Show Menu
ARGOMENTI×

Supporto di Workbench dati per GDPR

Adobe Data Workbench fornisce strumenti e processi per preparare i dati in modo che siano conformi al General Data Protection Regulations (GDPR).
Come tutte le soluzioni Adobe Analytics, Workbench dati fornisce supporto per il GDPR fornendo pulizia, eliminazione ed etichettatura delle variabili analitiche durante l'elaborazione del feed di dati di Adobe Analytics. Per supportare le implementazioni GDPR, Adobe consente di configurare i processi per il GDPR in conformità con le autorizzazioni aziendali stabilite nel contratto con Adobe. Per ulteriori informazioni, consulta Adobe Analytics e GDPR .
Il regolamento GDPR identifica i ruoli e gli obblighi dei diversi soggetti responsabili dell'abilitazione al GDPR (vedi GDPR e Your Business ).
  • La tua organizzazione agisce come titolare del trattamento dei dati per determinare il contesto e la conservazione dei dati personali in base alle tue esigenze e limitazioni. Adobe quindi elabora e memorizza tali dati per conto dell'utente.
  • Adobe funge da elaboratore dati per fornire software e servizi per l'implementazione dei requisiti GDPR in base all'accordo con Adobe.
  • Dopo l'integrazione di Workbench dati con il servizio GDPR e secondo gli standard GDPR, i visitatori di un sito (i soggetti dei dati) possono esercitare il loro "diritto di essere dimenticati" da Adobe, il processore dei dati. Per ottenere il diritto di essere dimenticati, il controller dei dati può caricare gli ID visitatore contestati in Adobe da un’interfaccia utente o da un’API. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione sul flusso di lavoro GDPR di Adobe Analytics, inclusa la sezione relativa alle richieste di invio ed eliminazione di accesso.
Per altre origini dati, la tua organizzazione sarà responsabile della pulizia degli ID visitatore contestati da altre origini log, come CRM, POS, IVR e altre origini dati non utilizzate. I pacchetti di servizi con ambito personalizzato saranno disponibili per fornire supporto alle organizzazioni, fornendo un set completo di file sostitutivi per ogni origine di dati che gli utenti che mantengono il servizio in corso devono supportare o mantenere.

Aggiornamento di DWB per l’implementazione GDPR

Consulenza consiglierà sul pacchetto di servizi appropriato per rendere conformi le implementazioni esistenti. Per ulteriori informazioni, contattare il Customer Success Manager (CSM).
Se necessario:
  • Eseguire l'aggiornamento alla versione più recente di Workbench dati. Per garantire la massima sicurezza, nelle versioni DWB 6.7 sono stati aggiunti nuovi certificati e funzioni di sicurezza necessari per l'integrazione con GDPR.
  • Se si utilizzano i registri eventi TSV Analytics precedenti, eseguire l'aggiornamento al feed dati Avro.
  • Se si utilizza un UCP legacy (Unified Customer Process) con Transform per aggiornare i log esistenti, eseguire l'aggiornamento al processo corrente. Il processo aggiornato genera direttamente un file di ricerca master per la mappatura degli ID visitatore tra le origini.
  • Standardizzare il flusso di dati per soddisfare il servizio GDPR.
  • Stabilire un pacchetto di servizi con ambito personalizzato per gestire altre origini di registro come CRM, POS, IVR e altre origini dati non elaborate.
  • Conferma il periodo predefinito di conservazione dei dati di almeno 25 mesi nel contratto Analytics.