Show Menu
ARGOMENTI×

Il canale delle app mobili

Questo documento descrive in dettaglio il processo per l'integrazione dell'applicazione mobile con la piattaforma Adobe Campaign. Non fornisce informazioni su come creare l’applicazione mobile o come configurarla per la gestione delle notifiche. Per maggiori informazioni, consulta la documentazione ufficiale Apple e la documentazione Android.
Le sezioni seguenti forniscono informazioni specifiche per il canale dell'app mobile.
 Per informazioni globali su come creare una consegna, consulta questa sezione .
Canale app mobile consente di utilizzare la piattaforma Adobe Campaign per inviare notifiche personalizzate ai terminali iOS e Android tramite app. Sono disponibili due canali di consegna:
  • Canale iOS che consente di inviare notifiche ai dispositivi mobili Apple.
  • Canale Android che consente di inviare messaggi di dati ai dispositivi mobili Android.
In base a questi due canali, nei flussi di lavoro della campagna sono disponibili due attività di consegna:
Per i messaggi transazionali sono inoltre disponibili due modelli di messaggio transazionali.
Potete definire il comportamento dell'applicazione quando l'utente attiva la notifica per visualizzare la schermata che corrisponde al contesto dell'applicazione. Ad esempio:
  • Viene inviata una notifica al cliente per informarlo che il suo pacco è uscito dal magazzino. Attivando la notifica si apre una pagina contenente informazioni relative alla consegna.
  • L'utente ha aggiunto elementi al carrello, ma ha lasciato l'applicazione senza completare l'acquisto. Viene inviata una notifica in cui si informa che il carrello è stato abbandonato. Quando attivano la notifica, l’elemento viene visualizzato sullo schermo.
  • È necessario assicurarsi che le notifiche inviate a un'applicazione mobile siano conformi ai prerequisiti e alle condizioni specificati da Apple (Apple Push Notification Service) e Google (Firebase Cloud Messaging).
  • Avviso: in alcuni paesi, la legge prevede che gli utenti siano informati del tipo di dati che utilizzano le applicazioni mobili e dello scopo della loro elaborazione. Devi controllare la legislazione.
Il flusso di lavoro NMAC opt-out management (mobileAppOptOutMgt) aggiorna le sottoscrizioni di notifica sui dispositivi mobili. Per ulteriori informazioni su questo flusso di lavoro, consulta la guida Canale app mobile Flussi di lavoro.
Adobe Campaign è compatibile sia con APNS binari che con HTTP/2. Per ulteriori dettagli sui passaggi di configurazione, consulta la sezione Configurazione di un’applicazione mobile in Adobe Campaign .

Percorso dati

Gli schemi seguenti descrivono i passaggi che consentono a un'applicazione mobile di scambiare dati con Adobe Campaign. Questo processo coinvolge tre entità:
  • l’applicazione mobile
  • il servizio di notifica: APNS (Apple Push Notification Service) per Apple e FCM (Firebase Cloud Messaging) per Android
  • Adobe Campaign
Le tre fasi principali del processo di notifica sono: registrazione dell'applicazione in Adobe Campaign (raccolta di iscrizioni), consegne e tracciamento.

Passaggio 1: Raccolta di iscrizioni

L’applicazione mobile viene scaricata dall’utente dall’App Store o da Google Play. Questa applicazione contiene le impostazioni di connessione (certificato iOS e chiave di progetto per Android) e la chiave di integrazione. La prima volta che l'applicazione viene aperta (a seconda della configurazione), all'utente può essere chiesto di immettere le informazioni di registrazione (@userKey: indirizzo e-mail o numero di account, ad esempio). Allo stesso tempo, l'applicazione contesta al servizio di notifica di raccogliere un ID di notifica (ID push). Tutte queste informazioni (impostazioni di connessione, chiave di integrazione, identificatore di notifica, userKey) vengono inviate ad Adobe Campaign.

Passaggio 2: Consegna

Gli addetti al marketing eseguono il targeting degli abbonati alle applicazioni. Il processo di consegna invia le impostazioni di connessione al servizio di notifica (certificato iOS e chiave di progetto per Android), all'ID di notifica (ID push) e al contenuto della notifica. Il servizio di notifica invia notifiche ai terminali di destinazione.
In Adobe Campaign sono disponibili le seguenti informazioni:
  • Solo Android: numero di dispositivi che hanno visualizzato la notifica (impression)
  • Android e iOS: numero di clic sulla notifica
Il server Adobe Campaign deve essere in grado di contattare il server APNS nelle seguenti porte:
  • 2195 (invio) e 2186 (servizio di feedback) per connettore binario iOS
  • 443 per il connettore iOS HTTP/2
Per verificare che funzioni correttamente, usate i seguenti comandi:
  • Per le prove:
    telnet gateway.sandbox.push.apple.com
    
    
  • In produzione:
    telnet gateway.push.apple.com
    
    
Se viene utilizzato un connettore binario iOS, MTA e il server Web devono essere in grado di contattare APNS sulla porta 2195 (invio), il server del flusso di lavoro deve essere in grado di contattare APNS sulla porta 2196 (servizio di feedback).
Se si utilizza un connettore iOS HTTP/2, MTA, server Web e server di workflow devono essere in grado di contattare APNS sulla porta 443.