Show Menu
ARGOMENTI×

Campi di personalizzazione

I campi di personalizzazione sono utilizzati per la personalizzazione di primo livello del contenuto dei messaggi inviati. I campi inseriti in un contenuto principale mostrano la posizione in cui inserire i dati dall'origine dati selezionata.
Ad esempio, il campo di personalizzazione con la sintassi <%= receive.LastName %> indica ad Adobe Campaign di inserire il nome del destinatario nel database (tabella del destinatario).
Il contenuto dei campi di personalizzazione non può superare i 1024 caratteri.

Origini dati

I campi di personalizzazione possono provenire da due tipi di origine dati, in base alla modalità di consegna selezionata:
  • Il database di Adobe Campaign è l'origine dati. Questo è il caso più comune, ad esempio "campi di personalizzazione del destinatario". Si tratta di tutti i campi definiti nella tabella dei destinatari, siano essi campi standard (in genere: cognome, nome, indirizzo, città, data di nascita, ecc.) o campi definiti dall’utente.
  • Un file esterno è l'origine dati. Si tratta di tutti i campi definiti nelle colonne del file presentati come input durante la consegna utilizzando i dati presenti in un file esterno.
Un tag di personalizzazione di Adobe Campaign ha sempre il seguente modulo <%=table.field%> .

Inserimento di un campo di personalizzazione

Per inserire campi di personalizzazione, fai clic sull’icona a discesa accessibile da qualsiasi campo di modifica di intestazione, oggetto o corpo del messaggio.
Dopo la selezione di un'origine dati (campi del destinatario o campo del file), l'inserimento assume la forma di un comando che verrà interpretato da Adobe Campaign e sostituito dal valore del campo per un dato destinatario. La sostituzione fisica può essere visualizzata nella Preview scheda.

Esempio di campi di personalizzazione

Creiamo un'e-mail in cui inseriremo prima il nome del destinatario e quindi la data di creazione del profilo nel corpo del messaggio. Per eseguire questa operazione:
  1. Create una nuova consegna o aprite una consegna di tipo e-mail esistente.
  2. Nella procedura guidata di consegna, fai clic Subject per modificare l’oggetto del messaggio e immettere un oggetto.
  3. Immettete " Special offer for " e utilizzate il pulsante nella barra degli strumenti per inserire un campo di personalizzazione. Selezionare Recipients>Title .
  4. Ripetere l'operazione per inserire il nome del destinatario. Inserite spazi tra tutti i campi di personalizzazione.
  5. Fare clic OK per eseguire la convalida.
  6. Inserisci la personalizzazione nel corpo del messaggio. A tal fine, fare clic nel contenuto del messaggio e fare clic sul pulsante di inserimento del campo.
  7. Selezionare Recipient>Other... .
  8. Selezionare il campo con le informazioni da visualizzare e fare clic OK .
  9. Fate clic sulla Preview scheda per visualizzare il risultato della personalizzazione. È necessario selezionare un destinatario per visualizzare il messaggio del destinatario.
    Quando una consegna fa parte di un flusso di lavoro, potete utilizzare i dati della tabella del flusso di lavoro temporaneo. Questi dati sono raggruppati nel Target extension menu. For more on this, refer to this section .

Ottimizzazione della personalizzazione

Puoi ottimizzare la personalizzazione utilizzando un'opzione dedicata: Prepare the personalization data with a workflow , disponibile nella Analysis scheda delle proprietà di consegna.
Durante l'analisi della consegna, questa opzione crea ed esegue automaticamente un flusso di lavoro che memorizza tutti i dati collegati alla destinazione in una tabella temporanea, compresi i dati provenienti da tabelle collegate in FDA.
Selezionando questa opzione, puoi ottenere un aumento significativo delle prestazioni per l'esecuzione della personalizzazione.
Ad esempio, in caso di problemi di prestazioni durante la distribuzione a un numero elevato di destinatari utilizzando molti campi di personalizzazione e/o blocchi di personalizzazione nel contenuto dei messaggi, questa opzione può accelerare la gestione della personalizzazione e quindi la distribuzione dei messaggi.
Per utilizzare questa opzione, attenetevi alla procedura seguente:
  1. Creare una campagna. For more on this, refer to this section .
  2. Nella Targeting and workflows scheda della campagna, aggiungete un'attività Query al flusso di lavoro. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di questa attività, consultate questa sezione .
  3. Aggiungete un' Email delivery attività al flusso di lavoro e apritela. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di questa attività, consultate questa sezione .
  4. Passate alla Analysis scheda del Delivery properties pannello e selezionate l' Prepare the personalization data with a workflow opzione.
  5. Configurate la distribuzione e avviate il flusso di lavoro per avviare l'analisi.
Al termine dell'analisi, i dati di personalizzazione vengono memorizzati in una tabella temporanea tramite un flusso di lavoro tecnico temporaneo creato al volo durante l'analisi.
Questo flusso di lavoro non è visibile nell'interfaccia di Adobe Campaign. È solo uno strumento tecnico per memorizzare e gestire rapidamente i dati di personalizzazione.
Una volta completata l'analisi, andate al flusso di lavoro Properties e selezionate la Variables scheda. Qui puoi vedere il nome della tabella temporanea che potresti usare per effettuare una chiamata SQL per visualizzare gli ID che contiene.

Timeout della fase di personalizzazione

Per migliorare la protezione della distribuzione, puoi impostare un periodo di timeout per la fase di personalizzazione.
Nella Delivery scheda dell' Delivery properties , selezionate un valore massimo in secondi per l' Maximum personalization run time opzione.
Durante l'anteprima o l'invio, se la fase di personalizzazione supera il tempo massimo impostato in questo campo, il processo verrà interrotto con un messaggio di errore e la distribuzione non riuscirà.
Il valore predefinito è 5 secondi.
Se impostate questa opzione su 0, non vi sarà alcun limite di tempo per la fase di personalizzazione.