Show Menu
ARGOMENTI×

Tracciamento delle attività dei visitatori all’interno dei contenuti Flash multimediali

I siti Web creati con Flash richiedono particolare attenzione per l’acquisizione delle azioni dei visitatori all’interno del contenuto multimediale.
Utilizzando Flash Flash ActionScript, potete apportare semplici modifiche ai filmati esistenti per consentire il tracciamento di tutte le interazioni dei visitatori con il filmato, ad esempio clic di un pulsante o movimenti del mouse.
Per facilitare il tracciamento dell'attività dei visitatori all'interno del Flash filmato, segui i passaggi elencati di seguito:
  1. Aggiungete il seguente codice ActionScript al filmato. Questo codice rappresenta una funzione che può essere richiamata dagli eventi all'interno del Flash filmato che si desidera tracciare.
    // FLASH TAG CODE BEGIN 
    var FLASHTAGURI = "[PATH_TO_WEB_SERVER]/flashtag.txt"; 
    function tag(PAGENAME,VARIABLES) { 
    loadVariablesNum(FLASHTAGURI+”?”+"PAGENAME="+PAGENAME+"&"+VARIABLES,0); 
    } 
    // FLASH TAG CODE END
    
    
  2. Create un file vuoto denominato flashtag.txt e inserite il file sui server Web.
  3. Nella funzione del passaggio 1, sostituire il segnaposto \[PATH_TO_WEB_SERVER\] con il percorso completo o relativo alla posizione del flashtag.txt file. Ad esempio:
    var FLASHTAGURI = http://www.mysite.com/flashtag/flashtag.txt”;
    
    
  4. Aggiungete il seguente codice ActionScript a tutti gli eventi da monitorare. Questo codice rappresenta una chiamata di funzione utilizzata per acquisire i dati sull'evento:
    on(release) {tag("[PUT_PAGE_NAME_HERE]","[PUT_ADDITIONAL_VAR_HERE]");}
    
    
    Questo esempio illustra l'utilizzo dell'evento on(release); tuttavia, è possibile fare riferimento alla funzione tag() attraverso qualsiasi evento che si desidera monitorare, ad esempio un evento on(press), on(rollover), on(rollout) o on(keypress).
    Il segnaposto \[PUT_PAGE_NAME_HERE\] deve essere sostituito con una stringa che rappresenta il nome della pagina o dell'evento da tracciare. La variabile \[PUT_PAGE_NAME_HERE\] può essere modificata manualmente o mediante un riferimento di variabile per indicare un nome univoco per la pagina o l'evento all'interno dell' Flash applicazione. Il valore che sostituisce il segnaposto \[PUT_PAGE_NAME_HERE\] può essere costituito da un nome semplice o strutturato in modo da rappresentare una struttura gerarchica simile a un URI completo. Ad esempio:
    on(release) {tag(“/about_us/index.swf","[PUT_ADDITIONAL_VAR_HERE]");}
    
    
    Adobe consiglia di compilare, prima della distribuzione del codice, una specifica scritta per i nomi delle pagine e gli eventi, in modo da facilitare l'allineamento dei requisiti aziendali e delle attività di sviluppo e ridurre il potenziale per ulteriori cicli di sviluppo.
  5. Se necessario, è possibile raccogliere ulteriori variabili e associarle alle pagine o agli eventi del Flash filmato. A questo scopo, sostituite il segnaposto \[PUT_ADDITIONAL_VAR_HERE\] con un set di coppie nome=valore separate da una e commerciale (&). Ad esempio:
    on(release) {tag(“/about_us/index.swf"," var1=value1&var2=value2");}
    
    
    Le variabili possono essere modificate manualmente o mediante un riferimento variabile per indicare gli attributi aggiuntivi da raccogliere e associare alla pagina o all’evento. Se non sono presenti variabili aggiuntive applicabili da raccogliere, rimuovete \[PUT_ADDITIONAL_VAR_HERE\].
    La configurazione del tracciamento dei visitatori all'interno dei contenuti Flash multimediali avanzati è ora completa. Quando l'evento viene richiamato, viene chiamata la (PAGENAME,VARIABLES) funzione tag, con conseguente richiesta HTTP per il file seguente. Questa funzione viene chiamata in aggiunta ad altre funzioni che possono essere attivate come definito nel Flash filmato:
    http://www.mysite.com/flashtag/flashtag.txt?PAGENAME=/about_us/index.swf&var1=value1&var2=value2
    
    
La richiesta HTTP derivante dalla funzione Flash Tag ActionScript genera la raccolta delle seguenti informazioni relative a ciascun evento all'interno del Flash filmato. L'ultima riga della tabella (W3C Name cs-uri-query) rappresenta le informazioni raccolte per le variabili aggiuntive specificate nella chiamata della funzione.
Nome W3C Dati raccolti Spiegazione Esempio
x-trackingid Identificatore di tracciamento (visitatore univoco) Identificatore letto da un cookie inserito nel browser dell'utente dal sensore nella richiesta iniziale del visitatore v1st=3C94007B4E01F9C2
Data
Tempo
Timestamp Tempo di elaborazione della richiesta da parte del server (con precisione di 100 ns; la precisione dipende dall'ambiente del server e dall'NTP) 2002-11-21 17:21:45.123
sc(content-Type) Tipo di contenuto Tipo di oggetto restituito dal server Testo/html
sc-status Codice stato risposta HTTP Codice numerico generato dal server che nota lo stato della risposta del server HTTP 200
cs-uri-stem URI Stem La parte di stelo dell'URI richiesto dal client /flashtag/flashtag.txt
c-ip IP client Indirizzo IP del client richiedente 127.0.0.1
s-dns Nome dominio server Nome di dominio del server Web che elabora la richiesta www.mysite.com
cs(referrer) URL di riferimento Contenuto del campo referente HTTP inviato dal client
cs(user-agent) Agente utente Dispositivo utilizzato per effettuare una richiesta al server HTTP Mozilla/4.0+(compatibile;+MSIE+6.0; +Windows+NT+5.1)
cs(cookie) Cookie client dal dominio Contenuto di tutti i cookie dell’utente per il sito
KL_TC1 1038058778312
KL972x1038058778312282052
KL_PVKL972 0
cs-uri-query Stringa query Eventuale porzione della stringa di query dell’URI richiesto dal client PAGENAME=/about_us/index.swf&var1=value1&var2=value2