Show Menu
ARGOMENTI×

Ristrutturazione repository in AEM 6.4

Introduzione

Prima di AEM 6.4, il codice cliente era implementato in aree del JCR imprevedibili soggette a modifiche agli aggiornamenti. Per questo motivo, nelle release formali di AEM era comune sovrascrivere codice, configurazione o contenuto personalizzati. Inoltre, a volte le modifiche apportate dai clienti hanno sovrascritto il codice o il contenuto del prodotto AEM, rompendo le funzionalità del prodotto.
delineando chiaramente le gerarchie per il codice prodotto AEM e il codice cliente, questi conflitti possono essere evitati.
A tal fine, a partire da AEM 6.4 e per essere continuati nelle release future, il contenuto verrà ristrutturato da /etc ad altre cartelle della directory archivio, insieme a linee guida sui contenuti da inserire, in conformità alle seguenti regole di alto livello:
  • Il codice prodotto AEM verrà sempre inserito in /libs, che non deve essere sovrascritto dal codice personalizzato
  • Il codice personalizzato deve essere inserito in /apps, /content e /conf

Impatto sugli aggiornamenti 6.4

Quando eseguite l’aggiornamento ad AEM 6.4, un ampio sottoinsieme di contenuti in /etc verrà duplicato in altre cartelle della directory archivio. Queste nuove posizioni sono le posizioni preferite alle quali viene fatto riferimento al contenuto. Tuttavia, è stato fatto ogni tentativo per far sì che l'aggiornamento di AEM 6.4 sia compatibile con le versioni precedenti nella cartella /etc. Nella maggior parte dei casi, il codice AEM continuerà a fare riferimento alle posizioni precedenti fino a quando le modifiche non saranno state apportate attivamente, e in molti casi manualmente, nell'applicazione del cliente. Dal punto di vista della timeline, vi sono due categorie di modifiche:
  • Con l'aggiornamento 6.4 - una manciata delle modifiche /etc non sono compatibili con le versioni precedenti, pertanto le modifiche dovrebbero essere pianificate e implementate nell'ambito dell'aggiornamento di AEM 6.4.
  • Prima dell'aggiornamento 6.5 - la maggior parte delle modifiche alla ristrutturazione /etc può essere posticipata fino a qualche tempo nel futuro post-aggiornamento. Come già detto, il codice AEM 6.4 continuerà a fare riferimento alle posizioni precedenti fino a quando le modifiche non saranno implementate come parte di un rilascio del cliente. Sebbene non vi sia una tempistica forzata per la quale le modifiche dovrebbero essere apportate, si consiglia che vengano effettuate prima dell'aggiornamento 6.5, dal momento che le funzioni future potrebbero dipendere dalle nuove posizioni a cui si fa riferimento. Inoltre, la documentazione di una data funzione farà riferimento per convenzione alle nuove posizioni e potrebbe quindi confondere l'utilizzo delle vecchie posizioni.

Orientamenti sulla ristrutturazione

Durante la pianificazione per l’aggiornamento ad AEM 6.4, per valutare il lavoro occorre fare riferimento alle seguenti pagine per soluzione:
Ogni pagina contiene due sezioni corrispondenti all’urgenza delle modifiche necessarie. Qualsiasi cosa presente nella sezione "Con l'aggiornamento 6.4" dovrebbe essere trattata come parte del progetto di aggiornamento di AEM 6.4. Qualsiasi elemento contenuto nell'aggiornamento precedente alla versione 6.5 può essere eventualmente posticipato fino al successivo aggiornamento.
Ogni voce della pagina include un campo "Guida alla ristrutturazione", che descrive la strategia tecnica consigliata per l'allineamento con il nuovo modello di repository 6.4 in modo che le nuove posizioni siano indicate per i contenuti precedentemente presenti nella cartella /etc. Un ulteriore campo "Note" fornisce qualsiasi contesto utile aggiuntivo.