Show Menu
ARGOMENTI×

Supporto di nuove impostazioni internazionali per la localizzazione dei moduli adattivi

Informazioni sui dizionari di lingua

La localizzazione dei moduli adattivi si basa su due tipi di dizionari di lingua:
Dizionario specifico per il modulo Contiene le stringhe utilizzate nei moduli adattivi. Ad esempio, etichette, nomi di campi, messaggi di errore, descrizioni della guida e così via. È gestito come un set di file XLIFF per ogni lingua e può essere utilizzato all'indirizzo https:// <host> : <port> /libs/cq/i18n/translator.html.
Dizionari globali Nella libreria client AEM sono presenti due dizionari globali, gestiti come oggetti JSON. Questi dizionari contengono messaggi di errore predefiniti, nomi dei mesi, simboli di valuta, pattern di data e ora e così via. Questi dizionari sono disponibili in CRXDe Lite all'indirizzo /libs/fd/xfaforms/clientlibs/I18N. Questi percorsi contengono cartelle separate per ogni impostazione internazionale. Poiché in genere i dizionari globali non vengono aggiornati frequentemente, il mantenimento di file JavaScript separati per ciascuna lingua consente ai browser di memorizzarli nella cache e di ridurre l'utilizzo della larghezza di banda di rete quando accedono a diversi moduli adattivi sullo stesso server.

Funzionamento della localizzazione del modulo adattivo

Quando viene eseguito il rendering di un modulo adattivo, identifica le impostazioni internazionali richieste, esaminando i seguenti parametri nell'ordine specificato:
  • Parametro della richiesta afAcceptLang
    Per ignorare le impostazioni internazionali del browser degli utenti, potete trasmettere il parametro della afAcceptLang richiesta per imporre le impostazioni internazionali. Ad esempio, con il seguente URL sarà necessario eseguire il rendering del modulo in lingua giapponese:
    https://[*server*]:[*port*]/<*contextPath*>/<*formFolder*>/<*formName*>.html?wcmmode=disabled&afAcceptLang=ja
  • Le impostazioni internazionali del browser impostate per l’utente, specificate nella richiesta utilizzando l’ Accept-Language intestazione.
  • Impostazione della lingua dell’utente specificata in AEM.
Una volta identificate le impostazioni internazionali, i moduli adattivi selezionano il dizionario specifico del modulo. Se il dizionario specifico del modulo per le impostazioni internazionali richieste non viene trovato, viene utilizzato il dizionario inglese (en).
Se non esiste una libreria client per l'impostazione internazionale richiesta, essa cerca una libreria client per il codice della lingua presente nelle impostazioni internazionali. Ad esempio, se le impostazioni internazionali richieste sono en_ZA (Inglese sudafricano) e la libreria client per en_ZA non esiste, il modulo adattivo utilizzerà la libreria client per la lingua en (Inglese), se esiste. Tuttavia, se non ne esiste alcuna, il modulo adattivo utilizza il dizionario per le en impostazioni internazionali.

Aggiunta del supporto per la localizzazione per le lingue non supportate

AEM Forms supporta attualmente la localizzazione di contenuti di moduli adattivi in inglese (en), spagnolo (es), francese (fr), italiano (it), tedesco (de), giapponese (ja), portoghese-brasiliano (pt-BR, cinese-CN), cinese-Taiwan (zh-TW) e coreano (ko-KR).
Per aggiungere il supporto per una nuova impostazione internazionale in fase di esecuzione dei moduli adattivi:

Aggiunta di un'impostazione internazionale al servizio Guide Localization

  1. Passa a https://[server]:[port]/system/console/configMgr .
  2. Fare clic per modificare il componente Guide Localization Service .
  3. Aggiungere le impostazioni internazionali da aggiungere all'elenco delle impostazioni internazionali supportate.

Aggiungere una libreria client XFA per una lingua

Create un nodo di tipo cq:ClientLibraryFolder in etc/<folderHierarchy> , con categoria xfaforms.I18N.<locale> , e aggiungete i seguenti file alla libreria client:
  • I18N.js che definisce xfalib.locale.Strings per il <locale> contenuto come definito in /etc/clientlibs/fd/xfaforms/I18N/ja/I18N .
  • js.txt contenente quanto segue:
/libs/fd/xfaforms/clientlibs/I18N/Namespace.js
I18N.js
/etc/clientlibs/fd/xfaforms/I18N/LogMessages.js

Aggiunta di una libreria client di moduli adattivi per una lingua

Crea un nodo di tipo cq:ClientLibraryFolder in etc/<folderHierarchy> , con categoria come guides.I18N.<locale> e dipendenze come xfaforms.3rdparty , xfaforms.I18N.<locale> e guide.common . "
Aggiungete i seguenti file alla libreria client:
  • i18n.js che definisce guidelib.i18n , con pattern di "CalendarSymsymbol", datePatterns , timePatterns , dateTimeSymbols , numberPatterns , numberSymbols , currencySymbols , typefaces per l'interfaccia, <locale> xfa_spec_3_3.pdfcome indicato nelle specifiche XFA descritte in Specifiche per set di codici internazionali, Potete inoltre vedere come viene definito per altre impostazioni internazionali supportate in /etc/clientlibs/fd/af/I18N/fr/javascript/i18n.js .
  • LogMessages.js che definisce guidelib.i18n.strings e guidelib.i18n.LogMessages per il <locale> file come definito in /etc/clientlibs/fd/af/I18N/fr/javascript/LogMessages.js .
  • js.txt contenente quanto segue:
i18n.js
LogMessages.js

Aggiunta del supporto per le impostazioni internazionali per il dizionario

Esegui questo passaggio solo se il <locale> contenuto aggiunto non è compreso tra en , de , es , fr , it , pt-br , zh-cn , zh-tw , ja``ko-kr .
  1. Crea un nt:unstructured nodo languages sotto etc , se non già presente.
  2. Aggiungi una proprietà stringa con più valori languages al nodo, se non già presente.
  3. Aggiungete i valori <locale> di lingua predefiniti de , es , fr , it , pt-br , zh-cn , zh-tw , ja``ko-kr , se non già presenti.
  4. Aggiungete i valori <locale> della languages proprietà di /etc/languages .
Il <locale> simbolo verrà visualizzato in https://[server]:[port]/libs/cq/i18n/translator.html .

Restart the server

Riavviate il server AEM per rendere effettive le impostazioni internazionali aggiunte.

Librerie di esempio per aggiungere supporto per lo spagnolo

Esempi di librerie client per aggiungere supporto per lo spagnolo