Show Menu
ARGOMENTI×

Documentation Updates 2015

Un elenco della documentazione nuova e rivista di Audience Manager rilasciata nel 2015. Include piccoli aggiornamenti o modifiche alla guida di Audience Manager che potrebbero non essere inclusi nelle note sulla versione di Experience Cloud.

November, 2015

Argomento Descrizione
Aggiornato con collegamenti a un elenco scaricabile di ID di regione.
Aggiornato per includere nuovi requisiti di password.
Istruzioni su come allocare le impression per diversi feed di dati CPM.
Istruzioni su come allocare le impression per diversi feed di dati a tariffa fissa.
Audience Manager imposta un limite massimo per il numero di caratteristiche, segmenti, destinazioni e modelli algoritmici che è possibile creare per un account.
Gli sconti consentono ai provider di dati di ridurre il prezzo di un feed di dati per gli acquirenti selezionati.
Gli acquirenti possono richiedere o iscriversi ai feed di dati scontati.

October, 2015

Argomento Descrizione
Aggiornate il codice per utilizzare d_cid o d_cid_ic invece di d_dpid e d_dpuuid . Le variabili DPID e DPUUID continueranno a funzionare, ma devi considerarle obsolete. Ciò include varianti DPID e DPUUID senza il prefisso d_ .
Testo modificato per includere le coppie chiave-valore d_cid e d_cid_ic .
Un feed di dati privato è un'opzione che consente ai fornitori di limitare l'accesso degli acquirenti ai loro dati. I provider di dati e gli acquirenti devono consultare questa sezione per informazioni sulla creazione e la sottoscrizione a feed di dati privati.
Elenco e descrizioni dei codici di errore e dei messaggi restituiti dal DCS.

September, 2015

Argomento Descrizione
Requisiti di formato e di contenuto per l'inserimento di dati nei report Audience Optimization .
Revisioni e aggiornamenti del testo. Sono state inoltre incluse nuove coppie chiave-valore necessarie per utilizzare e visualizzare i nomi dei dati leggibili nei report Advertising Analytics .
Revisioni e aggiornamenti del testo. Sono state inoltre incluse nuove coppie chiave-valore necessarie per utilizzare e visualizzare i nomi dei dati leggibili nei report Advertising Analytics .
Introduzione aggiornata con informazioni sui requisiti.

August, 2015

Argomento Descrizione
Gli strumenti di gestione di massa consentono di creare e gestire più oggetti contemporaneamente con un'unica operazione. Puoi utilizzare Strumenti di gestione di massa per lavorare con origini dati, segnali derivati, destinazioni, cartelle, segmenti e caratteristiche.
Implementazione del modulo Gestione dell'audience
La variabile di dati contestuali si è chiusa in modo errato con un punto invece di un carattere di sottolineatura.
  • Corretto: c_contextData.*
  • Scorretto: c_contextData_*
Abilitazione unione profilo cliente
I clienti di Analytics devono impostare un codice di integrazione quando utilizzano il profilo marketing principale e passare gli ID dichiarati tramite il servizio ID visitatore ad Audience Manager .
Questo documento è obsoleto ed è stato sostituito da Crea un'origine dati multi-dispositivo.
Una nuova voce Domande frequenti spiega perché, a volte, le nuove caratteristiche registrate non vengono visualizzate in Trait Graph .
È stata rivista la descrizione per la dimensione stimata del segmento.
Testo aggiornato e nuove immagini che illustrano il funzionamento dei vari sistemi Audience Manager e il modo in cui i dati scorrono nel nostro sistema.

July, 2015

Argomento Descrizione
Collegamenti e rimandi alla documentazione.
Collegamenti obsoleti aggiornati. Facendo clic su un riferimento incrociato dovreste passare al documento corretto anziché a una notifica di reindirizzamento.
Importa file di dati DCM in Audience Manager Inserite i dati di DoubleClick Campaign Manager in Audience Manager .
Metodi e codice API per Data Collection Server (DCS) Utilizzate il codice DCS come API per il trasferimento di dati in tempo reale.

June, 2015

Argomento Descrizione
Il metodo di creazione DIL.
  • Rimosso il parametro opzionale iframeAttachmentDelay .
  • È stata aggiunta una nota alla variabile dichiaratoId . Quando utilizzi il servizio ID visitatori, imposta l’ID con setCustomerIDs invece di DIL. See Customer IDs and Authenticated States .

