzare Analisi della pubblicità?
A: Analisi della pubblicità è disponibile per gli SKU Adobe Analytics Select , Prime e Ultimate .
D: Dobbiamo pagare di più per utilizzare Analisi della pubblicità?
A: No, al di fuori del provisioning SKU corretto Analisi della pubblicità non comporta costi aggiuntivi.
D: La pubblicità di Analytics verrà conteggiata rispetto all’utilizzo delle chiamate server?
A: No, Analisi della pubblicità utilizza un tipo di origine dati speciale che non comporta costi di chiamata del server.
D: Se si utilizza già Advertising Cloud/AMO , è ancora possibile utilizzare la funzionalità Analisi della pubblicità?
A: Qualsiasi account compatibile del motore di ricerca passerà a Advertising Analytics e verrà visualizzato come di sola lettura. Tutte le modifiche o gli aggiornamenti devono essere gestiti in Advertising Cloud/AMO.
D: Possiedo lo SKU corretto, ma non posso accedere ad Analisi della pubblicità, perché?
A: Analisi della pubblicità è disponibile solo per gli amministratori di Adobe Analytics; tuttavia, gli amministratori possono concedere l'accesso agli utenti non amministratori. Contattate il vostro amministratore per i diritti di accesso.

Utilizzo di Analisi della pubblicità

Domanda Risposta
D: Quali account del motore di ricerca sono inclusi in Analisi della pubblicità?
A: Gli account del motore di ricerca includono Google AdWords e Microsoft Bing.
Nota: Yahoo Gemini è stato assorbito da Microsoft Bing il 31 marzo 2019. Di conseguenza, l’opzione per l’account per annunci Yahoo Gemini non è più disponibile.
D: Dove posso andare per accedere ad Analisi della pubblicità?
A: Dopo aver effettuato l'accesso ad Adobe Analytics, andate al menu Admin . Selezionate quindi la nuova opzione di menu Advertising Analytics per aggiungere gli account dei motori di ricerca.
D: In che modo i dati vengono raccolti e passati in Analytics ?
A: Advertising Analytics utilizza una serie di API personalizzate per trasmettere dati dai motori di ricerca tramite Adobe Advertising Cloud ad Analytics.
D: Quali dati di ricerca si ottengono con questa integrazione?
A: Avrete 1) Impression, 2) Clic, 3) Costi, 4) Valutazione qualità, e 5) Posizione media direttamente dai motori di ricerca, così come 6) Istanze AMO ID (Clic Istanze).
D: Posso suddividere i miei dati di Analisi della pubblicità per altri dati di Analytics (metriche/dimensioni)?
A: No, i dati di ricerca non elaborati verranno inseriti come un set di dati indipendente. Tuttavia, esiste una versione Istanze dei dati di clic che può essere suddivisa per altri dati di Analytics.
D: Qual è la definizione dei vari indicatori di stato per i miei account (In attesa, Attivo, In pausa, ecc.)?
A: Ciascuno di questi indicatori di stato identifica la fase del ciclo di vita di ciascun account del motore di ricerca.
  • In sospeso indica che l'account è stato configurato, ma i dati non vengono ancora estratti.
  • Pausa indica che l’account era già configurato ma è stato disattivato.
  • Attivo significa che l’account è stato completamente configurato e sta recuperando i dati di ricerca.
D: Sto cercando di mappare i miei account Analisi della pubblicità su una suite di rapporti specifica, ma non è disponibile nella modale Suite di rapporti. Perché?
A: Prima di poter assegnare una suite di rapporti a un account Analytics pubblicitario, è necessario effettuare il provisioning della suite di rapporti desiderata per i report Analisi della pubblicità .
A questo scopo, puoi accedere a una pagina Amministratore separata da: Admin > Suite di rapporti > [seleziona suite di rapporti con abilitazione Experience Cloud] > Edit Settings (Modifica impostazioni) > Advertising Analytics Configuration (Analisi della pubblicità) .
D: È possibile assegnare una suite di rapporti virtuale a un account Analytics pubblicitario?
A: Le suite di rapporti virtuali non raccolgono i dati, pertanto non è possibile mappare direttamente un account Analisi pubblicitaria su una VRS.
Tuttavia, potete mappare l'account Analisi pubblicitaria sulla suite di rapporti principale della VRS in cui desiderate visualizzare i dati.
Le metriche del Motore di ricerca (clic/costo/impression) potrebbero non essere visualizzate nella VRS a meno che non si includa una condizione "OR" nella logica del segmento in base all'ID AMO (o alla sua classificazione). Esempio: L'aggiunta di "tutti gli hit in cui esiste l'ID AMO" includerebbe le metriche del motore di ricerca nel segmento.
D: Le metriche di Analisi della pubblicità sono segnalate nel report Marketing Channels (Canali di marketing)?
A: No, non sono inclusi nel report Marketing Channels (Canali di marketing).
D: Quando vengono inseriti i dati di ricerca in Analytics?
A: I dati di ricerca vengono estratti dai motori di ricerca circa 6AM (06:00) nel fuso orario del tuo centro dati Analytics. Questo avviene quando i dati AMO vengono raccolti e inseriti nella suite di rapporti. Viene quindi convertito nel fuso orario della suite di rapporti come parte dell'inserimento dei dati in Analytics.
D: Cosa è possibile acquisire prima del clic ? Portiamo impressioni, costi, posizione media, ecc. anche senza il click?
A: L’ID AMO acquisirà le metriche del motore di ricerca: Impression, costo, clic, posizione media e punteggio qualità medio. Se non ci sono clic, ma ci sono impression, i dati del punteggio impression/posizione/qualità saranno comunque inviati ad Analytics. In genere, se non ci sono clic, non ci sono costi.
D: A quale livello vengono acquisiti i dati? Visitatore? Hit?
A: Le metriche del motore di ricerca vengono acquisite a livello di hit e collegate all’ID AMO (e alle relative classificazioni). Si tratta di dati di livello sintetico e non sono connessi a visite/visitatori. Di conseguenza, le metriche del motore di ricerca possono essere utilizzate solo nei segmenti che rientrano a livello di hit e si basano sull’ID AMO (o sulle sue classificazioni).
L’ID AMO viene acquisito anche nella pagina di destinazione nell’hit per la pagina (che la collega alla visita/visitatore) e persiste a valle per ottenere credito per altre metriche di Analytics (fino alla scadenza o fino alla scadenza del termine per la sovrascrittura da parte di un nuovo ID AMO). È completamente incorporato nel set di dati come qualsiasi altra eVar.
D: Acquisiamo anche le versioni Google.com o country (ad esempio google.co.uk, google.it, google.fr o google.de)?
A: La classificazione Ad Platform acquisisce i seguenti valori: "Google Adwords" e "Bing Ads".
Una procedura ottimale comune consiste nell’includere il codice del paese nella denominazione delle campagne. Potete quindi filtrare verso il basso o segmentare (ad esempio, se tutte le campagne iniziano con country code_, e quindi creare un segmento in cui Campagne (AMO ID) inizia con "UK_" fornirà solo dati per il Regno Unito).
D: La metrica "Costo AMO" è il costo pagato per ogni parola chiave/annuncio come riportato dal motore di ricerca. Questo è il costo netto o il costo lordo?
A: "costo AMO" è solo il costo pagato ai motori di ricerca. Non sono incluse le tariffe per l'ottimizzazione o la gestione di ricerche e piattaforme.
D: Sono previsti altri canali pubblicitari come Display o Social ?
A: No, attualmente non abbiamo piani per questi altri canali nella tabella di marcia.

