Show Menu
ARGOMENTI×

Attributi supportati per DCS le API chiamate

Elenca e descrive la sintassi e gli attributi supportati (o coppie chiave-valore) che potete trasmettere al Data Collection Servers (DCS). Queste informazioni sono utili per formattare DCS le richieste e comprendere i parametri restituiti dal sistema.

Prefissi di attributi

Per classificare il tipo di dati che si sta trasmettendo, le chiavi DCS si basano su specifici prefissi aggiunti alle chiavi in coppie chiave-valore.
Prefisso chiave Riservato per
c_
Attributi definiti dal cliente.
d_
gli attributi Audience Manager .
h_
Dati dell’intestazione HTTP.
p_
Attributi privati definiti dal cliente.
Il DCS accetta dati personali e privati quando la chiave ha un p_ prefisso. I dati privati vengono utilizzati per la valutazione delle caratteristiche, ma non vengono registrati o memorizzati nel nostro sistema. Ad esempio, consente di specificare che la caratteristica è definita come customers = p_age<25 e di passare p_age=23 in una chiamata all'evento. Date queste condizioni, l'utente che soddisfa i criteri di qualifica basati sull'età si qualifica per la caratteristica, ma la coppia chiave-valore viene eliminata dopo che Audience Manager riceve la richiesta e non viene registrata.

d_ Attributi

Tutte queste opzioni sono facoltative, a meno che non desideriate una risposta da parte del DCS. Se si desidera che DCS restituisca una risposta, d_rtbd=json è necessario.
Attributo Descrizione
d_caller
Utilizzato per identificare il chiamante che sta effettuando la chiamata all'API DCS .
d_cb
Specifica una funzione JavaScript da eseguire utilizzando la risposta DCS come parametro di funzione della funzione di callback.
d_cid
Contiene una o più coppie di ID provider di dati ( DPID ) e ID utente provider di dati ( DPUUID ) assegnati da Audience Manager . Se utilizzate più coppie di DPID s e DPUUID s, separate ogni coppia con il carattere non stampabile %01 . Ad esempio: DPID %01 DPUUUID .
d_cid sostituisce d_dpid e d_dpuuid , che sono obsoleti ma sono ancora supportati. Consulta CID Replaces DPID and DPUUID .
d_cid_ic
Contiene un codice di integrazione e un ID utente univoco associato in una coppia chiave-valore singola.
d_cid_ic sostituisce d_dpid e d_dpuuid , che sono obsoleti ma sono ancora supportati. Consulta CID Replaces DPID and DPUUID .
d_coppa
Disabilitare l'uso di cookie di terze parti per conformarsi alle norme sulla protezione dei bambini. Questo parametro viene impostato dinamicamente da Adobe Adobe Experience Platform Identity Service e dipende dalla idSyncDisable3rdPartySyncing configurazione. Consulta Supporto COPPA nel servizio identità Adobe Experience Platform .
d_cts=1
d_cts=2
Facoltativo. Abilitato su richiesta del cliente. Contatta il tuo consulente Adobe Audience Manager o l'Assistenza clienti.
Indica che le caratteristiche e i segmenti devono essere restituiti all'interno della JSON risposta.
  • d_cts=1 restituisce ID segmento legacy per i segmenti.
  • d_cts=2 restituisce gli ID del segmento per i segmenti.
Esempio di risposta:
{     "stuff": [],     "uuid": "07955261652886032950143702505894272138",     "dcs_region": 7,     "traits": [420020, 5421506],     "segments": [984263, 985264],     "tid": "ss3OTqPiQp0=" }
d_dpid
Obsoleto. Vedere d_cid e d_cid_ic .
d_dpuuid
Obsoleto. Vedere d_cid e d_cid_ic .
d_dst=1
Restituisce i dati di destinazione URL nella JSON risposta.
d_dst_filter
d_dst_filter è un attributo riservato, utilizzato nell'integrazione tra Adobe Analytics e Audience Manager.
È consigliabile non creare caratteristiche che utilizzano attributi riservati. Adobe può modificare gli attributi riservati in qualsiasi momento.
d_jsonv=1|0
Indica la JSON versione da utilizzare nella risposta. In genere, è necessario impostare questo valore su d_jsonv=1 . L’impostazione d_jsonv=0 disattiva le sincronizzazioni ID.
d_mid
Specifica l’ID Experience Cloud impostato e utilizzato dal servizio ID Experience Cloud . Per ulteriori informazioni sull’ECID, consulta Cookie e il Experience Cloud Identity Service .
d_nsid
Nome ID spazio. Indica il contenitore JavaScript utilizzato. Usato da DIL per la sincronizzazione ID.
d_ptfm
Consente Audience Manager di distinguere le richieste per dispositivi mobili dalle richieste desktop. I valori supportati includono:
  • ios
  • android
  • browser
  • all
d_rs
Obsoleto. d_rs è un attributo riservato, utilizzato nell'integrazione legacy tra Adobe Analytics e Audience Manager .
È consigliabile non creare caratteristiche che utilizzano attributi riservati. Adobe può modificare gli attributi riservati in qualsiasi momento.
d_rtbd=json
Obbligatorio se si desidera una JSON risposta dal DCS .
  • Se si omette questa opzione, il DCS restituisce un pixel nell’intestazione.
  • Se includete questo, il DCS restituisce un JSON oggetto nel corpo della risposta. Vedere l'esempio seguente. La vostra risposta potrebbe essere più complessa.
{     "stuff": [],     "uuid": "22920112968019678612904394744954398990",     "dcs_region": 7,     "tid": "ss3OTqPiQp0=" }
d_sid
SID sta per ID punteggio. Si tratta di un ID univoco per una caratteristica o un segmento.
d_tdpid
Passa un'origine dati per la valutazione delle caratteristiche. Vengono valutate solo le caratteristiche di questa origine dati.
Ad esempio, supponiamo che:
  • Caratteristica T1 con:
  • Regola caratteristica: " key1 == val1 "
  • Origine dati ( DPID ): 1
  • Codice di integrazione DPID: ic1
  • Caratteristica T2 con:
  • Regola caratteristica: " key2 == val2 "
  • Origine dati (DPID): 2
  • Codice di integrazione DPID: ic2
In una chiamata di esempio yourcompany.demdex.net/event?key1=val1&key2=val2&d_tdpid=1 , viene restituita solo la caratteristica T1.
d_tdpid_ic
Lo scopo è identico al d_tdpid parametro descritto in precedenza. Tuttavia, in questo caso, l'origine dati viene passata utilizzando il codice di integrazione.
Tenendo le caratteristiche descritte sopra, prendete in considerazione la chiamata di esempio:
Ad yourcompany.demdex.net/event?key1=val1&key2=val2&d_tdpid_ic=ic2 esempio, viene restituita solo la caratteristica T2.
d_uuid
ID utente univoco. Identifica un visitatore quando questo valore non è disponibile da un cookie.