Show Menu
ARGOMENTI×

Elenco e impostazioni origini dati

Visualizza un elenco delle origini dati attualmente configurate, aggiungi nuove origini dati e modifica le origini dati esistenti.
È inoltre possibile gestire le origini dati utilizzando API metodi. Per ulteriori informazioni, vedi Metodi API origine dati.

Visualizzazione elenco Origini dati

Il Data Sources dashboard è un'area di lavoro centralizzata per la gestione delle origini dati.
Il Data Sources dashboard ( Audience Data > Data Sources ) contiene funzioni e strumenti utili per:
  • Visualizza tutte le origini dati esistenti, inclusa la descrizione, lo stato di ciascuna origine dati, e se si tratta Inbound, Outbound, entrambe o Shared Provider.
  • Cerca origini dati per nome.
  • Creazione, modifica ed eliminazione di origini dati.

Impostazioni origine dati e opzioni menu

Le impostazioni nelle diverse sezioni dell'interfaccia di Data Source gestione identificano l'origine dati, determinano come viene utilizzata o condivisa e consentono di abilitare la segnalazione degli errori per l' Onboarding Status Report.

Dettagli origine dati

Oltre ai campi di testo, la Data Source Details sezione contiene i controlli e le opzioni elencati di seguito.
Impostazione Opzioni menu
Tipo di ID
  • Cookie : ID cookie che identifica un dispositivo. Selezionare questa opzione quando l'origine dati è un browser Web o quando si utilizzano dati o dati anonimi che non possono essere associati a una singola persona.
  • ID pubblicità dispositivo: Identificatore del dispositivo mobile. Selezionare questa opzione quando l'origine dati è un dispositivo mobile o Internet abilitato.
  • Dispositivo incrociato: Un ID autenticato fornito dal cliente. Selezionate questa opzione per creare:
    • Un'origine dati multi-dispositivo e crea una regola di unione profilo.
    • Un'origine dati che utilizza i collegamenti forniti da Adobe Experience Cloud Device Co-op o un altro grafico di dispositivi di terze parti integrato con Audience Manager .
Definizione ID
Le opzioni di definizione dell' ID definiscono il rapporto tra un'origine dati e un ID utente di Audience Manager e i dispositivi associati collegati da Adobe Experience Cloud Device Co-op o da un altro grafico di dispositivi di terze parti integrato con Audience Manager . Le opzioni includono:
  • Persona: ID utilizzato per definire una singola persona. Questo ID può essere mappato su più ID Audience Manager .
  • Famiglia: L’ID usato per definire un gruppo di persone. Questo ID può essere mappato su più ID Audience Manager.

Controlli sull'esportazione dei dati

I Controlli sull'esportazione dei dati sono regole di classificazione facoltative applicabili a un'origine dati e a una destinazione. Impediscono l'invio di dati a una destinazione in caso di violazione della privacy dei dati o dell'accordo di utilizzo. Saltate questa sezione se non utilizzate Data Export Controls.
Le restrizioni all'esportazione non funzioneranno se non imposti un'etichetta di esportazione corrispondente su una destinazione.
Le opzioni includono:
  • No Restriction
  • Cannot be tied to personally identifiable information
  • Cannot be used for on-site ad targeting
  • Cannot be used for off-site ad targeting
  • Cannot be used for on-site personalization

Data Source Settings

Il pannello Data Source Settings contiene i controlli e le opzioni elencati di seguito. Alcune di queste impostazioni includono opzioni secondarie e voci di menu aggiuntive che è possibile selezionare per modificare un'origine dati.

