Show Menu
ARGOMENTI×

Configurazione di un'unità del file server Workbench dati

Informazioni sulle unità del file server Insight Server e sul processo di configurazione del file server.
È possibile configurare il server workbench dati (InsightServer64.exe) per l'esecuzione come unità File Server (FSU) completando i parametri nel nodo Log Sources > Log Server del Log Processing.cfg file. Quando il server workbench dati è configurato per l'esecuzione come FSU, memorizza i file sorgente ( .vsl file, file di testo o file XML) a cui è possibile accedere rapidamente da più server di elaborazione (DPU). Quando i DPU in un cluster di server workbench dati accedono all'FSU per leggere i file di registro, dividono i file di registro tra di essi e garantiscono che lo stesso file non venga elaborato più di una volta.
Quando si configura un FSU che serve un cluster di server workbench di dati composto da cinque o dieci unità di elaborazione dati, è necessario rendere FSU il server master del cluster.
Per informazioni sull'installazione di un cluster di server workbench dati, vedere la Guida all'installazione e all'amministrazione dei prodotti server .
Se la posizione è una posizione remota, il computer del server del workbench dati che elabora i dati si connette al computer remoto designato per leggere i registri.
Nel computer server workbench dati designato per l'esecuzione come FSU, il Access Control.cfg file consente alle DPU di connettersi alla FSU, e il Communications.cfg file mappa la posizione dei file di dati remoti. La procedura per configurare un FSU è la seguente:
  1. Nel Log Processing.cfg file sul server workbench dati principale, specificare il tipo di origine dati e la posizione dell'origine. Vedere Specifica dell'origine dati.
  2. Nel Access Control.cfg file sull'FSU, modificare le autorizzazioni per consentire agli UDE di connettersi all'FSU per leggere i dati di registro. Consultate Modifica delle autorizzazioni nell'unità del file server.
  3. Nel Communications.cfg file dell'FSU, modificare le impostazioni per le LoggingServer voci e FileServer specificare la posizione dei file di registro. Vedere Specifica del percorso dei file di registro.
  4. Se si sta configurando il profilo del set di dati per l'esecuzione su un cluster di server workbench dati, è inoltre necessario fare in modo che il server FSU del cluster in cui sono costruite tutte le dimensioni del profilo: (Solo per i cluster di server workbench di dati) Nei Communications.cfg file e cluster.cfg nei file dell'FSU, aggiungere voci per un "server di normalizzazione" per fare dell'FSU il server all'interno del cluster in cui sono costruite tutte le dimensioni. Vedere Creazione di un server di normalizzazione centralizzato per un cluster .
Per istruzioni su come configurare un profilo di dataset da elaborare da un cluster di server workbench dati, vedere la Guida all'installazione e all'amministrazione dei prodotti server .
Le seguenti istruzioni presuppongono che tutti i file di registro risiedano nella directory predefinita. Se desiderate memorizzare i registri in un’altra directory o creare più percorsi di registro, contattate Adobe Consulting Services per discutere della configurazione specifica.

Specifica dell'origine dati

Quando si specificano le origini dati remote per un dataset, è necessario specificare il tipo di origine dati e la posizione dei file di registro nel server workbench dati master.
Specifica dell'origine dati e della relativa posizione
  1. Open the Log Processing.cfg file. Vedere Modifica del file di configurazione dell'elaborazione del registro.
  2. Aggiungere un'origine dati Sensor, un file di registro o XML. See Log Files .
  3. Completate il parametro Log Paths (Percorsi di registro). Consultate File c-log-sources.translate.html#concept-b25f11c477b54032a15b6117b3bf9009 Sensor, File di registro o Sorgenti di registro XML. Accertatevi di specificare un URI valido.
  4. Completare i parametri del server di registro definiti nella tabella seguente:
Parametro Descrizione
Nome Nome che identifica il file server remoto.
Nome comune server SSL
Nome comune server elencato nel certificato SSL del file server.
Questo parametro è facoltativo se Usa SSL è impostato su false.
Indirizzo
Indirizzo del file server. Può essere lasciato vuoto se Name corrisponde a SSL Server Common Name .
Ad esempio: visual.mycompany.com o 192.168.1.90.
Porta Porta attraverso la quale il computer server workbench dati comunica con il file server.
Certificato client SSL Nome del file del certificato SSL per il server workbench dati ( server_cert.pem ).
Usa SSL True o false. True indica che il file server utilizza SSL .
Se è necessario un server proxy per il collegamento delle unità DPU all'unità FSU, è necessario completare i seguenti parametri:
Parametro
Descrizione
Indirizzo proxy
Indirizzo di un server proxy che il server workbench dati deve utilizzare per accedere al file server.
Password proxy
Facoltativo. La password del server proxy.
Porta proxy
La porta del server proxy. Il valore predefinito è 8080.
Nome utente proxy
Facoltativo. Nome utente per il server proxy.
Di seguito è riportato un esempio di una definizione Log Server nel Log Processing.cfg file. L'origine di registro n. 1 è un'origine LogFile che punta a una directory denominata Logs (notare l'URI specificato nel parametro Log Paths) sul computer denominato FSU01.

