Show Menu
ARGOMENTI×

Principi fondamentali

Implementazione di ambienti

Esistono due ambienti per ciascuna dimensione di targeting utilizzata per gestire le offerte:
  • Un ambiente di progettazione in cui il manager dell’offerta si occupa della creazione e classificazione delle offerte, della loro modifica e dell’avvio del processo di approvazione, in modo che possano essere utilizzate. Anche le regole per ciascuna categoria, gli spazi di offerta su cui è possibile presentare le offerte e i filtri predefiniti utilizzati per definire l'idoneità di un'offerta sono definiti in questo ambiente.
    Le categorie possono anche essere pubblicate manualmente nell’ambiente online.
    La procedura di approvazione delle offerte è dettagliata nella sezione Approvazione e attivazione di un'offerta .
  • Un ambiente live in cui le offerte approvate dall'ambiente di progettazione, così come i vari spazi di offerta, filtri, categorie e regole configurati nell'ambiente di progettazione, sono tutti reperibili. Durante una chiamata al motore delle offerte, il motore utilizzerà sempre le offerte dall'ambiente live.
Un'offerta viene distribuita solo sugli spazi di offerta selezionati durante il processo di approvazione. Pertanto, un'offerta può essere live ma inutilizzabile su uno spazio di offerta che è anche live.

Tipi di interazione e metodi di contatto

Esistono due possibili tipi di interazioni: interazioni in entrata (iniziate da un contatto) e interazioni in uscita (iniziate dal creatore dell'offerta).
Questi due tipi di interazioni possono essere eseguite in modalità unitaria (l'offerta è calcolata per un singolo contatto), o in modalità batch (l'offerta è calcolata per un insieme di contatti). Generalmente, le interazioni in entrata vengono eseguite in modalità unitaria e le interazioni in uscita vengono eseguite in modalità batch. Tuttavia, possono esservi alcune eccezioni, ad esempio per i messaggi transazionali, in cui l'interazione in uscita viene eseguita in modalità unitaria (fare riferimento a questa sezione ).
Non appena un'offerta può o deve essere presentata (secondo le configurazioni effettuate), il motore dell'offerta svolge il ruolo di intermediario: calcola automaticamente la migliore offerta possibile per un contatto tra quelli disponibili combinando i dati ricevuti sul contatto e le diverse regole che possono essere applicate come specificato nell'applicazione.