Show Menu
ARGOMENTI×

Utilizzo della procedura guidata di analisi descrittiva

Per creare un rapporto di analisi descrittivo, utilizzate la procedura guidata dedicata. La configurazione dipende dai dati da analizzare e dal rendering desiderato.

Analisi dei dati nel database

La procedura guidata di analisi descrittiva può essere avviata dal Tools > Descriptive analysis menu: in questo caso, l'analisi riguarda i destinatari per impostazione predefinita ( nms:Recipients ). Si applica a tutti i dati presenti nel database Adobe Campaign .
Per analizzare una tabella diversa dai destinatari standard uno ( nms:destinatario ), fai clic sul Advanced settings... collegamento nell’ultima fase della procedura guidata e seleziona la tabella che corrisponde alle impostazioni, in questo caso focus:single :
Se si desidera generare statistiche su parte dei dati, è possibile definire un filtro: a questo scopo, fate clic sul Advanced settings... collegamento e definite il filtro da applicare, come illustrato di seguito:
L'analisi riguarderà solo i destinatari di database di età non inferiore ai 16 anni che vivono a Londra.

Analisi di un insieme di dati

Puoi usare la procedura guidata di analisi descrittiva in un contesto diverso: un elenco, una transizione di workflow, una o più consegne, una selezione di destinatari e così via.
È accessibile tramite diversi nodi della struttura di Adobe Campaign che puntano alla tabella dei destinatari.
Aprite la procedura guidata di analisi descrittiva selezionando gli elementi e facendo clic con il pulsante destro del mouse. Vengono analizzati solo i dati selezionati.
  • Per un set di destinatari , selezionate i destinatari da analizzare, quindi fate clic con il pulsante destro del mouse e selezionate Actions > Explore... , come mostrato sopra. Se un filtro viene applicato all’elenco dei destinatari, verrà analizzato solo il relativo contenuto.
    Per selezionare tutti i destinatari nella cartella o nel filtro corrente, utilizzare la scelta rapida CTRL+A. Ciò significa che anche i destinatari non visualizzati verranno selezionati.
    Per un esempio di analisi descrittiva dei destinatari, fare riferimento a: Analisi qualitativa dei dati.
  • Nel contesto di un flusso di lavoro , posizionate il cursore su una transizione verso la tabella dei destinatari, fate clic con il pulsante destro del mouse e selezionate Analyze target . Per ulteriori informazioni, consulta l’esempio in Analisi di una destinazione di transizione in un flusso di lavoro .
  • Per gli elenchi , selezionare uno o più elenchi e applicare lo stesso processo utilizzato per i destinatari.
  • Nel contesto di una consegna , selezionate le consegne di cui desiderate analizzare il target, fate clic con il pulsante destro del mouse e selezionate Actions > Explore the target , come illustrato di seguito:
    Esempi di analisi descrittive per le consegne sono forniti qui: Analisi di una popolazione ed effettuate le seguenti operazioni: Analisi dei registri di tracciamento dei destinatari.

Configurazione del modello di distribuzione qualitativa

Il Qualitative distribution modello consente di creare statistiche su tutti i tipi di dati (ad esempio nome società, dominio e-mail).
Le opzioni di configurazione disponibili per un rapporto creato tramite il Qualitative distribution modello sono descritte in Visualizzazione dei dati nella tabella . Un esempio completo è illustrato in Analisi di una popolazione .
Quando si utilizza la procedura guidata di analisi descrittiva per analizzare i dati, le opzioni disponibili dipendono dalle impostazioni selezionate. Questi sono descritti di seguito.

Binding dei dati

Quando si selezionano le variabili da visualizzare, è possibile definire il binding dei dati, ovvero configurare i criteri di raggruppamento per i dati selezionati.
Quando il campo interessato dal calcolo viene calcolato utilizzando un aggregato, verificare The data is already aggregated di migliorare le prestazioni.
Le opzioni variano a seconda del contenuto del campo:
  • None : questa opzione consente di visualizzare tutti i valori disponibili per la variabile, senza associazione.
    Questa opzione deve essere utilizzata con attenzione: può avere un impatto importante sul report e sulle prestazioni della macchina.
  • Auto : questa opzione consente di visualizzare gli n valori rappresentati più di frequente. Vengono calcolati automaticamente e ciascuna rappresenta una percentuale delle variabili rispetto al numero di raccoglitori. Per i valori numerici, Adobe Campaign genera automaticamente n classi in cui ordinare i dati.
  • Manual : questa opzione funziona come l’ Auto opzione, ma potete impostare manualmente questi valori. A tale scopo, fare clic sul Add pulsante a destra della tabella dei valori.
    I valori possono essere inizializzati automaticamente da Adobe Campaign prima della personalizzazione: a tal fine, immettete il numero di contenitori da generare e fate clic sul Initialize with collegamento, come illustrato di seguito:
    Quindi adattate i contenuti in base alle vostre esigenze:
    A seconda del livello di precisione desiderato, i campi contenenti le date possono essere raggruppati per ora, giorno, mese, anno e così via.
  • Modulo : consente di creare gruppi di valori in caso di valori numerici. Ad esempio, un modulo con un valore pari a 10 consente di creare un intervallo di valori che varia di dieci per dieci.
    Questo esempio consente di visualizzare la suddivisione dei destinatari per gruppo di età.

Visualizzazione dei dati nella tabella

Utilizzare la barra degli strumenti per personalizzare la visualizzazione delle variabili nella tabella: eliminare una colonna, visualizzare i dati in righe anziché in colonne, spostare una colonna a sinistra o a destra, visualizzare o modificare il calcolo del valore.
La sezione superiore della finestra consente di selezionare le impostazioni di visualizzazione.
È possibile visualizzare o nascondere il nome delle statistiche e i totali parziali e scegliere l'orientamento delle statistiche. Per ulteriori informazioni, consulta Impostazioni di visualizzazione dei rapporti di analisi.

