Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulla versione di Data Workbench 6.2

Le note sulla versione di Data Workbench 6.2 includono nuove funzioni, requisiti per l’aggiornamento, correzioni di bug e problemi noti.

Nuove funzionalità

La Data Workbench 6.2 include le seguenti nuove funzioni:
Funzioni
Descrizione
Alberi delle decisioni
Le strutture decisionali sono una visualizzazione di analisi predittiva utilizzata per valutare le caratteristiche e le relazioni dei visitatori. Il Generatore albero decisionale genera una visualizzazione struttura decisionale basata su uno specifico caso positivo e su un insieme di input.
Aggiornamento al filtro binario nella matrice di correlazione
Il filtro binario è stato aggiornato con nuove funzioni e richiede di rigenerare qualsiasi matrice di correlazione con un filtro binario integrato nelle versioni precedenti.
Mappa di densità
La mappa di densità è una visualizzazione che visualizza gli elementi come rettangoli ombreggiati all’interno di una mappa quadrata.
Profilo di attribuzione
Per analizzare rapidamente i valori di attribuzione (eventi per attribuire la responsabilità di una conversione o di una vendita di successo), Data Workbench fornisce un profilo di attribuzione basato su regole con funzioni che consentono all'architetto di impostare i rapporti di attribuzione e all'analista di eseguire i rapporti.
Report di analisi
I modelli di report standardizzano rapporti di Adobe Analytics per gli utenti del workbench dati che utilizzano il profilo SC del Adobe . Tali rapporti sono identici a quelli utilizzati in Marketing Reports & Analytics (ex SiteCatalyst).
Dispersioni 3D
Un grafico a dispersione 3D rappresenta gli elementi di una dimensione dati (come Giorni o Sito di riferimento) su una griglia tridimensionale in cui gli assi x, y e z rappresentano diverse metriche.

Data Workbench aggiornamenti interfaccia utente client

Data Workbench 6.2 include nuovi aggiornamenti dell'interfaccia utente al pannello Segnalibri, nuove icone nella barra degli strumenti dell'area di lavoro, la possibilità di trascinare l'area di lavoro all'interno di una schermata, nuovi tasti rapidi e aggiornamenti alla visualizzazione del grafico a torta.

Nuove funzioni segnalibro

Ora è possibile contrassegnare aree di lavoro significative per spostarsi rapidamente tra le visualizzazioni e i rapporti utilizzati nel flusso di lavoro.
Utilizzo dei segnalibri
  1. Segnalibro un'area di lavoro facendo clic sull'icona Segnalibro nell'angolo superiore destro della barra degli strumenti.
  2. Fare clic su Add > Bookmarks Panel nel riquadro a sinistra per aprire un elenco di segnalibri.
  3. Per aprire un’area di lavoro con segnalibro, fate clic sul nome di un’area di lavoro nella Bookmark Panel .
    Viene aperta l’area di lavoro selezionata. Quando si fa clic su un’altra area di lavoro con segnalibro, l’area di lavoro precedente viene chiusa e viene aperta la nuova area di lavoro selezionata, consentendo di spostarsi rapidamente nel flusso di lavoro.
Per eliminare un segnalibro:
  • Nel pannello Segnalibri, fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Rimuovi <bookmark title> per eliminare un segnalibro selezionato, oppure selezionare Clear All Bookmarks per eliminare tutti i segnalibri.
  • È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sull'area di lavoro nella visualizzazione delle miniature all'interno del piano di lavoro e selezionare Clear Bookmark .
  • È possibile salvare 25 segnalibri.
  • Se aggiungete un segnalibro e quindi spostate la posizione dell'area di lavoro, il segnalibro non sarà valido e deve essere eliminato dal pannello Segnalibri e reimpostato.

Nuove icone in Workspace

Data Workbench 6.2 ora sostituisce il testo nell’area di lavoro con delle icone. Puoi comunque passare il mouse sopra e visualizzare il messaggio della descrizione comandi che identifica l’icona, incluso File , Add e Export .
È stata aggiunta una nuova Help icona per accedere alla documentazione e ad altri centri di conoscenza, con i seguenti collegamenti:
Collegamenti alla documentazione Descrizione
Reports & Analytics per il marketing Aprite la pagina dell'aiuto Adobe Reporting e analisi di marketing.
Idea Exchange Aprite l' accesso a Idea Exchange. Questo portale online consente agli utenti di fornire modifiche aggiornate e idee di miglioramento al workbench dati. Queste idee incentrate sui clienti possono essere poi votate da tutti gli utenti.
Aiuto Aprite la documentazione di Data Workbench.
È inoltre possibile premere <F1> per aprire la guida all'interno di un'area di lavoro.
Informazioni Apri per identificare la versione client del workbench dati.
È inoltre possibile premere <F1> per aprire la documentazione da un’area di lavoro.

Trascinamento delle visualizzazioni dell’area di lavoro

Se un’area di lavoro è più grande dello schermo visibile, potete spostare la visualizzazione per visualizzare tutti gli elementi all’interno dell’area di lavoro. Puoi fare clic sullo sfondo (all’esterno delle visualizzazioni e delle tabelle) e trascinare lo schermo per spostare l’area di visualizzazione all’interno dell’area di lavoro. Quando si trascina la vista all’interno della cornice dell’area di lavoro, il cursore assume la forma di un’icona a forma di mano.

