Show Menu
ARGOMENTI×

Note sulle versioni precedenti

Note sulla versione storiche per Gestione tag dinamica.
Per informazioni sull’ultima versione, consulta Note sulla versione corrente.

April 21, 2016

Il rilascio del 21 aprile 2016 Gestione tag dinamica include le seguenti modifiche:
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Modifiche alla navigazione e al menu di Experience Cloud
Nel rilascio Adobe Experience Cloud Spring 2016, viene visualizzato un nuovo menu di navigazione nella parte superiore di tutte le interfacce delle soluzioni. La nuova interfaccia consente di:
  • Navigazione con clic singolo fra soluzioni: seleziona la pagina di destinazione predefinita o approfitta del widget di cambio soluzione.
  • Notifiche migliorate: ricevi notifiche su eventi (come post, riferimenti, risorse condivise, aggiornamenti del sistema) che si verificano all'interno dei widget di navigazione dalla tua organizzazione.
  • Feed aggiornati: abbiamo riprogettato la pagina dei feed affinché diventasse una piattaforma migliore per la collaborazione tra canali per gli addetti al marketing.
See What's New in the Adobe Experience Cloud - Spring 2016 in the Experience Cloud and Core Services Product Documentation .

March 30, 2016

30 marzo 2016
Il rilascio Gestione tag dinamica del 30 marzo 2016 include le seguenti modifiche:
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Selettore CSS
Utilizzate il selettore CSS per selezionare rapidamente e facilmente gli elementi CSS da utilizzare come trigger per le regole basate su eventi senza uscire dal generatore di regole DTM.
Limitare l'accesso agli strumenti tramite i gruppi di utenti
Utilizzate l'appartenenza al gruppo per limitare la possibilità per gli utenti di creare o modificare strumenti e relative impostazioni di strumenti all'interno delle regole.
Limita accesso a Experience Cloud
Utilizzate l'opzione Limita a Experience Cloud per obbligare tutti gli utenti della società ad accedere a Gestione tag dinamica utilizzando le credenziali Adobe Experience Cloud invece di utilizzare il processo di accesso legacy o aziendale.
Correzioni di problemi e miglioramenti:

February 4, 2016

Il rilascio del 4 febbraio 2016 Gestione tag dinamica include le seguenti modifiche:
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema che impediva l'attivazione di una regola quando si utilizzava l' Element Exists evento con l' Manually Assigned Properties & Attributes opzione. (DTM-6681)
  • È stato risolto un problema che impediva il rispetto della condizione di Enter Viewport attivazione da parte di tutte le regole che corrispondono allo stesso elemento HTML. (DTM-7108)
  • È stato risolto un problema che causava lo scaricamento delle pagine con un messaggio di errore jQuery non definito. (DTM-7116)
  • È stato risolto un problema che a volte causava la mancata corrispondenza tra le visualizzazioni Original e dell’ Modified editor visualizzate durante il processo di approvazione. (DTM-7180)
  • È stato risolto un problema che causava un errore di autenticazione MCID quando si lavorava con gli elementi di dati. (DTM-7233)

January 14, 2016

Il rilascio Gestione tag dinamica del 14 gennaio 2016 include le seguenti modifiche:
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Notifiche agli amministratori relative alle pubblicazioni di proprietà
Gli amministratori possono ora ricevere una notifica e-mail quando una delle loro proprietà Web viene pubblicata. L'e-mail contiene l'ora e il nome della proprietà.
Nomi host relativi
È possibile specificare nomi host relativi per l'hosting della libreria di staging e produzione.
Strumento Nielsen
Puoi abilitare il tracciamento Nielsen tramite Gestione tag dinamica creando lo strumento Nielsen e configurando il codice della pagina automaticamente o manualmente. Il metodo automatico è consigliato per la maggior parte degli utenti.
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema che causava l'attivazione solo della prima regola quando si utilizzavano più regole di evento personalizzate. (DTM-7026)
  • È stato risolto un problema che impediva il caricamento della libreria principale per alcuni clienti. (DTM-7130)
  • È stato risolto un problema con Internet Explorer 9 a causa del quale il contatore Nielsen del tempo trascorso sulla pagina rimaneva in pausa dopo che il browser o la scheda del browser perde e quindi riacquista lo stato attivo. (DTM-7033)
  • In Internet Explorer 8, il meccanismo di rilevamento non umano in forma di malfunzionamenti. Poiché IE8 non è più supportato, questo problema non verrà risolto. Aggiornate il browser in caso di problemi. (DTM-7101)

November 17, 2015

Il rilascio Gestione tag dinamica del 17 novembre 2015 include le seguenti modifiche:
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Nuovi tipi di evento per le regole basate sugli eventi
Sono stati aggiunti i seguenti nuovi tipi di evento per le regole basate sugli eventi:
  • Altro > tempo trascorso
  • Browser > scheda attiva
  • Browser > sfocatura scheda
Per ulteriori informazioni, consultate Tipi di eventi .
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema che causava un errore irreversibile in Gestione tag dinamica in Microsoft Internet Explorer 8. DTM-7022

September 22, 2015

Il rilascio del 22 settembre 2015 Gestione tag dinamica include le seguenti modifiche:
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Strumento del servizio ID visitatori di Experience Cloud
L'ultima versione della libreria (1.5.2) offrirà supporto migliorato per gli ID cliente, aggiunta del supporto per lo stato autenticato e integrazione con più soluzioni migliorata.
La versione più recente è completamente compatibile con le distribuzioni correnti del servizio ID visitatori di Experience Cloud tramite DTM. Per aiutare tutti gli utenti a trarre vantaggio da questo aggiornamento, il tuo account verrà automaticamente migrato nella nuova libreria del servizio Experience Cloud ID.
A seguito di questa migrazione vedrai ulteriori funzionalità nel tuo strumento Experience Cloud Visitor ID Service in DTM. Prima della pubblicazione si consiglia di verificare l'aggiornamento nell'ambiente di pubblicazione.
Il team di Gestione dinamica dei tag cerca di offrire un valore aggiunto ai nostri clienti e siamo certi che questo verrà realizzato nell'aggiornamento allo strumento del servizio ID visitatori di Experience Cloud.
Per ulteriori informazioni, consultate Impostazioni Marketing Cloud ID Service
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema che causava la rimozione di gruppi di utenti da altre società durante la modifica di gruppi di utenti.
  • È stato risolto un problema di sicurezza con le regole che utilizzano codice HTML non sequenziale. Ripubblicate le proprietà Web affinché la correzione abbia effetto.

