Show Menu
ARGOMENTI×

Provisioning e configurazione dell’integrazione con i servizi di base di Audience Manager o Persone

Il provisioning e la configurazione del core Audience Manager e Persone in Adobe Campaign si svolgono in due passaggi: Inviare una richiesta ad Adobe e quindi configurare l'integrazione in Adobe Campaign .

Invio della richiesta ad Adobe

L'integrazione con i servizi di base di Audience Manager (AAM) o Persone consente di importare ed esportare audience o segmenti in Adobe Campaign.
Questa integrazione deve prima essere configurata. Per richiedere il provisioning di questa integrazione, invia un messaggio e-mail a Digital-Request@adobe.com con le seguenti informazioni:
Tipo di richiesta: Configurare l'integrazione dei servizi di base AAM/People-Campaign
Nome organizzazione: Nome organizzazione
ID organizzazione IMS L’ID organizzazione IMS. Puoi trovare il tuo ID organizzazione IMS in Experience Cloud, nel menu Amministrazione. Viene fornito anche quando ti connetti per la prima volta ad Adobe Experience Cloud.
Ambiente: Esempio: Produzione
AAM o Servizio Persone Esempio: Adobe Audience Manager
ID dichiarato o ID visitatore Esempio: ID dichiarato
Informazioni aggiuntive Eventuali informazioni o commenti utili
  • Declared ID funziona per ogni integrazione di audience condivisa. Se utilizzate il servizio di base Persone, l'utilizzo di Declared ID può cambiare a seconda della soluzione:
  • Se i tipi di pubblico sono condivisi da Adobe Campaign ad Adobe Target tramite il servizio di base Persone, Declared ID è possibile effettuare il provisioning.
  • Se i tipi di pubblico sono condivisi da Adobe Campaign ad Ad Cloud tramite il servizio di base Persone, non potrai utilizzare il Declared ID provisioning per il backfill storico dei tipi di pubblico. È inoltre prevista una certa latenza durante la creazione di audience.
  • Se i tipi di pubblico vengono condivisi da Adobe Analytics ad Adobe Campaign tramite il servizio core Persone, i segmenti non verranno popolati in Adobe Campaign con Declared ID .
Se utilizzi Adobe Audience Manager invece del servizio core Persone, Declared ID funzionerà in tutti gli scenari.
You can raise a request for Declared ID provisioning to the following address: Digital-Request@adobe.com .

Configurazione dell'integrazione in Adobe Campaign

Dopo aver inviato questa richiesta, Adobe procederà al provisioning dell'integrazione e vi contatterà per fornire i dettagli e le informazioni necessari per completare la configurazione:

Passaggio 1: Configurare o controllare gli account esterni in Adobe Campaign

Dobbiamo prima configurare o controllare gli account esterni in Adobe Campaign. Questi account dovevano essere configurati da Adobe e le informazioni necessarie dovevano essere comunicate all'utente.
A questo scopo:
  1. Dal menu avanzato, selezionate Amministrazione > Impostazioni applicazione > Account esterni.
    Selezionate uno dei seguenti account esterni disponibili per l'integrazione:
  2. Immettere Receiver server il formato seguente
  3. Inserite il AWS Access Key ID , Secret Access Key e AWS Region .
Gli account esterni sono ora configurati per questa integrazione.

Passaggio 2: Configurare le origini dati

In Audience Manager vengono create le due seguenti origini dati: Adobe Campaign (MID) e Adobe Campaign (DichiaredId). Allo stesso tempo, queste due origini dati sono disponibili in Adobe Campaign:
  • Recipient - Visitor ID (Defaultdatasources) : Si tratta di un'origine dati out-of-the-box configurata per impostazione predefinita per l'ID visitatore. I segmenti creati da Campaign faranno parte di questa origine dati.
  • Origine dati ID dichiarata: Questa origine dati deve essere creata e mappata con la definizione dell'origine DeclaredId dati da Audience Manager.
Nel caso di più siti Web con domini diversi, Adobe Campaign non supporta la riconciliazione basata su ECID.
Per configurare l'origine Recipient - Visitor ID (Defaultdatasources) dati:
  1. In Administration > Application settings > Shared Data Sources , selezionare Recipient - Visitor ID (Defaultdatasources) .
  2. Scegli Adobe Campaign nell' Data Source/ Alias elenco a discesa.
  3. Inserite il valore AAM Destination ID fornito da Adobe.
  4. Nella Reconciliation process categoria, consigliamo di non modificare i criteri di riconciliazione e di utilizzare sempre il Visitor ID .
  5. Click Save .
Per creare l'origine Declared ID dati:
  1. In Administration > Application settings > Shared Data Sources , fate clic sul Create pulsante.
  2. Modificare l'origine Label dati.
  3. Dall’ Data Source/ Alias elenco a discesa, scegliete l’origine dati corrispondente all’origine DeclaredID dati da Audience Manager.
  4. Configura l’origine dati immettendo Data Source / Alias e AAM Destination ID fornendo Adobe.
  5. Impostate le opzioni Reconciliation process in base alle esigenze.
  6. Click Save .
Il AAM Destination ID campo non è richiesto se stai configurando l'origine dati condivisa per l'integrazione Configurazione di Triggers in Experience Cloud Campaign-Triggers. Priority è necessario solo per configurare gli attivatori - Integrazione con Campaign. Priorità decide quale origine dati verrà configurata per prima. La priorità può essere un numero qualsiasi, ad esempio 1 o 100. Maggiore è la priorità, maggiore sarà la preferenza durante la riconciliazione.

Passaggio 3: Configurare il server di tracciamento campagna

Per la configurazione dell'integrazione con il servizio di base Persone o Audience Manager, dobbiamo anche configurare il server di tracciamento delle campagne.
In questo caso, devi accertarti che Campaign Tracking Server sia registrato nel dominio (CNAME). Ulteriori informazioni sulla delega dei nomi di dominio sono disponibili in questo articolo .

Passaggio 4: Configurare il servizio ID visitatori

Se il servizio ID visitatore non è mai stato configurato sulle proprietà Web o sui siti Web, consulta il seguente documento per apprendere come configurare il servizio o il video seguente.
La configurazione e il provisioning sono completati. L'integrazione ora può essere utilizzata per importare ed esportare audience o segmenti.