Show Menu
ARGOMENTI×

Configurazione dei font di fallback

È possibile configurare manualmente il file FontManagerResources.properties per mappare i font predefiniti dei moduli AEM su fallback (o sostitutivi) se i font predefiniti non sono disponibili sul server. Questo file di proprietà si trova nel file adobe-fontmanager.jar.
La configurazione del font di fallback si applica anche al servizio assembler.
  1. Andate al file adobe-livecycle- #.ear nella directory root # aem, create una copia di backup e decomprimete il pacchetto dell'originale.
  2. Individuate il file adobe-fontmanager.jar e decomprimetelo.
  3. Individuare il file FontManagerResources.properties e aprirlo in un editor di testo.
  4. Modificate le posizioni e i nomi dei font Generici e Fallback come richiesto e salvate il file.
    Le voci dei font nel file FontManagerResources.properties sono relative alla directory root # Aem. Se si specificano font che non sono font di moduli AEM predefiniti, è necessario installare tali font all'interno di questa struttura di directory (all'interno di una directory esistente o in una di nuova creazione).
    Se il font o il font predefinito specificato non contiene un carattere Unicode specifico o se non è disponibile, il carattere viene tratto da un font di fallback in base alla priorità seguente:
    • Font specifico per le impostazioni internazionali
    • Carattere ROOT se le impostazioni internazionali non sono impostate
    • Font generico, ricercato per ordine impostato nella tabella di fallback
  5. Reinserite il pacchetto del file adobe-fontmanager.jar.
  6. Create nuovamente il pacchetto del file adobe-livecycle- #.ear, quindi ridistribuitelo manualmente o eseguendo Configuration Manager.
Non utilizzate Configuration Manager per creare nuovamente il pacchetto del file adobe-livecycle- #.ear perché le modifiche apportate con i valori predefiniti dei moduli AEM verranno sovrascritte.