May, 2015

Argomento Descrizione
Audience Marketplace Audience Marketplace consente ai provider di dati e agli acquirenti di eseguire le transazioni di dati in modo self-service con il minimo sforzo. A tal fine, fornisce funzioni specializzate che variano a seconda del ruolo di acquirente o venditore di dati.
Revisioni:
  • Procedura e istruzioni semplificate per la creazione di un gruppo e l’assegnazione delle autorizzazioni.
  • Sono state aggiunte informazioni sulle autorizzazioni per i caratteri jolly e su come utilizzarle.

April, 2015

Argomento Descrizione
È stata aggiunta la seguente nota:
Nota: Audience Manager non supporta i file .zip per i socket S3 in entrata.
È stata aggiunta una nuova FAQ che spiega perché Total Fires for onboard Traits visualizza sempre 0.
Sono state aggiunte informazioni sulla cattura di animali nelle Antille del Regno Unito e dei Paesi Bassi.

March, 2015

Argomento Descrizione
Aggiunta di una nuova domanda frequente che spiega perché il numero di record elaborati correttamente potrebbe essere diverso quando si confrontano la ricevuta in entrata e i rapporti in AAM.
È stata aggiunta una nuova FAQ che spiega perché le uniche caratteristiche per i tratti caricati cross-device sono superiori al numero totale di record caricati.
Sono state rimosse informazioni su Talend.
Sono state rimosse informazioni su Netezza e sostituite con informazioni su RedShift.
Conservazione dei dati
Nuovo argomento.
È stato modificato in Privacy e conservazione dei dati FAQ (12/2016).

February, 2015

Argomento Descrizione
Aggiornati i tempi per l’inserimento giornaliero di file in entrata e l’esportazione in uscita.
Sono state aggiunte informazioni che spiegano come viene calcolata la modifica delta in base all’intervallo di tempo scelto.
È stata aggiunta una nota che spiega come esaminare un cambiamento delta insolitamente grande in visitatori univoci.
Sono state aggiunte le seguenti informazioni alla sezione Limitazioni e regole:
  • Le espressioni di capping delle frequenze includono tutti gli utenti il cui numero di realizzazioni delle caratteristiche è inferiore al valore desiderato.
    Ad esempio:
    frequenza([1000T]) <= 5
    Questa espressione include tutti gli utenti che hanno realizzato la caratteristica con l'ID "1000" meno di cinque volte, inclusi gli utenti che non hanno realizzato la caratteristica.
  • Se i requisiti di aggiornamento/frequenza devono essere inferiori a un numero specifico di volte o di giorni, è necessario unire tale caratteristica a un altro con un operatore AND.
    Utilizzando l'esempio precedente, frequenza([1000T]) <= 5 , l'espressione diventa valida se unita a un'altra caratteristica.
    Ad esempio:
    frequenza([1000T]) <= 5 AND isSiteVisitorTrait
  • Per i casi d’uso di limite di frequenza per la pubblicità, potete creare una regola di segmento simile a quella riportata di seguito:
    (frequenza([1000T] <= 2D) >= 5)?
    Questa espressione include tutti gli utenti che hanno realizzato la caratteristica con l'ID "1000" negli ultimi 2 giorni più di cinque volte.
    Puoi ottenere il limite inviando questo segmento al server di annunci e quindi includere un NOT nel segmento nel server di annunci. Questo approccio consente di ottenere prestazioni migliori in Audience Manager, pur continuando a servire lo stesso scopo per i limiti di frequenza.

January, 2015

Argomento Descrizione
Modificato l’esempio di codice per includere la proprietà count delle cartelle.
Nuovo argomento.
È stato chiarito il tempo necessario per la propagazione dei dati in entrata al bordo.
Argomento modificato in modo significativo.
Nuovo argomento.
È stata aggiunta una sezione che spiega come vengono generati i numeri nei rapporti generali.
È stato aggiunto un facoltativo che esclude informazioni identificabili personalmente (PII).
Sono state aggiunte informazioni che spiegano perché potrebbe esserci una differenza tra la popolazione del segmento in tempo reale e i valori univoci.
Abilitazione unione profilo cliente
È stato aggiunto un ulteriore passaggio per spiegare come aggiungere l’uso degli ID dichiarati a DIL e all’SDK di Mobile.
Questo documento è stato dichiarato obsoleto e sostituito da Crea un'origine dati multi-dispositivo.
Argomento rivisto.
Profile Merge Architecture
Testo aggiornato e illustrazioni aggiunte.
Questo documento è stato dichiarato obsoleto e sostituito da Collegamento profilo.
È stato aggiunto il punto elenco che spiega che è possibile configurare i requisiti di frequenza senza configurare i requisiti di aggiornamento lasciando vuoto il campo Recency.
Sono state aggiunte informazioni sui segmenti rimossi nei file in uscita.
È stato aggiunto un nuovo argomento.