September 3, 2015

17 settembre 2015
Nuove funzionalità
Funzione Descrizione
Gestione dei gruppi
La gestione dei gruppi semplifica l'organizzazione degli utenti e il controllo dei loro livelli di accesso. Le autorizzazioni sono impostate a livello di gruppo di utenti, in modo che tutti gli utenti del gruppo ereditino le autorizzazioni del gruppo, incluso l’accesso alle proprietà.
Per ulteriori informazioni, consulta:
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stata migliorata la distribuzione della libreria satellitare (aumento di velocità 2-5 volte). I clienti con molte regole o che distribuiscono molti tag di terze parti trarranno grande beneficio da queste modifiche.
  • È stata migliorata la velocità di caricamento su Akamai (fino a 5 volte più veloce).
  • È stata migliorata la velocità di caricamento (2 volte più veloce) per tutte le pagine di elenco regole.
  • È stato risolto un problema che impediva ad alcune pagine di caricarsi in Internet Explorer (gli utenti ricevevano un messaggio di errore popup).

July 8, 2015

Nuove funzioni e miglioramenti
Funzione Descrizione
Tipi di evento
I nuovi tipi di evento consentono di attivare regole basate su eventi sulle app a pagina singola:
I nuovi tipi di evento includono "Personalizza" e " pushState oppure hashchange ."
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema nello strumento Google Universal Analytics che impediva agli utenti di impostare l'ID account negli elementi dei dati.
  • Fixed an issue in the Google Universal Analytics tool that suppressed rule beacons if the Page Code is Already Present check box is selected.

July 8, 2015

La versione di Gestione tag dinamica dell'8 luglio 2015 include le seguenti modifiche:
Nuove funzioni e miglioramenti
Funzione Descrizione
Tipi di evento
I nuovi tipi di evento consentono di attivare regole basate su eventi sulle app a pagina singola:
I nuovi tipi di evento includono "Personalizza" e " pushState oppure hashchange ."
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema nello strumento Google Universal Analytics che impediva agli utenti di impostare l'ID account negli elementi dei dati.
  • Fixed an issue in the Google Universal Analytics tool that suppressed rule beacons if the Page Code is Already Present check box is selected.

June 8, 2015

La versione di Dynamic Tag Management del venerdì 8 giugno 2015 include le seguenti modifiche:
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • È stato risolto un problema in alcuni browser Safari iOS che generava un errore quando le opzioni LocalStorage erano limitate da un utente.

April 23 2015

Il rilascio del 23 aprile 2015 Gestione tag dinamica include le seguenti modifiche:
Nuove funzioni e miglioramenti
Funzione Descrizione
Elementi dati
I miglioramenti agli elementi di dati includono quanto segue:
  • Gli utenti ora possono copiare gli elementi dati tra le proprietà Web e le società.
  • Gli utenti ora possono copiare, attivare, disattivare ed eliminare in massa gli elementi di dati.
  • Gli utenti ora possono selezionare un'opzione di testo pulito quando si imposta un elemento dati.
    Questa opzione fa in modo che Gestione tag dinamica rimuova gli spazi bianchi iniziali e finali e sostituisca tutti gli spazi bianchi al centro dei valori restituiti con un singolo spazio. Questa opzione è utile per normalizzare i valori degli elementi di dati in modo da facilitarne la corrispondenza.

April 7 2015

Nuove funzioni e miglioramenti
Funzione Descrizione
Pubblicazione selettiva
Durante la creazione di una proprietà Web, l'opzione Enable Selective Publish (Abilita pubblicazione selettiva) è attiva per impostazione predefinita.
Correzioni di problemi e miglioramenti:
  • Added localization enhancements for the Adobe Analytics tool UI (Premium, Standard, and Point).
  • È stata aggiornata l'icona preferita di ricerca che viene visualizzata nelle barre degli indirizzi del browser affinché rispecchi il marchio Adobe.

March 24 2015

Nuove funzioni e miglioramenti
Funzione Descrizione
Integrazione con Adobe Analytics Premium
Se sei un cliente Adobe Analytics Premium , Gestione tag dinamica ti permette di sfruttare le funzioni avanzate e gli eventi eVar aggiuntivi.
Nota: Se non utilizzate il metodo di configurazione Automatico, Gestione tag dinamica vi tratterà come un account Adobe Analytics Standard .
Correzioni:
  • È stata aggiornata la variabile e l'interfaccia evento per lo strumento Adobe Analytics per consentire una selezione automatica completa e per consentire l'accesso a eVar ed eventi aggiuntivi per gli account Analytics Premium. See Add Adobe Analytics Tool .
  • Fixed an issue where the Store Path option for FTP library deployments wasn’t updating for production libraries when using nested directories.
  • Sono stati aggiornati elementi di dati per supportare i nomi con sillabazione.
  • Fixed an issue where the column indicator in the Rules table displayed for a rule, even if the tool was deleted.
  • Updated the Sequential HTML code option to be available for page-load rules only. Questa opzione non è più disponibile per le regole basate su eventi. A notice displays with a Sequential HTML tag on an event-based rule to notify users to change the tag before the rule can be saved.
  • Fixed an issue where the Sign in with Adobe ID login option wasn’t allowing users to sign in as a different user. Gli utenti possono fare clic Sign in with a Different Adobe ID per disconnettersi come Experience Cloud utente corrente ed essere reindirizzati alla pagina di accesso di Adobe.

February 10 2015

Correzioni:
  • È stato aggiunto un messaggio di avviso di elementi obsoleti per tutti gli amministratori aziendali che utilizzano l'hosting di Amazon per le loro librerie JavaScript.
  • È stata migliorata la gestione dell'errore per le istanze in cui document.write non è disponibile.
  • Sono stati affrontati vari errori di localizzazione per migliorare l'esperienza utente per le lingue supportate.
  • Fixed an issue where the Channel field wasn’t included in rules specifying a s.tl() call in Adobe Analytics.
  • È stato risolto un problema per il quale le regole copiate non venivano aggiunte automaticamente alla libreria di staging fino a quando non veniva apportata una modifica alle regole.
  • È stato risolto un problema a causa del quale Regex attivava le regole utilizzando l'opzione di condizione "parametri", anche se il parametro non era presente.

