Show Menu
ARGOMENTI×

Visualizzare un'immagine da una notifica push di Adobe Campaign Standard

Questo documento si applica solo ai dispositivi iOS.

Passaggio 1: Configurare la notifica push

La notifica push è supportata dagli SDK della piattaforma Experience.
Le applicazioni mobili che ricevono notifiche push devono essere configurate da un amministratore nell'interfaccia di Adobe Campaign.
Configurando Adobe Campaign e Adobe Mobile Services, potrai utilizzare i dati dell'applicazione mobile per le campagne. Per ulteriori informazioni, consultare questa pagina .
Per inviare notifiche push con un'applicazione Experience Cloud SDK, un'app mobile deve essere configurata in Adobe Experience Platform Launch e configurata in Adobe Campaign. Per ulteriori informazioni, consultare questa pagina .

Passaggio 2: Personalizzare la notifica push in Adobe Campaign

Per ottimizzare la notifica push, Adobe Campaign consente di accedere a una serie di opzioni avanzate durante la progettazione di una notifica push.
  1. Create una notifica push. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.
  2. Dalla pagina del contenuto della notifica push, accedete alla sezione Opzioni avanzate.
  3. Immettete l’URL del file nel campo URL contenuto multimediale. Per iOS 10 o versione successiva, potete inserire file immagine, gif, audio e video.
  4. Visualizzate l'anteprima e salvate la notifica push.

Passaggio 3: Adattamento del codice dell'applicazione Mobile

Dopo aver personalizzato la notifica push in Adobe Campaign, devi configurare l’applicazione mobile per visualizzare l’immagine sui dispositivi.
Se l'applicazione è in Objective-C, fare riferimento alla seguente documentazione .
Se l’app è Swift, segui i passaggi seguenti:
  1. Apri il progetto xCode.
  2. Nel progetto Xcode, selezionate File > Nuovo > Target .
  3. Selezionate Notification Service Extension.
  4. Verificate che venga creata la classe di file NotificationService.swift .
  5. Modificate questa classe e sostituite il contenuto predefinito con quanto segue. Questo consente all’applicazione di gestire il parametro in entrata con l’URL dell’immagine, analizzarlo, copiarlo localmente e quindi visualizzarlo dalla notifica push.
    import UserNotifications
    
    class NotificationService: UNNotificationServiceExtension {
    
    var contentHandler: ((UNNotificationContent) -> Void)?
    var bestAttemptContent: UNMutableNotificationContent?
    
    override func didReceive(_ request: UNNotificationRequest, withContentHandler contentHandler: @escaping (UNNotificationContent) -> Void) {
        self.contentHandler = contentHandler
        bestAttemptContent = (request.content.mutableCopy() as? UNMutableNotificationContent)
    
        if let bestAttemptContent = bestAttemptContent {
            var urlString:String? = nil
            if let urlImageString = request.content.userInfo["media-attachment-url"] as? String {
                urlString = urlImageString
            }
    
            if urlString != nil, let fileUrl = URL(string: urlString!) {
                print("fileUrl: \(fileUrl)")
    
                // Download the attachment
                URLSession.shared.downloadTask(with: fileUrl) { (location, response, error) in
                    if let location = location {
                        // Move temporary file to remove .tmp extension
                        if (error == nil) {
                            let tmpDirectory = NSTemporaryDirectory()
                            let tmpFile = "file://".appending(tmpDirectory).appending(fileUrl.lastPathComponent)
                            let tmpUrl = URL(string: tmpFile)!
                            try! FileManager.default.moveItem(at: location, to: tmpUrl)
    
                            // Add the attachment to the notification content
                            if let attachment = try? UNNotificationAttachment(identifier: fileUrl.lastPathComponent, url: tmpUrl) {
                                bestAttemptContent.attachments = [attachment]
                                }
                        }
                        if(error != nil) {
                            print("Failed to download attachment: \(error.debugDescription)")
                        }
                    }
                    // Serve the notification content
                    contentHandler(bestAttemptContent)
                }.resume()
            }
        }
    }
    
    override func serviceExtensionTimeWillExpire() {
        // Called just before the extension will be terminated by the system.
        // Use this as an opportunity to deliver your "best attempt" at modified content, otherwise the original push payload will be used.
        if let contentHandler = contentHandler, let bestAttemptContent = bestAttemptContent {
            contentHandler(bestAttemptContent)
        }
    }
    
    }
    
    
Il cellulare deve ricevere il payload seguente durante l'invio della notifica.
L’URL dell’immagine viene mappato con l’URL del supporto chiave-attachment-url. È la coppia chiave/valore che è necessario gestire dal punto di vista del codice dell'applicazione per scaricare e visualizzare l'immagine.
userInfo: [AnyHashable("media-attachment-url"): https://pbs.twimg.com/profile_images/876737835314950144/zPTs9b7o.jpg, AnyHashable("_dId"): 1de3ef93, AnyHashable("_mId"): h280a5, AnyHashable("aps"): {
 
    alert =     {
 
        body = "Message Body here";
 
        title = "This a push from Campaign";
 
    };
 
    badge = 1;
 
    "mutable-content" = 1;
 
}]

Passaggio 4: Test dell'invio del push

È ora possibile verificare la creazione dell'applicazione e la consegna creata nel passaggio 2 precedente. Per ulteriori informazioni sulla preparazione e l'invio della notifica push, consultate questa pagina .