Modifica delle autorizzazioni nell'unità del file server

Nel processo precedente, era stato configurato un profilo per un dato dataset per leggere i file di registro da un FSU. Ora è necessario modificare le autorizzazioni sull'FSU per consentire le connessioni dalle DPU che eseguono il profilo. La procedura seguente illustra come modificare il file delle autorizzazioni Access Control.cfg.
Per modificare le autorizzazioni sull'FSU
  1. Aprire la Server Files Manager macchina del server workbench dati che si sta configurando come FSU e fare clic Access Control per visualizzarne il contenuto.
    Per informazioni sull'apertura e l'utilizzo di Server Files Manager, vedere la Guida utente di Workbench dati.
  2. Nella Server Files Manager finestra, fate clic Access Control per visualizzarne il contenuto. Il Access Control.cfg file si trova all'interno di questa directory.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta nella colonna del nome del server per Access Control.cfg, quindi scegliere Make Local . Un segno di spunta viene visualizzato nella Temp colonna per Access Control.cfg.
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta appena creato sotto la Temp colonna e scegliere Open > in Workstation .
  5. Nella Access Control finestra, fate clic Access Control Groups per visualizzarne il contenuto.
  6. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'etichetta numerica per l'ultima AccessGroup dell'elenco e scegliere Add new > Group .
  7. Immettete un valore Name per il nuovo AccessGroup. Esempio: Connessione dei server in corso.
  8. Fare clic con il pulsante destro del mouse Member sotto il nuovo AccessGroup, quindi scegliere Add new > Member .
  9. Immettere l'indirizzo IP per il DPU del server workbench dati che si connette a questo file server.
  10. Ripetere i passaggi 4 e 5 per qualsiasi altro DPU del server workbench dati che si connetta a questo FSU, inclusi i DPU del server workbench dati in un cluster che deve accedere ai file di registro.
  11. Fare clic con il pulsante destro del mouse Read-Only Access sotto il nuovo AccessGroup, quindi scegliere Add new > URI .
  12. Immettere il percorso dei file di registro memorizzati nel computer del file server. Utilizzate le barre (/) nella specifica del percorso. Il percorso predefinito è /Logs/.
  13. Fare clic con il pulsante destro del mouse (modified) nella parte superiore della finestra, quindi scegliere Save .
  14. Nella Server Files Manager finestra, fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta Access Control.cfg nella Temp colonna, quindi fare clic su Save to > server name per salvare le modifiche locali apportate all'FSU del server del workbench dati.

Specifica della posizione dei file di registro

È necessario modificare il Communications.cfg file sull'FSU per specificare il percorso dei file di registro.
Per specificare il percorso dei file di registro
  1. Nella Server Files Manager finestra, fate clic Components per visualizzarne il contenuto. Il Communications.cfg file si trova all'interno di questa directory.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta nella colonna del nome del server per Communications.cfg, quindi scegliere Make Local . Un segno di spunta viene visualizzato nella Temp colonna per Communications.cfg.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta appena creato sotto la Temp colonna e scegliere Open > in Workstation. .
  4. Nella Communications.cfg finestra, fate clic component per visualizzarne il contenuto.
  5. Nella Communications.cfg finestra, fate clic Servers per visualizzarne il contenuto. Potrebbero essere visualizzati diversi server: File server, server di registrazione, server Init, server di stato, server Send o server Replicate.
  6. (Solo per le origini Sensor di registro) Trovare il LoggingServer, che è dove Sensor scrive i file di registro da elaborare dal server workbench dati, quindi fare clic sul relativo numero per visualizzare il menu. Modificate il parametro Directory di registro per riflettere la posizione desiderata dei file di registro. La directory di registro predefinita è la cartella Logs all'interno della directory di installazione del server workbench dati.
    Non modificate nessun altro parametro per il LoggingServer.
  7. Individuare il FileServer che specifica il percorso dei file di registro. Potrebbero essere presenti diversi file server elencati in Server, quindi potrebbe essere necessario visualizzare il contenuto per molti di essi (facendo clic sul numero del server) per trovare il server desiderato.
  8. Modificare i parametri Local Path e URI di FileServer in modo che riflettano il percorso dei file di registro. L’esempio seguente mostra che i file di registro risiedono nella cartella Logs all’interno della directory di installazione del server workbench dati:
    Se i parametri Local Path e URI sono popolati come mostrato, è possibile accedere ai file di registro sull'FSU da qualsiasi server workbench dati facendo clic Logs nel Server Files Manager.
  9. Fare clic con il pulsante destro del mouse (modified) nella parte superiore della finestra di configurazione, quindi fare clic su Save .
  10. Nella Server Files Manager finestra fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta Communications.cfg nella Temp colonna, quindi fare clic su Save to > < server name > per salvare le modifiche locali apportate all'FSU del server workbench dati.