January 13 2015

Correzioni:
  • Dynamic Tag Management no longer overrides global variables with the name window.t .
  • È stato risolto un problema che causava il trap errato da parte di Firefox del gestore eventi clic con il pulsante destro del mouse nel browser e l'attivazione di regole basate sul clic.

November 13 2014

Funzione Descrizione
Adobe ha migliorato l'integrazione di Gestione tag dinamica con Adobe Media Optimizer, incluso.
  • Distribuzione predefinita del tag Media Optimizer più recente (v3)
  • Supporto per uno SKU basato su elementi dati
  • Soppressione di beacon non necessari
  • Miglioramenti secondari
Consultate Impostazioni di Adobe Media Optimizer
Correzioni e miglioramenti
  • È stato risolto un problema che impediva il funzionamento della copia della regola dopo il rilascio dell' Adobe Media Optimizer integrazione il 30/10/2014.
  • Aggiunta la possibilità di specificare coppie nome/valore per le impostazioni generali e gli ID specificati dal cliente nello strumento Experience Cloud ID.
  • Opzione aggiunta per lo strumento Experience Cloud ID per attivare la chiamata API iniziale. Questa chiamata abilita il supporto per le soluzioni Adobe che al momento non attivano questa chiamata già nel tuo codice.
  • È stato risolto un problema a causa del quale la versione del browser tracciata da Gestione tag dinamica per alcune versioni di Internet Explorer veniva restituita come Unknown invece di Internet Explorer .
  • Gli strumenti Adobe verranno ora visualizzati per primi nell’elenco degli strumenti installati in una determinata proprietà Web.

October 30 2014

Adobe ha migliorato l'integrazione di Gestione tag dinamica con Adobe Media Optimizer:
  • Distribuzione predefinita del tag Media Optimizer più recente (v3)
  • Supporto per uno SKU basato su elementi dati
  • Soppressione di beacon non necessari
  • Miglioramenti secondari

October 28 2014

Nuove funzioni in Gestione tag dinamica rilasciate il 28 ottobre 2014:
Funzione Descrizione
Integrazione con Adobe Target
È stato aggiornato lo strumento Adobe Target per abilitare la distribuzione automatica tramite Gestione tag dinamica.
Consulta Impostazioni Adobe Target per informazioni sulla configurazione.
Abilitare il supporto per le funzioni Google Universal Analytics Premium
Casella di controllo aggiunta per le funzioni premium di Google Universal Analytics nello strumento (gruppo Generale). Questa opzione consente di aumentare le dimensioni e le metriche massime da 20 a 200.
Correzioni e miglioramenti
  • È stato risolto un problema a causa del quale il valore Server di tracciamento determinato automaticamente da Gestione tag dinamica per Adobe Analytics lo strumento talvolta impostava un valore non corretto.
  • È stato risolto un problema che causava l'interruzione dei riferimenti precedenti a un elemento dati ripristinato con l'aggiunta del nome "(Ripristinato)". (Il valore aggiunto viene aggiunto solo se il ripristino dell'elemento dati creerebbe un conflitto di denominazione con un elemento dati esistente.)
  • È stato risolto un problema che si verificava durante l'attivazione di una regola basata sugli eventi in un evento click. Se l'evento click aveva un ritardo nell'attivazione del collegamento su un tag di ancoraggio senza HREF, il browser tentava di passare a una posizione HREF vuota.
  • È stato risolto un problema per il quale Gestione tag dinamica non salvava più le variabili globali configurate in uno strumento Analytics quando le modifiche a tale strumento erano state rifiutate e quindi ripristinate.
  • Sono stati implementati miglioramenti significativi delle prestazioni nel processo di generazione della libreria, che dovrebbero comportare un minor tempo di attesa per le modifiche da visualizzare nella produzione, soprattutto durante le ore di utilizzo più elevate.
  • È stato risolto un problema che impediva agli amministratori della società di esportare il registro delle attività in formato CSV in presenza di una grande quantità di dati.
  • Aggiunta la possibilità di utilizzare attributi di dati HTML personalizzati con elementi dati basati sul selettore CSS.

August 21 2014

Correzioni e miglioramenti:
  • L'Aiuto per Gestione tag dinamica ora è disponibile in:
    Aggiornare di conseguenza i segnalibri.
  • È stato risolto un problema che causava la pubblicazione immediata di tutti gli elementi approvati durante la riattivazione di una proprietà precedentemente disattivata. Una proprietà verrà ora abilitata, ma le risorse pubblicate non saranno interessate da alcuna modifica finché un utente con autorizzazioni appropriate non richiederà esplicitamente una richiesta di pubblicazione.
  • È stato corretto un problema a causa del quale gli editor di codice personalizzati in Gestione tag dinamica troncavano le ultime righe del codice visualizzato.
  • È stato risolto un problema a causa del quale il ripristino di una versione precedente di uno strumento non ripristinava tutte le impostazioni per tale strumento.
  • Gli utenti ora possono forzare la conversione automatica del valore di un elemento dati in lettere minuscole prima che venga restituito e utilizzato.
  • Problema risolto: una condizione di gara nel motore Gestione tag dinamica impediva il corretto invio dei dati alla gestione dell'audience.

