Show Menu
ARGOMENTI×

Informazioni su Adobe Experience Cloud Triggers

L’integrazione tra il servizio core Activation di Experience Cloud Triggers e Adobe Campaign ti consente di inviare e-mail personalizzate ai clienti per reagire a comportamenti specifici tracciati sul sito web da Adobe Analytics (entro 15 minuti).
In Adobe Experience Cloud, puoi definire i diversi trigger, vale a dire i comportamenti dei clienti che desideri monitorare, come tutti i clienti che hanno abbandonato la visita sul sito web, che hanno effettuato una ricerca sul sito web senza effettuare un acquisto o anche i clienti con una sessione scaduta. Quando crei un trigger, definisci la relativa condizione e i dati che vengono inviati nell’evento (caricamento) in Adobe Campaign.
In Adobe Campaign, selezioni il trigger precedentemente creato, arricchisci i dati dell’evento con i dati del data mart e definisci un modello di messaggio transazionale collegato a esso. Ad esempio, quando un cliente abbandona la visita sul sito web, un evento viene inviato in Adobe Campaign, che può quindi sfruttarlo tramite un’e-mail di remarketing inviata al cliente entro 15 minuti.
Il diagramma seguente illustra il funzionamento di questa integrazione.
Argomenti correlati:

Il processo utente dei trigger

Prima di eseguire i passaggi utente principali, devi configurare la funzionalità. Per ulteriori informazioni, consulta Attivazione della funzionalità , Configurazione di soluzioni e servizi e Creazione di un trigger mappato in Campaign .
In Adobe Campaign i passaggi principali del processo utente consistono nel:
  1. Creare un evento trigger collegato a un trigger esistente in Adobe Experience Cloud;
  2. Pubblicare l’evento trigger;
  3. Definire il contenuto del modello di messaggio transazionale;
  4. Verificare il modello (creare un profilo di test e inviare una bozza);
  5. Pubblicare il modello di messaggio transazionale.
I casi di utilizzo completi sono descritti in questa sezione .

Note importanti

Di seguito sono riportate alcune note importanti da considerare prima di utilizzare l’integrazione Triggers - Campaign:
  • Le notifiche push non sono supportate per i trigger. Sono supportati solo e-mail e SMS.
  • Puoi arricchire il trigger con metadati acquisiti tramite Analytics, ad esempio ID e-mail, nome pagina, ecc.
  • Puoi riconciliare il trigger con un profilo archiviato in Campaign Standard e utilizzare i campi del profilo per personalizzare il messaggio.
  • Il trigger viene elaborato, riconciliato e inviato subito dopo la sua ricezione. Ci vogliono circa 5-15 minuti a seconda del volume di trigger ricevuti e del numero di campi di personalizzazione utilizzati nel modello.
Per ulteriori informazioni sulle best practice e limitazioni tecniche, consulta Best practice e limitazioni dei trigger .