Show Menu
ARGOMENTI×

Prima di avviare la migrazione

In questo documento, i comandi collegati al database sono forniti come esempio. che possono variare a seconda della configurazione. Contattate l’amministratore del database.

Avvisi

Versione installata

Prima di eseguire la migrazione, installate la build più recente della versione corrente in uso.
Controllare la versione sul server accedendo al Help> About menu della console client utilizzando il comando nlserver pdump .

Backup dei dati

Prima di avviare un processo di migrazione, è necessario eseguire il backup dei dati.

Ambiente

  • Non è possibile modificare il tipo di motore del database (DBMS). Ad esempio, non è possibile passare da un motore PostgreSQL a un motore Oracle. È tuttavia possibile passare da un motore Oracle 8 a un motore Oracle 10.
  • Non è possibile passare da un database non Unicode a un database Unicode.

Raccomandazione

Poiché la procedura di migrazione è particolarmente delicata, raccomandiamo vivamente di leggere attentamente questo documento prima di avviare la procedura.

Passaggi di migrazione

La procedura di migrazione deve essere eseguita su tutti i server e in un ordine particolare.
  • Nel caso di una piattaforma ​indipendente (modalità a macchina singola), l’applicazione viene migrata completamente.
  • Nel caso di una piattaforma ​standard (enterprise), le fasi di migrazione sono le seguenti:
    1. Migra il server di marketing.
    2. Migrate il server di posta (mta).
    3. Migrare i server di reindirizzamento e monitoraggio (Apache / IIS).
  • Nel caso di una piattaforma di messaggistica Cloud, i server di esecuzione sono ospitati in Adobe Campaign. Contatta Adobe Campaign per coordinare la migrazione tra diversi server.
  • Nel caso di una piattaforma ​Power Booster o Power Cluster, le fasi di migrazione sono le seguenti:
    1. Migrare i server di reindirizzamento e monitoraggio (Apache / IIS).
    2. Migrare i server Power Booster/Cluster.
    3. Migra il server di marketing.
È possibile comunicare tra un server di marketing v6.02 e un server v7 Cloud Messaging o Power Booster/Cluster. Tuttavia, se decidi di mantenere il server di marketing v6.02, questo deve essere aggiornato con la build v6.02 più recente prima di eseguire la migrazione a Cloud Messaging o Power Booster/Cluster.

Password utente

In v7, la connessione dell’operatore interno e amministratore deve essere protetta da una password. Si consiglia vivamente di assegnare password a questi account e a tutti gli account degli operatori, prima della migrazione . Se non avete specificato una password interna , non potrete connettervi. Per assegnare una password a internal , immettete il comando seguente:
nlserver config -internalpassword

La password interna deve essere identica per tutti i server di tracciamento. Per ulteriori informazioni, consultare le sezioni Internal identifier (Identificatore interno) e About permissions (Informazioni sulle autorizzazioni).