August 7 2014

Nuove funzionalità:
Funzione Descrizione
Servizio Experience Cloud ID
Puoi automatizzare la distribuzione del servizio Experience Cloud ID utilizzando Gestione tag dinamica.
Consulta Servizio Experience Cloud ID nell'Aiuto di Gestione tag dinamica .
Correzioni e miglioramenti:
  • L'Aiuto per Gestione tag dinamica ora è disponibile in:
    Aggiornare di conseguenza i segnalibri.
  • È stato risolto un problema che causava un errore 404 durante il ripristino di un Analytics account a una versione precedente.
  • È stato risolto un problema che impediva agli addetti alla valutazione che tentavano di visualizzare i dettagli di una versione precedente, durante la revisione di un elemento approvabile, di espandere le sezioni appropriate.
  • È stato aggiunto il supporto nella configurazione Adobe Analytics dello strumento per lo spazio dei nomi dei visitatori.
  • Aggiornato l'editor di codice utilizzato in Gestione tag dinamica, che fornisce funzionalità aggiuntive, compreso il supporto per righe di codice molto lunghe.
  • È stato risolto un problema che impediva l'invio degli eventi impostati nell'interfaccia utente della Analytics regola come parte della raccolta dei dati quando la regola era impostata per l'utilizzo s.t() .
  • È stato risolto un problema che impediva il funzionamento dell'opzione Force Lowercase in Google Universal Analytics.
  • È stato risolto un problema che impediva la restituzione del valore predefinito quando si specificava un elemento DOM che non aveva l'attributo definito come specificato nel selettore CSS per l'elemento dati.
  • È stato risolto un problema che impediva il ripristino di tutti gli elementi dell'account da parte di uno Analytics strumento precedente, con conseguente combinazione di impostazioni vecchie e nuove per lo strumento.

July 24 2014

Nuove funzionalità:
Funzione Descrizione
Sincronizzazione account Adobe Analytics e suite di rapporti.
Le suite di rapporti vengono sincronizzate automaticamente tramite un accesso Experience Cloud o un ID di servizi Web.
Una volta connessi gli account, Gestione tag dinamica porta gli ID e i nomi delle suite di rapporti di Adobe Analytics nell'interfaccia di configurazione dello strumento, consentendo una maggiore velocità nella distribuzione degli strumenti con minori possibilità di errori da parte degli utenti.
Opzione libreria delle misurazioni gestita da Adobe.
Puoi consentire il caricamento di Gestione tag dinamica e gestire direttamente la libreria di base. Non è più necessario tagliare e incollare il codice della libreria dagli strumenti di amministrazione di Adobe Analytics . Questa funzione semplifica inoltre l'aggiornamento alle nuove versioni di AppMeasurement, in quanto il codice di base e il codice personalizzato sono memorizzati separatamente.
Temporizzazione codice personalizzata.
Ora puoi scegliere se attivare il codice nel pannello del codice di Adobe Analytics prima o dopo le impostazioni dell'interfaccia per una maggiore flessibilità di implementazione.
Miglioramenti apportati all'interfaccia.
I gruppi ( Generale , Gestione libreria e così via) nella pagina Strumenti di Adobe Analytics sono stati riorganizzati e semplificati per semplificare la configurazione.
Ultimi collegamenti
Consulta Impostazioni di Adobe Analytics per informazioni sulla configurazione.

July 10 2014

Funzioni e problemi risolti:
Funzione Descrizione
Registro di controllo per amministratore
Fate clic su Log (Registro) nella barra a sinistra per visualizzare la pagina Audit Log (Registro di controllo) .
Gli amministratori dell'azienda possono visualizzare, filtrare ed esportare un elenco di tutte le attività che si svolgono all'interno delle aziende e delle proprietà Web a cui hanno accesso. Questa funzione è utile sia per scopi di auditing che per la risoluzione dei problemi.
Ad esempio, puoi visualizzare e filtrare per:
  • login di successo
  • Nomi account
  • Indirizzi IP
  • Aziende
  • Proprietà Web (vedere chi e quando le ha create)
  • Ruoli e altro.
Potete anche esportare i dati di registro in .csv .
Selettore lingua
Gestione tag dinamica è ora disponibile nelle stesse lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, coreano, portoghese, giapponese, cinese tradizionale e cinese semplificato) del resto di Experience Cloud .
In Impostazioni account , fate clic sul menu Lingue per specificare la lingua.
Caricamento sincrono dello strumento Adobe Target .
Per attivare questa funzione:
  1. Andate alla pagina di configurazione dello strumento Target .
  2. Abilita Carica libreria Adobe Target in modo sincrono .
Nota: Questo valore è attivato per impostazione predefinita per le nuove istanze dello strumento Adobe Target e disabilitato per impostazione predefinita per le istanze esistenti dello strumento.
Le istanze esistenti dello strumento Adobe Target continueranno a caricarsi in modo asincrono fino a quando non si modificherà l'impostazione in sincrono .
Correzioni
  • È stato risolto un problema che causava la pubblicazione automatica da parte del sistema degli elementi nella coda di approvazione in caso di disabilitazione e successiva attivazione di una proprietà in caso di riattivazione della proprietà.
  • È stato aggiunto un messaggio alla Embed scheda per gli amministratori della società. Questo messaggio è un promemoria per ricordare che nessun codice viene pubblicato nell'ambiente di produzione finché qualcuno non fa clic in modo esplicito Publish . Questa correzione è stata fatta per evitare confusione da parte di alcuni utenti che hanno riscontrato 404 Not Found errori nella libreria di produzione, in quanto non erano ancora stati pubblicati.
  • È stato risolto un problema per il quale le registrazioni duplicate erano possibili per lo stesso utente utilizzando maiuscole e minuscole diverse. (ad esempio, user@DOMAIN.com vs user@domain.com).
  • È stato risolto un Adobe Analytics problema che impediva di aggiungere nuovamente o modificare un valore eVar o prop dopo l'eliminazione di tale specifica variabile o proprietà.
  • È stato risolto un problema che impediva la generazione di una nuova voce nella coda delle approvazioni in caso di rifiuto di uno strumento approvato o pubblicato e successivo aggiornamento dello stesso.
  • È stato risolto un problema a causa del quale le opzioni di configurazione Adobe Analytics dello strumento per Always Track e Never Track non generavano i valori corretti nella libreria e non producevano quindi alcun effetto sulla raccolta dei dati.
  • È stato risolto un problema che causava l'interruzione dell'interfaccia e obbligava l'utente a ricaricare la pagina.
  • Tag evento Google Analytics: È stato risolto un problema che causava la comparsa di un Fill in all fields errore su una regola, ma non era possibile salvare la regola o apportare ulteriori modifiche ed era necessario ricaricare la pagina.

