Show Menu
ARGOMENTI×

Account esterni

Un account esterno è una configurazione che consente di configurare e verificare l’accesso a un server esterno al Adobe Campaign .
Questi account esterni possono essere utilizzati nei flussi di lavoro di Campaign per accedere e gestire i dati.
È possibile impostare i seguenti tipi di account esterni:
  • SFTP. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
  • Amazon Storage Service (S3). Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
  • Adobe Experience Manager. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
  • Adobe Analytics. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
  • Google reCAPTCHA. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
  • Archivio BLOB di Microsoft Azure. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione .
Altri tipi di account esterni vengono utilizzati da Adobe durante il processo di provisioning dei prodotti. Dalla versione Campaign Standard 17.9, gli account esterni FTP possono ancora essere definiti ma non sono più utilizzabili nelle nuove attività del flusso di lavoro. Se è già stata configurata una connessione, questa rimane attivata.
Gli account esterni possono essere configurati dagli amministratori nel Administration > Application settings > External accounts menu.

Creazione di un account esterno

Adobe Campaign viene fornito con una serie di conti esterni predefiniti. Per configurare le connessioni con i sistemi esterni, come i server FTP utilizzati per i trasferimenti di file, potete creare i vostri account esterni.
Gli account esterni sono utilizzati da processi tecnici quali flussi di lavoro tecnici o flussi di lavoro delle campagne. Quando si configura un trasferimento di file in un flusso di lavoro o uno scambio di dati con un'altra applicazione ( Adobe Target, Experience Manager, ecc.), è necessario selezionare un account esterno.
  1. Fai clic sul pulsante Create .
  2. Immettere un'etichetta. L'etichetta e l'ID verranno utilizzati per selezionare account esterni nei flussi di lavoro.
  3. Selezionate il tipo di account da creare.
  4. Configurate l'accesso all'account specificando le credenziali, l'indirizzo del server, il numero di porta e le chiavi, se necessario.
    Le informazioni necessarie vengono in genere fornite dal provider del server a cui ci si sta connettendo.
  5. Salvate l’account.
L'account esterno viene creato e aggiunto all'elenco degli account. È ora disponibile per trasferimenti di dati/file o configurazioni di routing nelle attività del flusso di lavoro e nelle proprietà di consegna.

Account esterno SFTP

Diversi tipi di account esterni richiedono informazioni diverse per essere specificati.
Per un account esterno SFTP, fornisci i seguenti dettagli:
  • Indirizzo del server. Ad esempio, ftp.domain.com .
  • Numero porta. For example, 22 .
  • Credenziali server SFTP: nome account e password utilizzati per connettersi al server.

Consigli del server SFTP ospitato da Adobe

Quando gestite file e dati a scopo ETL, questi file vengono memorizzati in un server SFTP ospitato fornito da Adobe. Questo SFTP è progettato per essere uno spazio di archiviazione temporaneo su cui è possibile controllare la conservazione e l'eliminazione dei file.
Se non utilizzato o monitorato correttamente, questo spazio può riempire rapidamente lo spazio fisico disponibile sul server e causare gravi problemi. Può causare perdita di dati o danneggiamento sulla piattaforma.
Per evitare tali problemi, Adobe consiglia di seguire le procedure ottimali riportate di seguito:
  • Mantenere i dati minimi possibili.
  • Utilizzate l'autenticazione basata su chiave per evitare la scadenza della password. I formati supportati sono solo OpenSSH e SSH2 . Dovrete fornire la chiave pubblica al team di supporto Adobe per consentirne il caricamento sul server Campaign.
  • Conservare i dati solo per il tempo richiesto. 15 giorni è il limite massimo di tempo.
  • Utilizzare i flussi di lavoro per eliminare correttamente i dati (gestire la conservazione dai flussi di lavoro che consumano i dati).
  • Utilizzare i batch nei caricamenti SFTP e nei flussi di lavoro.
  • Gestire errori/eccezioni.
  • Talvolta, effettuate l’accesso a SFTP per verificare direttamente ciò che vi si trova.
  • Ricorda che la gestione del disco SFTP è principalmente una tua responsabilità.
Inoltre, gli IP pubblici da cui si sta tentando di avviare la connessione SFTP devono essere aggiunti all'elenco Consenti nell'istanza Campaign. L'aggiunta di indirizzi IP all'elenco di indirizzi consentiti può essere richiesta tramite un ticket di supporto, insieme alla fornitura della chiave pubblica da utilizzare per l'autenticazione.
I server SFTP possono essere gestiti dal Pannello di controllo. For more information, refer to the Control Panel documentation .
Il Pannello di controllo è disponibile solo per gli utenti Admin dei clienti ospitati su AWS. Verifica se l’istanza è ospitata su AWS qui .

Account esterno Amazon S3

Il campo del server Amazon S3 deve essere compilato come segue:
<S3 bucket name>.s3.amazonaws.com/<s3 object path>

Per memorizzare il file in modalità crittografata S3, selezionare la Keep files in S3 encrypted casella.
Le informazioni necessarie vengono in genere fornite dal provider del server a cui ci si sta connettendo.
Specificate l' AWS Region endpoint associato. È possibile consultare le regioni supportate e le versioni delle firme nella documentazione ufficiale di Amazon S3.
L' Receiver server utente deve essere inserito senza l'area AWS. In seguito verrà aggiunto automaticamente all'URL.