Tasti rapidi per modificare le visualizzazioni dell'area di lavoro

I nuovi tasti di scelta rapida consentono di ridimensionare e riadattare le aree di lavoro tra le visualizzazioni a finestra e a pagina intera.
Comandi Tasti rapidi Comandi di menu combinati
Visualizzazione a schermo intero. Workspace riempie lo schermo e si riallinea alle nuove dimensioni. Ctrl +
Ctrl + (sulla tastiera)
o
Ctrl + Maiusc + (sulla tastiera)
  • File > Dimensioni pagina > Riempi schermo
    seguita da
  • File > Riadatta area di lavoro
Vista finestra. Workspace viene visualizzato in una vista finestra standard e si rifà alle nuove dimensioni. Ctrl+Z
Ctrl -
  • File > Dimensioni pagina > Standard
    seguita da
  • File > Riadatta area di lavoro

Correzioni di bug

  • È stato aggiornato il file di ricerca del sito visivo per risolvere le modifiche al termine di ricerca della query apportate dal motore di ricerca.
  • È stato corretto un messaggio di errore non accurato, "Impossibile importare l'area di lavoro", durante l'importazione di un'area di lavoro nella workstation client anche se l'importazione ha avuto esito positivo.
  • L'errore di connessione della workstation che visualizza il messaggio "412 Configuration Conflict" (Conflitto di configurazione 412) ora viene sostituito con un messaggio descrittivo che identifica l'azione del sistema.
  • È ora possibile eseguire il comando "post" nel server di report.
  • Sono stati corretti degli errori di interfaccia utente nell'interfaccia client per il cinese semplificato.
  • Adobe Analytics ha aggiornato il feed di dati che consente l'Data Workbench per sfruttare i profili e le audience che si integrano con l'Adobe Experience Cloud. Tutti gli utenti delle Date Workbench dovevano preparare il proprio ambiente per questa transizione entro il 21 aprile 2014.
    Profili e pubblico è stato introdotto per fornire una visualizzazione completa dei clienti in Adobe Analytics. Questo nuovo servizio è disponibile all'interno dell'Adobe Experience Cloud per fornire ulteriore valore tra gli strumenti di analisi, in modo da iniziare a stabilire le basi per queste funzionalità in Analytics. Il nuovo identificatore visitatore Experience Cloud verrà aggiunto al feed di dati, insieme ad altri miglioramenti e miglioramenti per adattarsi al nuovo feed di dati e all’identificatore visitatore globale.
  • Durante l’importazione di un’area di lavoro, viene visualizzato un messaggio di errore anche se l’importazione è avvenuta correttamente.

Requisiti per l'aggiornamento

  • Il profilo Attribuzione è configurato per gli utenti che hanno implementato il profilo SC del Adobe per utilizzare il feed di dati di Analytics (SC/Insight). Per impostazione predefinita, gli eventi Marketing e Conversion vengono utilizzati come interazioni predefinite valutate nei modelli basati su regole.
  • Per gli utenti del profilo SC del Adobe aggiornamento alla Data Workbench 6.2, se non si utilizzano le configurazioni predefinite, verificare che il x-bot_id valore nel SC Fields.cfg file sia decodificato correttamente e che il x-bot_id campo sia elencato correttamente nel Decoding Instructions.cfg file e nei Exclude Hit.cfg file. Questo problema si verifica solo se il file di configurazione è stato modificato dalla configurazione predefinita.
  • Se avete eliminato i campi inutilizzati nel Dataset > Log Processing > SC Fields.cfg file per il profilo SC del Adobe , dovrete aggiornarli per contenere i valori dei campi aggiornati utilizzati per il profilo Attribuzione.

Problemi noti

  • Quando la visualizzazione della mappa di dispersione 3D include i callout, lo zoom può visualizzare i grafici al di fuori del bordo della visualizzazione.
    Soluzione: Effettua prima uno zoom con il grafico a dispersione 3D, quindi aggiungi i callout alla visualizzazione.
  • Trascinando la metrica dal pannello Finder alla legenda metrica all’esterno della colonna metrica, la legenda metrica viene eliminata dall’area di lavoro.
    Soluzione: Gli utenti che desiderano trascinare le metriche nella legenda metrica devono essere inseriti nella prima colonna (colonna delle metriche).
  • Le opzioni Stampa area di lavoro tramite barra laterale ed Entrambe non includeranno le informazioni sul copyright nella pagina stampata.
  • L'utilizzo di Workstation in una sessione desktop remota si arresterà in modo anomalo durante la ridenominazione delle aree di lavoro.
  • (Nella versione cinese semplificata) Gli output effettivi dei rapporti sono validi nel server di report, ma le righe oggetto e i nomi dei file allegati dell'e-mail sono illeggibili.
  • (Nella versione in cinese semplificato) Quando si utilizza il ritorno a capo automatico nella visualizzazione Foglio di lavoro, le parole localizzate non vengono racchiuse correttamente e alla stringa vengono aggiunti caratteri spazzatura.
  • (Nella versione cinese semplificata) Impossibile avviare Insight.exe se la directory di installazione è denominata con caratteri non inglesi.
    Soluzione: Mantenete i nomi predefiniti o rinominate utilizzando solo i caratteri inglesi nel percorso della cartella per avviare i file eseguibili.