May 15 2014

Problemi risolti e miglioramenti per il 15 maggio 2014:
  • È stato corretto un problema a causa del quale le variabili impostate nel codice personalizzato non venivano impostate su chiamata diretta o su regole basate su eventi utilizzando s.t(). Il codice contenuto nell’area del codice personalizzato per chiamata diretta o regole basate su eventi utilizzando s.t() non aggiungeva correttamente al beacon le variabili impostate prima che venisse avviata una richiesta di immagine.
  • È stato corretto un problema a causa del quale la barra dei comandi si trovava nella parte inferiore della Approvals pagina. La barra persistente con i comandi Modifica e Rifiuta della Approvals pagina si trovava nella parte inferiore della pagina, anziché seguire la visualizzazione della pagina durante lo scorrimento.
  • È stato risolto un problema sulla Rule List pagina a causa del quale veniva visualizzata Adobe Analytics una regola di nuova creazione, anche se tali regole non venivano utilizzate Adobe Analytics.
  • Sono stati risolti dei problemi di layout nella pagina Selective Publish della coda. Abbiamo ripulito il layout in modo che non venga troncato o esteso oltre il limite dell'area contenuto della pagina.
  • Gli elementi dati ora vengono visualizzati in ordine alfabetico nei criteri del valore dell'elemento dati di una regola. Ora sono stati alfabetizzati per facilitarne la visualizzazione.
  • Gli elementi della cronologia di pubblicazione ora sono impaginati per migliorare le prestazioni e l'esperienza degli utenti.
  • Sono stati aggiunti miglioramenti alla sicurezza della password. Per garantire la sicurezza degli account Gestione tag dinamica, abbiamo implementato una serie di miglioramenti al nostro sistema di autenticazione:
    • Le nuove password devono soddisfare criteri specifici (almeno 7 caratteri, almeno un numero, almeno una lettera, almeno un simbolo, non una delle ultime 5 password).
    • Gli amministratori dell'azienda possono vedere quanto tempo è trascorso dall'ultima modifica della password da parte di un utente.
    • Gli amministratori della società ora possono obbligare gli utenti a reimpostare la password.
    • Gli utenti che tentano di effettuare il login per 5 volte in modo non corretto verranno bloccati per 30 minuti per evitare attacchi di pirati informatici (l'utente o l'amministratore della società possono reimpostare la password per riabilitare immediatamente l'accesso).

May 8 2014

Correzioni per l’8 maggio 2014:
  • È stato corretto un problema a causa del quale trackingServer il valore non veniva applicato in modo coerente. Il valore per s.TrackingServer deve essere utilizzato in modo coerente per tutti i tipi di chiamate in Gestione tag dinamica e il valore deve essere estratto dal codice personalizzato o dall'interfaccia utente, a seconda della configurazione di una specifica proprietà Web. Il valore dell’interfaccia utente ha la precedenza se impostato in entrambe le posizioni.
  • È stato corretto un problema a causa del quale le proprietà con un numero elevato di elementi in attesa di approvazione causavano 500 errori e timeout. Abbiamo ottimizzato le query per il flusso di lavoro di approvazione per garantire che le proprietà con un numero elevato di elementi in attesa di approvazione si caricassero rapidamente e non generassero timeout, errori o pagine interrotte.
  • È stato risolto un problema a causa del quale le pagine con un oggetto esistente denominato 's' causavano errori in Gestione tag dinamica. Gestione tag dinamica tenta di inizializzare un oggetto 's' sulla pagina per il Adobe Analytics tracciamento, causando un conflitto se Analytics è stato implementato tramite Gestione tag dinamica e la Page code already exists casella non è stata selezionata. L'oggetto è ora incluso nell'ambito locale di Gestione tag dinamica, pertanto funzionerà in qualsiasi scenario di codice personalizzato ma non entrerà in conflitto con alcun codice presente sulla pagina.
  • Abbiamo apportato diversi miglioramenti al modo in cui le gerarchie vengono gestite in Adobe Analytics strumenti e regole, inclusa la garanzia che le gerarchie non sequenziali possano essere utilizzate insieme in uno strumento o in una regola, e la garanzia che la stessa gerarchia non possa essere impostata più di una volta in uno strumento o in una regola.

April 28 2014

Correzioni per il 28 aprile 2014
  • È stato risolto un problema che impediva l'esecuzione di codice personalizzato per le chiamate dirette e le regole basate su eventi configurate per inviare una visualizzazione di pagina (tramite s.t()).

April 17 2014

Correzioni per il 17 aprile 2014
  • È stato corretto un problema in seguito al quale veniva visualizzato un errore quando si eliminavano elementi di dati associati a regole già eliminate.
  • È stato corretto un problema in seguito al quale gli elementi di dati eliminati venivano comunque visualizzati nel menu quando si aggiungeva una condizione a una regola basata su un elemento di dati.
  • È stato risolto un problema che causava la visualizzazione di campi e valori per le regole Google Universal Analytics modified nella visualizzazione Approvazione, anche se le regole non erano state modificate. Questo problema si verificava anche con le nuove regole.
  • È stato risolto un problema per il quale la configurazione dello strumento Google Universal Analytics consentiva di configurare il timeout del cookie in millisecondi, anche se Google Universal Analytics non lo supporta.
  • AdLens è stato modificato in Media Optimizer .
  • Gli utenti ora possono utilizzare la sintassi % per visualizzare l'elenco a comparsa degli elementi di dati quando inviano valori a Media Optimizer.
  • Modifica dello stile negli elenchi di strumenti per adattare meglio gli strumenti con nomi lunghi e migliorare la leggibilità.

April 8 2014

Correzioni per l’8 aprile 2014
  • È stato corretto lo stile sulla Forgot Password pagina per migliorare l’aspetto.
  • È stato risolto un problema che causava la rimozione delle condizioni di regola approvate/pubblicate dalla libreria di produzione al momento dell'eliminazione nell'area di gestione temporanea.
  • È stato corretto un problema a causa del quale il Actions menu nella Rule List pagina veniva disattivato in basso, in presenza di meno di tre regole visualizzate.
  • È stato corretto l'allineamento per il pulsante Crea elemento dati sulla Data Elements pagina.
  • È stato corretto l'allineamento del pulsante Crea nuova pianificazione sulla Scheduling pagina.
  • È stato corretto un problema a causa del quale i nomi delle regole lunghe rompevano la Selective Publish pagina.
  • È stato corretto un problema a causa del quale, in alcuni casi, l’eliminazione di valori Adobe Analytics variabili causava l’interruzione dell’interfaccia utente necessaria per l’aggiornamento della pagina.

