Show Menu
ARGOMENTI×

Aggiornamento del server DWB: da 6.2 a 6.3

Aggiornamento dei componenti server per Workbench dati 6.3.
Server di aggiornamento
Se avete dei profili personalizzati che hanno la precedenza sui file predefiniti forniti nel Base pacchetto, dovrete aggiornare questi file personalizzati:
  • Aggiornare il file Meta.cfg ( E:\..\Profiles\<your custom profile>\Context\meta.cfg)per impostare la crittografia aggiornata della password per l'unità del file system (server FSU), e aggiungere voci per le trasformazioni Name Value Pair per sfruttare i raggruppamenti di stringhe di query.
    1. Aprire il meta.cfg file sull'FSU.
    2. Modificare il tipo di dati per Proxy Password da " string" a " EncryptedString" nella sezione Configurazione ** workstation.
        Proxy User Name = string: 
        Proxy Password = EncryptedString:   ( 
        from Proxy Password = String) 
        Use Address File = bool: true
      
      
    3. Aggiungete nuove voci per abilitare le nuove trasformazioni Nome coppia valore: BuildNameValuePair e ExtractNameValuePair .
      Aprite un’area di lavoro e fate clic con il pulsante destro del mouse su Admin (Amministratore) > Profile Manager (Gestione profili).
      In Contesto , fare clic sul file meta.cfg nella colonna Base , quindi fare clic su Rendi locale . Nella colonna della tabella Utente, fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Apri > in Workstation .
      • Nella nuova finestra, fate clic su metadati e aggiungete modelli figlio validi.
      • Aprire la trasformazione e aggiungere nuovi modelli.
  • Aggiornamento per miglioramenti di unione rapida. Aggiungi parametri o modifica valori ai seguenti file di configurazione per sfruttare i miglioramenti di velocità in Workbench dati durante una trasformazione.
    • Communications.cfg ( E:\Server\Components\Communications.cfg)
      18 = SourceListServer:  
          URI = string: /SourceListServer/ 
          Listing Interval = int: 10 ( 
      <new>)
      
      
    • Disk Files.cfg (at E:\Server\Components e E:\Server\Components for Processing Servers)
      Disk Cache Size (MB) = double: 1024  
      <(from double: 256)> 
      Disk Cache Read Limit (MB) = double: 768  
      <(new)>
      
      
    • Modalità di elaborazione log.cfg ( E:\Server\Profiles\<your profile>\Dataset\Log Processing Mode.cfg)
      <(changed) 
      Batch Bytes = int: 268435456 
      Cloud Bytes = int: 268435456 
      Real Time FIFO Bytes = int: 268435456
      
      
      ( 
      <new>) 
      Cache Bytes = int: 32000000 
      Fast Input Decision Ratio = double: 200 
      Fast Input FIFO Bytes = int: 268435456 
      FIFO Hash Mask = int: 16383 
      Fast Merge Buffer Bytes = int: 536870912 
      Slow Merge Buffer Bytes = int: 268435456 
      Fast Merge Fan In = int: 64 
      Key Cache Size Logarithm = int: 21 
      Max Seeks = int: 512 
      Output Old Buffer Bytes = int: 536870912 
      Overflow FIFO Bytes = int: 67108864 
      Paused = bool: false
      
      
    Per sfruttare i miglioramenti apportati alla funzione Unione veloce, accertatevi di disporre di almeno 8 GB di RAM per unità di elaborazione dati.
  • Adobe Target con aggiornamento dell'integrazione DWB. Un nuovo file di esportazione ExportIntegration.exesostituisce il TnTSend.exe file esistente in Insight Server ( E:\Server\Scripts\TnTSend.exe ). Questo nuovo file di esportazione supporta sia l'integrazione Adobe Target che il coordinamento con il nuovo profilo marketing principale (MMP) e Adobe Audience Manager .
    Dovrete aggiornare i seguenti comandi per le esportazioni di Adobe Target.
    Command = string: TnTSend.exe
    in
    <filepath>
    Command = string: ExportIntegration.exe 
    </filepath>
    
    
    Questo interesserà solo le esportazioni create prima della versione 6.3.
    Per utilizzare il vecchio processo di esportazione, potete anche provare quanto segue:
    • Crea una nuova esportazione Test e Target nella workstation.
    • Modificate la vecchia esportazione Test e Target trovata in Server/Profiles/`<your profile>`/Export.
  • Aggiorna il profilo Adobe SC. Le modifiche apportate al Exclude Hit.cfg file richiedono la dichiarazione di un campo nel Decoding Instructions.cfg file associato.
    Se il profilo Adobe SC include un Decoding Instructions.cfg file personalizzato, dovrete includere un DelimitedDecoder parametro nel file personalizzato.
    0 = DelimitedDecoder: 
       Delimiter = string: \t 
       Fields = vector: x items 
       …  
          5 = string: 
    Changed to: 
    
    5 = string: x-hit_source
    
    
    L'aggiunta di questo DelimitedDecoder campo consente di sfruttare gli aggiornamenti delle funzioni e di evitare possibili problemi di elaborazione del registro derivanti da questi aggiornamenti.