Consigli account Amazon S3

Per facilitare l'impostazione del vostro account Amazon S3, vi consigliamo di seguire le seguenti raccomandazioni:
  • Crea criteri fissi rigidi per limitare l'accesso ai bucket S3. È possibile configurare il criterio del bucket durante la creazione di un bucket. For more information, refer to the Amazon S3 documentation .
  • Durante la creazione di un account esterno, abilitare la crittografia per memorizzare dati sensibili nel bucket S3 selezionando la Keep files in S3 encrypted casella.
  • Concedere autorizzazioni bucket per specificare chi può accedere all'oggetto in un bucket. Per ulteriori informazioni sull'autorizzazione bucket, fare riferimento alla documentazione di Amazon S3.

conto esterno del Adobe Experience Manager

account esterni del Adobe Experience Manager vengono utilizzati per l'integrazione di Campaign con Experience Manager.
I processi e i requisiti relativi a questa integrazione sono disponibili in questo documento .
Mentre configurate questo nuovo account esterno, dovete fornire i seguenti dettagli:
  • Server: immettete l’URL del server del Adobe Experience Manager . Ad esempio:
    http://aem.domain.com:4502
  • Credenziali account AEM: utilizzate l'account che accederà all'istanza del Adobe Experience Manager . Deve essere un account appartenente al gruppo remoto della campagna in Experience Manager.

Account esterno Google reCAPTCHA

La configurazione Google reCAPTCHA richiede un account Google.
Il meccanismo Google reCAPTCHA consente di proteggere la pagina di destinazione dallo spam e dagli abusi causati dai bot. Questo non è intrusivo per i clienti in quanto non richiede alcuna interazione da parte loro ed è basato sulle interazioni con il tuo sito. Per registrare il sito, fare riferimento a questa pagina . È necessario scegliere il tipo V3 reCAPTCHA.
Per aggiungere Google reCAPTCHA V3 alla pagina di destinazione, è necessario prima configurarla nel tuo account esterno. Per ulteriori informazioni su come aggiungerlo alla pagina di destinazione, consulta questa sezione .
Per un account esterno Google reCAPTCHA V3, fornite i seguenti dettagli:
  • A Label e ID del tuo account esterno
  • Type : Google reCAPTCHA
  • Your Site key and Site secret
  • A Threshold tra 0 e 1
    Il valore 0,0 Threshold indica che probabilmente si tratta di un bot e 1,0 probabilmente una buona interazione. Per impostazione predefinita, è possibile utilizzare una soglia pari a 0,5.

Account esterno archivio BLOB di Microsoft Azure

Le informazioni necessarie per configurare l'account esterno in Adobe Campaign Standard sono disponibili nel portale di Azure selezionando Settings > Access keys .
Il connettore di archiviazione BLOB di Azure può essere utilizzato per importare o esportare dati in Adobe Campaign tramite un'attività di Transfer file flusso di lavoro. For more on this, refer to this section .
Per un account esterno di archiviazione BLOB di Microsoft Azure, fornire i seguenti dettagli:
  • A Label e ID del tuo account esterno
  • Type : Archivio BLOB di Microsoft Azure
  • I vostri Account name e Account key . Per sapere dove trovare il nome e la chiave del tuo account, fai riferimento a questa pagina .
  • La tua Endpoint suffix . È disponibile all'interno Connection string del Access keys menu nel portale di Azure. For more on this, refer to this page .
  • Il tuo Container nome. Se state pensando di utilizzare più di un contenitore, dovete creare tutti gli account esterni come contenitori.
  • L’ Concurrency opzione consente di regolare la velocità dei trasferimenti di file.
Una volta configurato, fare clic Test connection per collegare Adobe Campaign all'archiviazione BLOB di Microsoft Azure.

Consigli per l'archiviazione BLOB di Microsoft Azure

Cifratura
Adobe Campaign utilizza una connessione protetta (HTTPS) per accedere all'account di archiviazione BLOB di Microsoft Azure.
Chiave account
Quando si configura l'account esterno, è necessario utilizzare uno dei Account key componenti disponibili nel portale di Azure. Per ulteriori informazioni su dove trovare le chiavi del tuo account, consulta questa pagina .
Ottimizzazione della velocità di trasferimento dei file
L’ Concurrency opzione consente di regolare la velocità dei trasferimenti di file. Rappresenta il numero di thread che verranno utilizzati per eseguire il trasferimento del file. Ognuno di questi thread scaricherà una porzione di circa 1 MB dal BLOB. Saranno quindi messi in coda per essere scritti su disco. Notare che aumentando il numero di thread si aumenterà anche il carico sulle risorse utilizzate dall'applicazione durante il trasferimento del file.
Al termine del trasferimento dei file, puoi trovare le metriche delle prestazioni nei registri del flusso di lavoro.
Tentativi
Per impostazione predefinita, il trasferimento di file per Azure Blob avrà fino a quattro tentativi. Se il servizio di archiviazione di Azure restituisce un codice di errore come 503 (server occupato) o 500 (timeout operazione), ciò potrebbe indicare che si sta avvicinando o superando la scalabilità dell'account di archiviazione. Ciò può verificarsi quando si utilizza un nuovo account o si eseguono test.
Se l'errore persiste, potete aumentare il numero di tentativi creando un'opzione nel menu avanzato Administration > Application Settings > Options .
Se implementata, l'opzione deve essere creata come segue:
ID:        AzureBlob_Max_Retries
Date type: Integer
Default:   <the number of retries needed>