April 3 2014

Funzionalità per il 3 aprile 2014
Funzione Descrizione
Supporto di Google Universal Analytics.
È stato aggiunto il supporto nativo per Google Universal Analytics .
Aggiornamento da Google Analytics a Google Universal Analytics
Integrata la libreria Airlock JS per eseguire la traduzione automatica di tutte le chiamate GA esistenti a Google Universal Analytics.
Correzioni per il 3 aprile 2014:
  • È stato risolto un problema che impediva il tracciamento dei clic in alcuni scenari in cui la Page code is already present casella era abilitata nella configurazione Adobe Analytics dello strumento.
  • È stato corretto un problema a causa del quale tutti gli approvabili venivano distribuiti nell'area di gestione temporanea, anziché solo quelli aggiunti o modificati. Questo problema poteva causare ritardi nella visualizzazione degli aggiornamenti di staging.
  • È stato risolto un problema che causava la sovrascrittura linkTrackVars e linkTrackEvents la sovrascrittura da parte di regole, anziché l'aggiunta a valori esistenti (come quelli impostati in s_code).
  • È stato risolto un problema a causa del quale l'uso di caratteri speciali (come parentesi) nei nomi degli elementi di dati causava eccezioni quando si modificava l'elemento di dati.
  • È stato corretto un problema a causa del quale un lungo segreto condiviso per i bundle di download della libreria causava delle eccezioni (mostrato come errore server 500).
  • È stato corretto un problema a causa del quale la cookieLifetime variabile veniva emessa nella libreria con maiuscole/minuscole errate, ignorando l'impostazione corrispondente dall'interfaccia al momento del caricamento della pagina.

March 11 2014

Correzioni per la release dell’11 marzo 2014:
  • Problema risolto: i file di prova ( ftp_test.txt) venivano lasciati sui server FTP/SFTP al termine del caricamento. Questo file viene eliminato una volta completato il caricamento, in quanto viene utilizzato solo per verificare la capacità di convalidare le credenziali utente e non è in realtà necessario per Gestione tag dinamica.
  • Problema risolto: la porta personalizzata per FTP/SFTP non veniva salvata.

March 6 2014

Funzionalità e problemi risolti nella release del 6 marzo 2014:
Funzione Descrizione
È stato aggiunto il supporto per SFTP.
Gestione tag dinamica ora supporta la trasmissione di file pubblicati al server di un client tramite FTP (Secure FTP).
È stato aggiunto il supporto per i delimitatori di gerarchia.
È ora possibile specificare un delimitatore quando le gerarchie vengono utilizzate in una regola che invia dati ad Adobe Analytics . (In precedenza, tutte le gerarchie erano delimitate da virgole e qualsiasi altro carattere di delimitazione richiedeva l’uso di codice personalizzato.)
Correzioni
  • È stato risolto un problema con le immagini SVG nei browser IE meno recenti. Le immagini SVG su cui era stato fatto clic in browser IE meno recenti (prima di IE versione 9) causavano errori e talvolta causavano l'arresto anomalo del browser.
  • Problema risolto relativo ai collegamenti personalizzati nelle regole delle chiamate dirette. L'utilizzo di collegamenti personalizzati nelle regole di chiamata diretta genererebbe un errore JavaScript nel browser.
  • Problema risolto relativo alle condizioni della regola dell'elemento dati che fanno riferimento al nome errato. Se un utente ha rinominato un elemento di dati e all'elemento di dati viene fatto riferimento in una condizione di regola, la regola tenterà di utilizzare il nome specificato più di recente per tale elemento di dati. Questo problema si verificava anche se la modifica del nome non era ancora stata pubblicata.
  • Problema risolto: gli elementi senza un attributo HREF causavano errori quando si faceva clic su di essi. Questo problema riguarda la funzionalità di collegamento nel motore di gestione tag dinamica, che tenta di tracciare automaticamente eventuali elementi su cui è stato fatto clic sulla pagina. Gli elementi senza HREF generavano errori. Il codice "collegamento" ora controlla che l'elemento sia un tag di ancoraggio prima di tentare di tracciare i clic su di esso.

February 4 2014

Correzioni per la release del 4 febbraio 2014:
Problema risolto Descrizione
È stato corretto un problema a causa del quale gli URL non validi venivano accettati nelle configurazioni delle proprietà Web.
Gli utenti hanno potuto inserire URL non validi in una proprietà Web. Gli URL validi sono ora obbligatori.
È stato corretto un problema a causa del quale la porta veniva rimossa dall’URL dell’hook di distribuzione.
Gli URL di implementazione dell’amo contenenti una porta non predefinita vedrebbero rimossa la porta prima della chiamata HTTP. Questo problema causava l'invio delle notifiche di implementazione dell'amo all'URL errato.

January 28 2014

Correzioni per la release del 28 gennaio 2014:
Problema risolto Descrizione
È stato risolto un problema con le variabili Adobe Analytics che si sovrascrivevano l'una dall'altra nell'interfaccia.
Se un utente tenta di impostare più variabili di Adobe Analytics, queste vengono sovrascritte accidentalmente. Ad esempio, un utente imposta prop22, quindi imposta prop2. Prop22 scompare e prop2 contiene un valore errato.)
Nota: Questo problema era visibile nell'interfaccia ma non aveva effetto sul codice o sulla raccolta di dati esistenti. In altre parole, se la variabile non veniva sovrascritta prima del salvataggio della configurazione della regola o dello strumento, il problema non si verificava.
È stato risolto un problema con gli ID account lunghi che causava il troncamento dell’elenco di strumenti sul lato destro.
Se si dispone di un ID account lungo per uno o più strumenti di una proprietà Web, l’elenco degli strumenti viene troncato e non è quindi possibile modificarlo.