Tracciamento automatico e manuale

Domanda Risposta
D: Quando configurate il mio account Pubblicità, dichiara che il tracciamento automatico può causare conseguenze non intenzionali. Che tipo di conseguenze possono verificarsi?
A:
  • La modalità automatica tenterà di aggiungere parametri URL alla fine dei modelli di tracciamento/URL di destinazione nel formato corretto. Tuttavia, è responsabilità dell’utente assicurarsi che i parametri URL aggiunti continuino correttamente sulla pagina di destinazione finale.
  • La modalità automatica può inserire parole chiave nell’URL di destinazione e il server Web potrebbe non supportare parole chiave con caratteri speciali.
D: Se ho impostato inizialmente il tracciamento manuale o automatico, posso passare successivamente all'altra modalità di tracciamento? Quali sono le implicazioni?
A: Sì è possibile passare, ma sarà necessario rimuovere la vecchia logica di tracciamento prima di fare l'interruttore. Ciò potrebbe causare un certo tempo di inattività del monitoraggio nel giorno in cui l'interruttore viene effettuato (soprattutto se si passa da manuale a automatico). In quanto tale, si consiglia di non commutare a meno che non sia assolutamente necessario.
  • Passaggio da Manuale a Automatico : Rimuovete le aggiunte manuali ai modelli di tracciamento, quindi passate dall’interfaccia utente Analisi pubblicitaria a Automatica e salvate l’impostazione. Il sistema potrebbe richiedere fino a x ore per compilare i codici di monitoraggio automatico.
  • Passaggio da Automatico a Manuale : Aggiornate l'interruttore da manuale a automatico nell'interfaccia utente di configurazione di Advertising Analytics, quindi distribuite i codici di tracciamento manuali il più rapidamente possibile. Durante l’implementazione dei codici di tracciamento manuali, rimuovete i codici di tracciamento automatico visualizzati nei modelli di tracciamento dei motori di ricerca.