Creazione di un server di normalizzazione centralizzato per un cluster

Se si sta configurando il profilo del set di dati per l'esecuzione su un cluster di server workbench dati, è necessario fare in modo che il server FSU del cluster sia quello in cui sono costruite tutte le dimensioni del profilo.
Adobe consiglia vivamente di utilizzare l'FSU del cluster come server master del cluster e come server di normalizzazione centralizzato.
Per rendere il FSU il server di normalizzazione centralizzato, è necessario aprire e modificare i file Communications.cfg e Cluster.cfg i file sull'FSU.
Per rendere FSU il server di normalizzazione centralizzato
  1. Aggiungere una NormalizeServer voce al Communications.cfg file sull'FSU.
    Se avete installato il pacchetto di rilascio completo per il server workbench dati v5.0 o versione successiva, il Communications.cfg file sul FSU deve già avere una NormalizeServer voce. Per confermare l’esistenza della voce, effettuate le seguenti operazioni.
    1. Aprire il Communications.cfg file in workbench dati come descritto in Specifica della posizione dei file di registro.
    2. Fate clic component per visualizzarne il contenuto.
    3. Fare clic con il pulsante destro del mouse Servers e scegliere Add New > Centralized Normalization Server .
    4. Nel parametro URI per il NormalizeServer, digitate /Cluster/.
    5. Fare clic con il pulsante destro del mouse (modified) nella parte superiore della finestra, quindi fare clic Save .
    6. Nella Server Files Manager finestra fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta Communications.cfg nella Temp colonna, quindi fare clic su Save to > < server > nome per salvare le modifiche locali apportate al server FSU del workbench dati.
  2. Definire il server di normalizzazione centralizzato nel Cluster.cfg file sul server master nel cluster di server workbench dati.
    Se l'FSU su cui si sta configurando il server di normalizzazione centralizzato non è il server workbench dati master nel cluster, è necessario aggiungere gli indirizzi IP delle DPU nel cluster al gruppo di Cluster Servers accesso nel Access Control.cfg file dell'FSU. Per istruzioni sull'aggiunta di server al Cluster Servers gruppo, vedere Aggiornamento del file di controllo dell'accesso per un cluster nella sezione Installazione e amministrazione dei prodotti server.
    1. Aprite il Profile Manager profilo del set di dati, quindi fate clic Dataset per visualizzarne il contenuto. Il Cluster.cfg file si trova all'interno di questa directory.
    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta accanto a Cluster.cfg, quindi scegliere Make Local . Un segno di spunta per questo file viene visualizzato nella User colonna.
    3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta appena creato e scegliere Open > in Notepad .
    4. Aggiungere il testo evidenziato nel seguente frammento di file:
      Cluster = ClusterConfig:
      Normalize Server = serverInfo:
      Address = string:
      Port = int: 80
      SSL Server Common Name = string: server common name
      Use SSL = bool: false
      Quando si immette il nome comune di FSU per il parametro Nome comune del server SSL, il FSU utilizza il .address file per risolvere il nome comune. Per informazioni sul .address file, vedere la Guida all'installazione e all'amministrazione dei prodotti server .
    5. Salvate il file.
    6. Nella Profile Manager, fare clic con il pulsante destro del mouse sul segno di spunta Cluster.cfg nella User colonna, quindi fare clic su Save to > dataset profile name per salvare le modifiche locali apportate al profilo del dataset.