January 21 2014

Correzioni per la release del 21 gennaio 2014:
Problema risolto Descrizione
Sono stati corretti i bug dell'interfaccia utente con la funzione Pianificazione.
La funzione Scheduling (Pianificazione) presentava diversi bug dell’interfaccia utente relativi allo stile degli elementi, ecc. che sono stati ora corretti.
Ora l'utente può impostare correttamente una campagna globale nello strumento Adobe Analytics .
Problema risolto: i valori della campagna impostati nello strumento Adobe Analytics non venivano mantenuti al momento del salvataggio dello strumento.
È stata corretta la formattazione delle descrizioni comandi.
Sono stati corretti i problemi di formattazione relativi alla visualizzazione delle descrizioni comandi.

January 16 2014

Correzioni per la release del 16 gennaio 2014:
Problema risolto Descrizione
L'hosting di Akamai è l'opzione di incorporamento predefinita per le nuove proprietà Web.
Gestione tag dinamica sta effettuando la migrazione da Amazon S3 ad Akamai come opzione di hosting esterno principale nel tentativo di fornire ai clienti Gestione tag dinamica un'esperienza di hosting più affidabile. Incoraggiamo tutti i clienti attuali che utilizzano l'hosting di Amazon S3 a passare ad Akamai il prima possibile, in modo che possano sfruttare le maggiori prestazioni a causa della rete distribuita globale di Akamai.
Tutte le nuove società create dopo il 15 gennaio 2014 avranno Akamai come opzione di hosting esterno per impostazione predefinita.
Le società create prima del 15 gennaio 2014 potranno scegliere tra Akamai e Amazon S3 fino a quando questa opzione non sarà obsoleta il 31 dicembre 2014. Eventuali nuove proprietà create all'interno di società Dynamic Tag Management che esistevano prima del 15 gennaio 2014 avranno anche la possibilità di scegliere tra Amazon S3 e Akamai.
Per informazioni sulla migrazione da Amazon S3 a Akamai, consultate Akamai Hosting
Elenchi di utenti impaginati.
Gli elenchi di utenti per le società e le proprietà Web ora sono impaginati (se la società o la proprietà Web ha più di 25 utenti). Questa modifica è stata apportata per migliorare l'esperienza utente e le prestazioni della piattaforma.
Gli amministratori della società possono eliminare le proprietà Web.
Prestate attenzione quando eseguite questa azione, perché l’eliminazione della proprietà Web rimuove tutti gli strumenti, le regole e le impostazioni e non può essere annullata .
Più regole contenenti codice Adobe Analytics personalizzato ora vengono attivate correttamente.
Precedentemente, se più regole di caricamento delle pagine venivano attivate e disponevano tutte di codice personalizzato per Adobe Analytics , solo una delle regole avrebbe effetto.
Disattivazione in batch delle regole ora funziona.
È stato risolto un problema che causava la disattivazione in batch delle regole in modo che risultassero attive nell'interfaccia utente, ma che non fossero effettivamente disattivate nella libreria.
Pagina di login.
L'accesso tramite Adobe ID ora è identico alla pagina di accesso per marketing.adobe.com .
Rifiuto di e-mail non essenziali.
Gli utenti ora visualizzeranno un'opzione nella propria pagina Impostazioni account per rifiutare e-mail non essenziali, come notifiche di approvazione e pubblicazione, creazione di note e così via. Le e-mail essenziali, come gli inviti a nuove società, proprietà e reimpostazione della password, sono ancora inviate.

November 19 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto Descrizione
Elementi dati non funzionanti correttamente nelle regole di Target È stato risolto un problema che causava il rendering del valore letterale da parte di un riferimento a un elemento dati in una regola Target (ad es. "%FirstName%" ) sulla richiesta invece del valore sostituito restituito dall'elemento dati.
Regex non valido che causa la mancata riuscita del salvataggio della libreria È stato risolto un problema a causa del quale un'espressione regolare non valida utilizzata nei criteri delle regole causava il mancato salvataggio degli aggiornamenti della libreria.
Nuova proprietà per il motore: isStaging Aggiunta una nuova proprietà al motore ( _satellite.isStaging ). Questa proprietà indica se la libreria di staging è la libreria caricata nella pagina corrente.
True indica che la libreria di staging è stata caricata.
False indica che la libreria di produzione è stata caricata.

November 12 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto Descrizione
Gli strumenti eliminati non sono più visibili nelle regole. È stato corretto un problema a causa del quale gli strumenti che erano stati eliminati venivano comunque visualizzati nella scheda Regole .
I criteri Time On Site ora consentono l'utilizzo di operatori condizionali. Precedentemente, i criteri Time On Site (Tempo sul sito) consentivano di specificare solo un numero esatto di minuti per la corrispondenza. Time on Site ora supporta maggiore di (<) e minore di (>) per un maggiore controllo sugli scenari basati sul tempo.
Le regole di Adobe Analytics ora possono utilizzare gli eventi da 76 a 100. Precedentemente, l'interfaccia mostrava gli eventi 1 - 75. Ora, il supporto è disponibile per gli eventi da 76 a 100 in base alle funzionalità disponibili in Analytics .
I nuovi strumenti Analytics installati senza s_code non mostreranno errori.
Precedentemente, durante la creazione di una nuova istanza di strumento Analytics, se non si aggiungeva s_code allo strumento, nella console veniva visualizzato un errore 403/Forbidden. Errore. Gestione tag dinamica richiedeva un file inesistente.
Ora, ogni volta che Analytics viene creato uno strumento, il codice_s viene precompilato con commenti utili e una chiamata al sistema di notifica del motore satellitare. Il risultato visualizza un messaggio nella console, che indica all'utente di installare s_code per completare l'implementazione.

