Show Menu
ARGOMENTI×

Configurazione di Adobe IO per l’integrazione con Microsoft Dynamics 365

Attiva i dati CRM sulla comunicazione tra canali: istruzioni sui passaggi necessari durante il post-provisioning per creare una nuova integrazione per Microsoft Dynamics 365.

Panoramica

L'integrazione Adobe Campaign Standard - Microsoft Dynamics 365 è descritta in questa pagina .
Prima di eseguire i passaggi successivi al provisioning in questo articolo, si presume che sia già stato eseguito il provisioning e che l'amministratore abbia accesso all'istanza Campaign Standard della propria organizzazione. Se non è successo, per completare il provisioning di Campaign dovrete contattare l'Assistenza clienti Adobe.
I passaggi descritti di seguito devono essere eseguiti da un amministratore.

Configurazione

Devi configurare l'accesso alle API e una nuova integrazione per Unifi.
La configurazione viene effettuata in Adobe IO: devi creare una nuova integrazione per Unifi, come illustrato in questo video:

Creare una nuova integrazione

A tal fine, attenersi alla procedura seguente:
  1. Passa ad Adobe IO Console e seleziona il tuo Adobe IMS Organization ID dal menu a discesa in alto a sinistra (vedi sotto).
Quindi fate clic su New Integration in alto a destra.
Se si tratta della prima integrazione dell’organizzazione, il pulsante New Integration potrebbe trovarsi al centro della pagina.
  1. Selezionate Access an API e fate clic su Continue .
  2. Seleziona Adobe Campaign dalla Experience Cloud sezione e fai clic su Continue .
  3. Generare un certificato e una chiave.
Per le piattaforme MacOS e Linux
Aprite l'applicazione terminale ed eseguite il comando seguente:
openssl req -x509 -sha256 -nodes -days 365 -newkey rsa:2048 -keyout private.key -out certificate_pub.crt

Per piattaforme Windows
Sostituisci <containing folder path> di seguito con il percorso della cartella estratta (ad esempio, C:\Users\labuser\Downloads\openssl-1.1.1-win64-mingw\openssl-1.1.1-win64-mingw):
set OPENSSL_CONF=<containing folder path>/openssl.cnf
 
cd <containing folder path>/
 
openssl req -x509 -sha256 -nodes -days 365 -newkey rsa:2048 -keyout private.key -out certificate_pub.crt

Per tutte le piattaforme
Seguite i prompt per completare la richiesta del certificato:
Generating a 2048 bit RSA private key
 
.................+++
 
.......................................+++
 
writing new private key to 'private.key'
 
-----
 
You are about to be asked to enter information that will be incorporated
 
into your certificate request.
 
What you are about to enter is what is called a Distinguished Name or a DN.
 
There are quite a few fields but you can leave some blank
 
For some fields there will be a default value,
 
If you enter '.', the field will be left blank.
 
-----

Dopo aver immesso le informazioni, verranno generati due file: certificate_pub.crt e private.key .
  • certificate_pub.crt scadrà tra 365 giorni. È possibile modificare il periodo di scadenza modificando il valore dei giorni nel comando open, ma ruotare le credenziali periodicamente è una buona procedura di sicurezza.
  • certificate_pub.crt verrà utilizzata nella schermata successiva per completare l'integrazione nella console di I/O di Adobe.
private.key verranno utilizzati in un secondo momento durante i passaggi successivi al provisioning per Unifi.
  1. Tornate alla console di I/O di Adobe e immettete un nome e una descrizione per l’integrazione.
  2. Carica certificate_pub.crt
  3. Selezionate il profilo di prodotto nel titolo:
    • L'ID organizzazione dell'istanza della campagna
    • Administrators
Esempio: Campaign Standard - Your campaign-organizerID - Administrators
Fate clic su Create Integration .

Impostazione dei dettagli di integrazione

  1. Select Continue to Integration Details
Esaminate i dettagli dell'integrazione. Dovrete farvi riferimento quando eseguite i passaggi di post-provisioning Unifi.
  1. Fare clic sulla Services scheda e aggiungere I/O Events e I/O Management API servizi. Per aggiungere il servizio, fare clic sul pulsante di scelta, quindi Add service . Questo verrà fatto separatamente per ogni servizio.
Al termine, i servizi dovrebbero essere visualizzati in alto come l'immagine seguente. Non sarà necessario completare la sezione a-on generando un JWT e un token di accesso.
Il post-provisioning in Campaign ora è completo. Procedete con i passaggi successivi al provisioning per Microsoft Dynamics 365 .
Argomenti correlati