Impostazioni origine dati in entrata

Selezionare la Inbound casella di controllo quando l'origine dati è progettata per ricevere i dati in ingresso. Selezionando la Inbound casella di controllo vengono visualizzati altri due gruppi di controlli descritti di seguito.
Impostazione Opzioni menu
Tipo di ID
L'opzione In entrata richiede un tipo di ID. Le opzioni includono:
  • ID cliente: Identifica i dati in entrata con un ID cliente.
  • ID Audience Manager: Identifica i dati in entrata con un ID Audience Manager .
  • Experience Cloud ID : Identifica i dati in entrata con un ID Experience Cloud . See Cookies and the Experience Cloud ID .
Risoluzione dei problemi del formato file
Selezionate Abilita campionamento errori file per risolvere i problemi relativi all'elaborazione dei file in entrata. Questa funzione genera un rapporto di esempio di errore che mostra il formato del file e gli errori di sintassi.
Consultate Rapporto sullo stato di onboarding: Informazioni sulla segnalazione degli errori e sul campionamento degli errori.

Altre impostazioni origine dati

Impostazione Seleziona quando
In uscita
L'origine dati invia i dati a una destinazione.
Condivisione attivata
L'origine dati può essere condivisa con altri partner.
Usa come profilo autenticato
L'origine dati cross-device contiene un ID autenticato. Un ID autenticato viene raccolto e sincronizzato con un ID Audience Manager durante un evento di autenticazione (ad esempio, un utente accede al sito, in-app, ecc.). L'ID autenticato può essere utilizzato per i dati di bordo provenienti da altre origini che archiviano l'ID. Può essere utilizzato anche per collegare più ID dispositivo in Collegamento profilo.
Questa opzione espone un campo di testo che consente di rinominare l'origine dati con un alias. Se si utilizza un alias, questo nuovo nome ha la precedenza sul nome dell'origine dati e viene visualizzato in Opzioni profilo autenticato quando si crea una regola Creare una regola di unione dei profili Unione profilo.
Usa come Device Graph
Crea un'origine dati come grafico del dispositivo che puoi fornire ad altri clienti Audience Manager . Prima di selezionare questa opzione, indicate al vostro consulente Audience Manager con quali clienti deve essere condivisa questa Origine dati. Il consulente dovrà fornire tali aziende attraverso i nostri processi interni.
Questa opzione espone un campo di testo che consente di rinominare l'origine dati con un alias. Se utilizzi un alias, questo nuovo nome ha la precedenza sul nome dell'origine dati e viene visualizzato in Opzioni dispositivo quando crei una regola Creare una regola di unione dei profili Unione profilo.
Condivisione di ID visitatore o dispositivo associati con clienti Audience Manager specifici
L'origine dati cross-device contiene ID da un grafico del dispositivo. Un grafico del dispositivo è una raccolta di ID che vengono mappati a uno o più ID Audience Manager su un cluster. In genere, questo cluster rappresenta una persona o un gruppo domestico più grande. Disponibile solo per gli account elencati come "Data Provider".
Condivisione di ID visitatore o dispositivo associati attraverso la piattaforma Audience Manager
La tua origine dati contiene gli ID visitatore o dispositivo che possono essere condivisi tra altre soluzioni Experience Cloud .
Conservazione dei dati per gli ID cliente inattivi
Consente di impostare il periodo di conservazione dei dati per gli ID cliente inattivi. Questo determina per quanto tempo Audience Manager mantiene gli ID cliente nel nostro database dopo che sono stati visti per l’ultima volta sulla piattaforma Audience Manager.
Il valore predefinito è 24 mesi (720 giorni). Il valore minimo è 1 mese e il valore massimo è 5 anni. Teniamo presente che contiamo tutti i mesi come 30 giorni.
Audience Manager esegue un processo che elimina gli ID cliente inattivi una volta alla settimana, in conformità con la conservazione dei dati impostata per gli ID cliente inattivi.
Audience Manager esegue un processo che elimina gli ID cliente inattivi una volta alla settimana, in conformità con la conservazione dei dati impostata per gli ID cliente inattivi.
Nota : Questo controllo è disponibile solo per le origini dati cross-device. Vedi anche Creazione di un'origine dati multi-dispositivo .
Codici di integrazione delle caratteristiche univoci
È necessario applicare due caratteristiche della stessa origine dati che non hanno lo stesso codice di integrazione.
Codici di integrazione dei segmenti univoci
È necessario applicare che due segmenti della stessa origine dati non abbiano lo stesso codice di integrazione.