October 30 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto
Descrizione
Interazione necessaria per salvare una regola.
Prima di attivare il pulsante Salva, l'utente deve fare clic in un campo o apportare una modifica a una regola. In caso contrario, per lasciare una regola senza apportare modifiche, è necessario fare clic su Annulla.
Testo errato visualizzato nell’interfaccia di pubblicazione selettiva in Firefox.
È stato corretto un problema a causa del quale il testo veniva visualizzato (quando non doveva essere stato visualizzato) alla fine di ogni riga nell’interfaccia di pubblicazione selettiva solo in Firefox.
I pulsanti per l'approvazione modale non sono centrati.
Sono stati centrati i pulsanti Sì/No nella finestra modale di conferma dell'approvazione.
Icona di riduzione della barra laterale non visualizzata correttamente in Firefox.
L'icona visualizzata a sinistra del percorso di navigazione, che consente all'utente di comprimere o espandere la barra laterale, non veniva visualizzata correttamente in Firefox. Dovrebbe essere ora visualizzata correttamente.
L'amministratore della società può vedere chi ha invitato un utente.
Gli amministratori possono ora visualizzare il nome della persona che ha invitato un utente specifico nella propria società (se la persona che ha invitato l’utente è un dipendente Adobe, l’amministratore semplicemente lo vedrà DTM Admin al posto del nome).
L'aggiunta di argomenti Target interrompe la formattazione delle regole.
È stato risolto un problema a causa del quale l'utente che aggiungeva argomenti a una regola contenente uno Adobe Target strumento visualizzava un'interfaccia utente errata/interrotta

October 23 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto Descrizione
Marca temporale incorporata nell'oggetto _satellite per la pubblicazione e la compilazione.
Ogni volta che viene pubblicata una nuova versione della libreria, l'oggetto _satellite conterrà ora due nuove proprietà:
publishDate : L’utente ha richiesto l’esecuzione della pubblicazione (la stessa data/ora visualizzata nella sezione Cronologia dell’interfaccia utente).
buildDate : Il file è stato creato dai nostri processi server. La differenza tra i due può essere utilizzata per risolvere eventuali problemi di latenza dell'elaborazione.
È possibile creare nuovi strumenti e elementi di dati con lo stesso nome di quelli degli strumenti e degli elementi di dati eliminati.
Precedentemente, quando uno strumento o un elemento dati veniva eliminato, non era possibile creare un nuovo strumento o elemento dati con lo stesso nome. Ora, dopo l’eliminazione di uno strumento o di un elemento dati, è possibile crearne uno nuovo con lo stesso nome.
Se l’originale viene successivamente ripristinato, al nome viene aggiunto "(ripristinato)" per evitare conflitti di denominazione.
La barra laterale di navigazione a sinistra è ora comprimibile
Nella parte superiore della pagina viene visualizzata un’icona accanto all’intestazione della breadcrumb, che consente all’utente di attivare e disattivare la barra laterale di navigazione a sinistra. L'interfaccia ricorda la vostra preferenza.
L'aggiunta di argomenti di Target interrompe la formattazione delle regole.
È stato risolto un problema a causa del quale l'utente che aggiungeva argomenti a una regola contenente uno strumento Adobe Target visualizzava un'interfaccia utente errata/interrotta.

October 15 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto Descrizione
Breadcrumb con wrapping errato in Chrome
La visualizzazione del percorso di navigazione nella parte superiore della pagina non andava a capo correttamente in Chrome su alcuni tipi di pagine.
Paginazione delle pagine delle regole
Le pagine delle regole ora visualizzano solo 25 regole per pagina e richiederanno agli utenti di "passare da una pagina all'altra" per visualizzare l'elenco completo. Questo viene fatto sia per l'esperienza utente che per le prestazioni (è meno stressante sul server produrre un elenco di 25 regole rispetto a diverse centinaia nel caso di alcuni dei nostri clienti).
Filtro delle pagine delle regole
Un utente ora può filtrare la pagina della regola in base al nome della regola o al nome dei tag di terze parti contenuti all'interno di una regola.
Approvazioni di strumenti
Strumenti in Gestione tag dinamica (Analytics, Target, AdLens, Audience Manager, Google Analytics, ecc.) fanno ora parte del flusso di lavoro di approvazione. I nuovi strumenti, le modifiche agli strumenti esistenti o l'eliminazione degli strumenti richiederanno l'approvazione prima che vengano pubblicati in produzione. Gli utenti ora possono aggiungere, modificare o eliminare strumenti (in precedenza gli utenti di tipo "utente" non erano in grado di farlo).
Il motore mostra Analytics invece di SiteCatalyst
Quando si guardano i messaggi di debug dal motore di gestione tag dinamica, ora viene visualizzato "Adobe Analytics" invece di "SiteCatalyst" per tutti i messaggi relativi al prodotto Analytics e alle relative regole.
Vedere anche
Note sulla versione precedenti per le note sulle versioni precedenti di Gestione tag dinamica.

September 30 2013

La tabella seguente contiene informazioni sulle note sulla versione e sulle correzioni per questa versione.
Problema risolto Descrizione
Le nuove proprietà non richiedono l'approvazione
Nuove proprietà Web utilizzate per richiedere l'approvazione da parte di un superamministratore. Per accelerare il provisioning di nuovi account, abbiamo rimosso il requisito per questa approvazione in modo che le nuove proprietà vengano automaticamente approvate e immediatamente disponibili.
Pannello Visualizzazioni utente
Ciò si riferisce alla storia precedente sull'automazione dell'approvazione di nuove proprietà. I superamministratori utilizzavano una sezione denominata "Attivazione in sospeso" nel dashboard; questa storia era quella di rimuovere quella sezione perché non è più necessaria.
Abilita copia regola per tutti gli amministratori della società
Gli amministratori aziendali hanno ora la stessa capacità dei superamministratori di copiare le regole tra le aziende o le proprietà a cui hanno accesso.
La modifica del tipo di elemento dati mantiene i valori precedenti
Quando si modificava il tipo di un elemento dati in precedenza, veniva utilizzato per mantenere alcuni dei vecchi parametri specificati dall'utente. Ora stiamo cancellando tutti i parametri e assicurandoci che la libreria contenga solo eventuali parametri relativi al tipo attualmente selezionato.
l'amministratore della società invia l'e-mail di invito
È stata aggiunta la possibilità di fare clic su un collegamento "Invia di nuovo" nella scheda Utenti per una società nel caso in cui un utente non abbia ricevuto l’e-mail di invito per qualche motivo. (In precedenza era necessario revocare l’invito e ricrearlo da zero)
Selettore predefinito per la regola di collegamento del linker non emesso nella libreria
La regola del "collegamento" per Google Analytics non generava un selettore nella libreria per impostazione predefinita, pertanto tentava di allegare la funzionalità del collegamento a tutti gli elementi di pagina su cui si faceva clic. Ora l'impostazione predefinita è "a" (tutti i collegamenti).