Show Menu
ARGOMENTI×

Informazioni sull’integrazione di Campaign ed Experience Manager

Questa integrazione tra Adobe Campaign Standard e Adobe Experience Manager consente di utilizzare il contenuto creato in Adobe Experience Manager nelle e-mail Adobe Campaign.
È quindi possibile sfruttare al massimo le funzionalità di modifica dei contenuti di Adobe Experience Manager, nonché funzionalità di distribuzione e gestione dei dati di Adobe Campaign. Non è possibile eseguire test A/B per i contenuti importati da Adobe Experience Manager.
Adobe Campaign Standard è compatibile con Adobe Experience Manager 6.1, 6.2, 6.3, 6.4 e 6.5. Nelle sezioni seguenti viene fornita una panoramica delle azioni che è possibile eseguire. Per ulteriori informazioni, consultare le sezioni dedicate alla configurazione e all' utilizzo dell'integrazione.
modelli Adobe Campaign Standard non sono più disponibili con Adobe Experience Manager 6.5.

Suggerimenti sull'utilizzo dell'integrazione di Experience Manager Campaign-

  • Saperne il modello da utilizzare con l'integrazione
    Poiché i modelli e-mail sono modificabili in Adobe Experience Manager, potrebbe essere più semplice modificare qualsiasi modello in Adobe Experience Manager. Ma alcuni modelli non sono facilmente adattabili. Per questa integrazione non sono consigliati modelli personalizzati specifici per un cliente, che devono essere modificati direttamente in Adobe Campaign Standard.
    For more information on templates, refer to this page .
  • Accertatevi che Externalizer sia stato configurato durante l'implementazione
    La configurazione dell'Externalizer durante l'implementazione Experience Manager per Adobe Campaign Standard consente di trasformare un percorso di risorsa in un URL. Questo consente di rendere le immagini visibili sulla pagina. Se l'Externalizer non è configurato correttamente, i messaggi e-mail conterranno immagini interrotte.
    Per informazioni su come configurare l'Externalizer, consulta questa pagina .
  • Organizzate i modelli delle e-mail per evitare abusi.
    Mantenendo i modelli organizzati, è possibile che i modelli appropriati si trovino nelle cartelle appropriate e che non si scelgano quelli sbagliati per errore. Durante l'implementazione, è necessario creare percorsi per salvare i modelli nei luoghi giusti.
    For more information on templates, refer to this page .
  • Introduzione rapida ai componenti forniti.
    I componenti forniti da Adobe Experience Manager per Adobe Campaign Standard consentono di iniziare rapidamente a utilizzare i modelli in uso anche se non sono complessi. Nel Experience Manager sono disponibili sette componenti out-of-the-box che è possibile utilizzare:
    • Intestazione
    • Immagine
    • Collegamento
    • Modello immagine Scene7
    • Riferimento mirato
    • Testo e immagine
    • Testo e personalizzazione
  • L’HTML per le e-mail è diverso da HTML per il Web
    È importante comprendere che non è possibile utilizzare gli stessi componenti utilizzati nel contenuto Web per i modelli di e-mail. L’utilizzo di componenti predefiniti assicura che i componenti siano compatibili con le e-mail.
  • Scollegare i contenuti dai modelli e riutilizzarli più e più volte.
    Quando configurate le e-mail in Campaign Standard e selezionate un modello di Experience Manager , potete scegliere solo uno che non sia già stato collegato a un’altra campagna. In caso contrario, se modificate il contenuto in Adobe Experience Manager per una campagna e lo aggiornate, potete avere un impatto involontario sul contenuto dell'altra campagna. Per evitare questo problema, una volta completato l’utilizzo del modello, potete scollegarlo per riutilizzarlo. È sufficiente selezionare il modello e fare clic Delete the link with Adobe Experience Manager content .
  • Utilizzate Adobe Experience Manager per creare varianti di e-mail per Adobe Campaign Standard.
    Questa integrazione consente di trasformare facilmente un messaggio e-mail in diverse versioni con la segmentazione. Per informazioni su come impostare la segmentazione in Adobe Experience Manager e come creare e-mail con contenuti mirati, consultate questa pagina .
  • Per una sincronizzazione corretta, il nome del segmento nel Experience Manager deve corrispondere esattamente al nome del segmento in Campaign.