Show Menu
ARGOMENTI×

Comandi comuni

In questa sezione sono elencati i consueti comandi di Adobe Campaign.
Il server di comando è il comando di input per l'intera applicazione Adobe Campaign.
Questo comando ha la sintassi seguente: nlserver <command> <arguments>
Il parametro <command> corrisponde al modulo.
  • In ogni caso, è possibile aggiungere l'argomento -noconsole per eliminare i commenti visualizzati dopo l'avvio dei moduli.
  • Al contrario, potete aggiungere l'argomento -verbose per visualizzare ulteriori informazioni.

Monitoraggio, comandi

Per elencare tutti i moduli, è necessario utilizzare il comando nlserver pdump .
Potete aggiungere il parametro -who per elencare le connessioni in corso (database e applicazione).
nlserver pdump -who
HH:MM:SS > Application server for Adobe Campaign Classic (7.X YY.R build XXX@SHA1) of DD/MM/YYYY
web@default (9984) - 50.1 Mo
watchdog (2273) - 6.6 Mo
syslogd@default (9931) - 7.0 Mo
trackinglogd@default (9985) - 45.6 Mo
mta@test (9986) - 9.6 Mo
wfserver@test (9987) - 8.8 Mo

Connections ------------------------------------------------------
Last Access IP Instance Login 
DD/MM/YYYY HH:MM:SS 127.0.0.1 default formation_fr|tracking
DD/MM/YYYY HH:MM:SS 127.0.0.1 default internal|monitoring

Connection pool --------------------------------------------------
Datasource Server Provider Login 
default xxxxx myserver myprovider test400

Un altro comando utile è nlserver monitor . Elenca il file XML di monitoraggio (ottenuto nel client Adobe Campaign o tramite la pagina Web monitor.jsp ).
È possibile aggiungere il parametro -mancante per elencare i moduli assenti (errore in moduli, moduli chiusi, ecc.)
nlserver monitor -missing
HH:MM:SS > Application server for Adobe Campaign Classic (7.X YY.R build XXX@SHA1) of DD/MM/YYYY
inMail@test
mta@test
wfserver@test

Questo corrisponde ai moduli con avvio automatico ma che non sono stati avviati.

Comandi di avvio del modulo

La sintassi per l'avvio dei moduli sarà ancora nel seguente formato:
nlserver start <module>@<INSTANCE>

nlserver stop <module>@<INSTANCE>

<instance> corrisponde al nome dell'istanza come immesso nei file di configurazione, o predefinito per i moduli di istanza mono.

Arrestare i servizi

Per arrestare i servizi di Adobe Campaign, usa uno dei comandi seguenti:
  • Se disponete dell'accesso principale o amministratore:
    • In Linux:
      /etc/init.d/nlserver6 stop
      
      
      A partire da 20.1, si consiglia di utilizzare il seguente comando (per Linux): server di arresto del sistema
    • In Windows:
      net stop nlserver6
      
      
  • In caso contrario, nell'account Adobe Campaign:
    nlserver shutdown 
    
    

Riavvia servizi

Allo stesso modo, per riavviare Adobe Campaign puoi usare uno dei seguenti comandi:
  • Se disponete dell'accesso principale o amministratore:
    • In Linux:/etc/init.d di avvio/nlserver6
      A partire da 20.1, si consiglia di utilizzare il seguente comando (per Linux): server di avvio del sistema
    • In Windows:net start nlserver6
  • Altrimenti, nell'account Adobe Campaign: watchdog nlserver -svc -noconsole

Comando config

Il comando config consente di gestire la configurazione del server, inclusa la riconfigurazione della connessione al database.
Utilizzate il comando config del file eseguibile nlserver con il parametro -setdblogin .
nlserver config -setdblogin:<[dbms:]account[:database][/password]@server>

nlserver config -setdblogin:PostgreSQL:<accountName>:test6@dbserver

Immettere la password.
Per modificare la password interna : config nlserver -internalpassword
Per accedere con l'identificatore interno , è necessario che sia stata definita una password in anticipo. For more on this, refer to this section .
  • In generale, invece di modificare i file di configurazione a mano, è possibile utilizzare il comando config
  • Per ottenere l'elenco dei parametri, utilizzare il -? parameter: config nlserver -?
  • Nel caso di un database Oracle, non è necessario specificare l'account. La sintassi sarà la seguente:
nlserver config -setdblogin:Oracle:test6@dbserver