Visualizzazione dei dati nel grafico

Nel primo passaggio della procedura guidata di analisi descrittiva, è possibile scegliere di visualizzare i dati solo in forma di grafico, senza che sia presente una tabella. In questo caso, la selezione della variabile deve essere eseguita durante la configurazione dell'elemento grafico. È innanzitutto necessario selezionare il numero di variabili da visualizzare e selezionare i campi dal database pertinente.
Selezionare quindi il tipo di grafico desiderato.
È possibile visualizzare le variabili contemporaneamente in un grafico e una tabella. A questo scopo, immettete le variabili nella Table configuration finestra. Fare clic Next e selezionare il tipo di grafico nella finestra di configurazione del grafico. Se le dimensioni secondarie sono definite nella tabella, non vengono visualizzate nel grafico.
Fare clic sul Variants collegamento per modificare le proprietà del grafico.
Le opzioni disponibili dipendono dal tipo di grafico selezionato. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina .

Calcolo delle statistiche

La procedura guidata di analisi descrittiva consente di calcolare diversi tipi di statistiche sui dati. Per impostazione predefinita, è configurato un solo conteggio semplice.
Click Add to create a new statistic.
Sono possibili le seguenti operazioni:
  • Count per contare tutti i valori non-null del campo da aggregare, compresi i valori duplicati (del campo aggregato),
  • Average per calcolare la media dei valori in un campo numerico,
  • Minimum per calcolare il minimo dei valori in un campo numerico,
  • Maximum per calcolare il massimo dei valori in un campo numerico,
  • Sum per calcolare la somma dei valori in un campo numerico,
  • Standard deviation per calcolare la dispersione dei valori restituiti intorno alla media,
  • Row percentage distribution per calcolare il rapporto tra il valore di una colonna e il valore di una riga (disponibile solo per le tabelle),
  • Column percentage distribution per calcolare il rapporto tra il valore di una riga e il valore di una colonna (disponibile solo per le tabelle),
  • Total percentage distribution calcolare la distribuzione dei destinatari interessati dai valori,
  • Calculated field per creare un operatore personalizzato (disponibile solo per le tabelle). Il User function campo consente di inserire il calcolo da applicare ai dati.
    Esempio: Calcolo dell'importo medio dell'acquisto per cliente in base al paese e all'origine
    Per visualizzare le informazioni di cui sopra in una tabella, è necessario creare un campo calcolato per memorizzare l'importo medio dell'acquisto per cliente.
    Per eseguire questa operazione:
    1. Calcola il totale dell'acquisto.
    2. Questa statistica non verrà visualizzata nella tabella. È necessario deselezionare l' Display in the table opzione della Advanced scheda.
    3. Create una nuova statistica di Calculated field tipo e immettete la seguente formula nel User function campo: @purchase/@count .

Visualizzazione del rapporto

L'ultimo passaggio della procedura guidata consente di visualizzare il rapporto, ovvero la tabella o il grafico così come sono stati configurati.
Quando il rapporto contiene una tabella, la cella del risultato del calcolo è colorata. Più alto è il risultato, più intenso è il colore.
È possibile modificare il layout dei risultati. A tal fine, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla variabile interessata e selezionare l'input dal menu di scelta rapida.
Quando il rapporto include un grafico, le etichette della legenda consentono di filtrare le informazioni visualizzate: fare clic su un'etichetta per attivare/disattivare la visualizzazione nel grafico.

Configurazione del modello di distribuzione quantitativa

Per generare un’analisi descrittiva, selezionate l’opzione Nuova analisi descrittiva da un modello , se non è impostata per impostazione predefinita.
Modello Quantitative distribution che consente di generare statistiche sui dati misurabili o conteggiabili (ad esempio, importo fattura, età dei destinatari).
La modalità di configurazione di un report di analisi creato tramite il Quantitative distribution modello è dettagliata in un esempio di implementazione, l'analisi dei dati quantitativi.
Le opzioni disponibili quando si utilizza la procedura guidata di analisi descrittiva per creare un rapporto quantitativo sono descritte di seguito.
Per iniziare, selezionate la variabile che i calcoli riguardano:
Per impostazione predefinita, Adobe Campaign offre una serie di statistiche da calcolare per i dati selezionati. È possibile modificare questo elenco, aggiungerlo o eliminare le statistiche in base alle proprie esigenze.
Sono possibili le seguenti operazioni:
  • Count per contare tutti i valori non-null del campo da aggregare, compresi i valori duplicati (del campo aggregato),
  • Average per calcolare la media dei valori in un campo numerico,
  • Minimum per calcolare il minimo dei valori in un campo numerico,
  • Maximum per calcolare il massimo dei valori in un campo numerico.
  • Sum per calcolare la somma dei valori in un campo numerico,
  • Standard deviation per calcolare il modo in cui i valori restituiti vengono distribuiti intorno alla media.
  • Number of missing values per calcolare il numero di campi numerici senza valori definiti.
  • Decile distribution distribuire i valori restituiti in modo che ciascuno rappresenti 1/10 dei valori in un campo numerico.
  • Custom distribution per distribuire i valori restituiti in base alle soglie definite dall'utente.
    Il Detail... pulsante consente di modificare una statistica e, se necessario, personalizzarne il calcolo o la visualizzazione:
    L'ultimo passaggio della procedura guidata mostra il rapporto di analisi quantitativa.
    Per apportare modifiche al rapporto, fare riferimento a Elaborazione di un rapporto .