Show Menu
ARGOMENTI×

Filtraggio degli schemi

Filtri di sistema

È possibile filtrare l'accesso allo schema per utenti specifici, a seconda delle relative autorizzazioni. I filtri di sistema consentono di gestire le autorizzazioni di lettura e scrittura delle entità dettagliate negli schemi, utilizzando i parametri readAccess e writeAccess .
Questa limitazione si applica solo agli utenti non tecnici: un utente tecnico con le relative autorizzazioni o che utilizza un flusso di lavoro sarà in grado di recuperare e aggiornare i dati.
  • readAccess : consente l'accesso in sola lettura ai dati dello schema.
    Avvertenza - Tutte le tabelle collegate devono essere impostate con la stessa limitazione. Questa configurazione può influire sulle prestazioni.
  • writeAccess : fornisce l'accesso in scrittura ai dati dello schema.
Questi filtri vengono inseriti a livello di elemento principale degli schemi e, come illustrato negli esempi seguenti, possono essere formati per limitare l'accesso.
  • Limita autorizzazioni di scrittura
    In questo caso, il filtro viene utilizzato per non consentire le autorizzazioni di scrittura sullo schema per gli operatori senza l'autorizzazione AMMINISTRAZIONE. Ciò significa che solo gli amministratori avranno le autorizzazioni di scrittura sulle entità descritte da questo schema.
    <sysFilter name="writeAccess">      
     <condition enabledIf="hasNamedRight('admin')=false" expr="FALSE"/>    
    </sysFilter>
    
    
  • Limitare le autorizzazioni di lettura e scrittura:
    In questo caso, il filtro viene utilizzato per bloccare le autorizzazioni LETTURA e SCRITTURA sullo schema per tutti gli operatori. Solo l'account interno , rappresentato dall'espressione "$(loginId)!=0", dispone di tali autorizzazioni.
    <sysFilter name="readAccess"> 
     <condition enabledIf="$(loginId)!=0" expr="FALSE"/>
    </sysFilter>
    
    <sysFilter name="writeAccess">  
     <condition enabledIf="$(loginId)!=0" expr="FALSE"/>
    </sysFilter>
    
    
    I possibili valori di attributo espr utilizzati per definire la condizione sono TRUE o FALSE.
Se non viene specificato alcun filtro, tutti gli operatori avranno le autorizzazioni di lettura e scrittura per lo schema.

Protezione degli schemi incorporati

Per impostazione predefinita, gli schemi predefiniti sono accessibili solo con autorizzazioni di scrittura per gli operatori con diritti di amministrazione:
  • ncm:pubblicare
  • nl:monitoraggio
  • nms:calendario
  • xtk:builder
  • xtk:connessioni
  • xtk:dbInit
  • xtk:entityBackupNew
  • xtk:entityBackupOriginal
  • xtk:entityOriginal
  • xtk:form
  • xtk:funcList
  • xtk:fusione
  • xtk:image
  • xtk:javascript
  • xtk:jssp
  • xtk:jst
  • xtk:navtree
  • xtk:operatorGroup
  • xtk:package
  • xtk:queryDef
  • xtk:resourceMenu
  • xtk:rights
  • xtk:schema
  • xtk:scriptContext
  • xtk:specFile
  • xtk:sql
  • xtk:sqlSchema
  • xtk:srcSchema
  • xtk:stringhe
  • xtk:xslt
Le autorizzazioni LETTURA e SCRITTURA per lo schema xtk:sessionInfo sono accessibili solo dall'account interno di un'istanza Adobe Campaign .

Modifica dei filtri di sistema degli schemi incorporati

È comunque possibile modificare i filtri di sistema degli schemi out-of-the-box che per impostazione predefinita sono protetti a causa di problemi di compatibilità con versioni precedenti.
Tuttavia, Adobe consiglia di non modificare i parametri predefiniti per garantire una protezione ottimale.
  1. Create un'estensione per lo schema interessato o aprite un'estensione esistente.
  2. Aggiungete un elemento secondario <sysfilter name="<filter name>" _operation="delete"/> nell'elemento principale per eliminare l'applicazione del filtro sotto lo stesso nello schema di origine.
  3. Se lo desiderate, potete aggiungere un nuovo filtro, come descritto in Filtri di sistema.