Show Menu
ARGOMENTI×

Installazione e configurazione di ImageMagick per l’utilizzo Experience Manager Assets

ImageMagick è un plug-in software per creare, modificare, comporre o convertire immagini bitmap. Può leggere e scrivere immagini in vari formati (oltre 200), tra cui PNG, JPEG, JPEG-2000, GIF, TIFF, DPX, EXR, WebP, Postscript, PDF e SVG. ImageMagick consente di ridimensionare, riflettere, ruotare, distorcere, inclinare e trasformare le immagini. Con ImageMagick potete anche regolare i colori delle immagini, applicare vari effetti speciali o disegnare testo, linee, poligoni, ellissi e curve.
Utilizzare il gestore Adobe Experience Manager multimediale dalla riga di comando per elaborare le immagini tramite ImageMagick. Per utilizzare vari formati di file con ImageMagick, consulta Best practice per i formati di file Assets. Per informazioni su tutti i formati di file supportati, consulta Formati supportati per le risorse.
Per elaborare file di grandi dimensioni con ImageMagick, considerate requisiti di memoria superiori a quelli usuali, modifiche potenziali richieste ai criteri IM e l'impatto complessivo sulle prestazioni. I requisiti di memoria dipendono da vari fattori come risoluzione, profondità di bit, profilo colore e formato file. Se intendete elaborare file di grandi dimensioni utilizzando ImageMagick, eseguite correttamente il benchmark del Experience Manager server. Alla fine vengono fornite alcune risorse utili.
Se utilizzi Experience Manager su Adobe Managed Services (AMS), contatta l’Assistenza clienti Adobe se intendi elaborare molti file PSD o PSB ad alta risoluzione. Experience Manager potrebbero non essere in grado di elaborare file PSB ad alta risoluzione con oltre 30000 x 23000 pixel.

Installa ImageMagick

Sono disponibili diverse versioni dei file di installazione ImageMagic per vari sistemi operativi. Utilizzate la versione appropriata per il sistema operativo in uso.
  1. Scaricate i file di installazione ImageMagick appropriati per il sistema operativo in uso.
  2. Per installare ImageMagick sul disco che ospita il Experience Manager server, avviate il file di installazione.
  3. Impostate la variabile del percorso Ambiente sulla directory di installazione di ImageMagic.
  4. Per verificare se l'installazione è riuscita, eseguite il identify -version comando.

Impostazione del passaggio della riga di comando

È possibile impostare il passaggio della riga di comando per il caso di utilizzo specifico. Effettuate le seguenti operazioni per generare un’immagine capovolta e miniature (140x100, 48x48, 319x319 e 1280x1280) ogni volta che aggiungete un file immagine JPEG /content/dam sul Experience Manager server:
  1. Sul Experience Manager server, accedete alla console Flusso di lavoro ( https://[aem_server]:[port]/workflow ) e aprite il modello di flusso di lavoro Aggiorna risorsa ​DAM.
  2. Dal modello di flusso di lavoro DAM Update Asset (Aggiorna risorsa DAM), aprite il passaggio delle miniature EPS (basato su ImageMagick).
  3. Nella scheda Argomenti , aggiungete image/jpeg all'elenco Tipi mime.
  4. Nella casella Comandi , immettere il comando seguente:
    convert ./${filename} -flip ./${basename}.flipped.jpg
  5. Selezionare i flag Elimina rappresentazione generata e Genera rappresentazione Web.
  6. Nella scheda Immagine abilitata per il Web, specificate i dettagli per la rappresentazione con dimensioni 1280x1280 pixel. Inoltre, specificate image/jpeg nella casella Mimetype .
  7. Fate clic su OK per salvare le modifiche.
    Il convert convert comando potrebbe non essere eseguito con alcune versioni di Windows (ad esempio Windows SE), in quanto è in conflitto con l'utility nativa che fa parte dell'installazione di Windows. In questo caso, indicare il percorso completo per l'utilità ImageMagick. Ad esempio, specificate
    "C:\Program Files\ImageMagick-6.8.9-Q16\convert.exe" -define jpeg:size=319x319 ./${filename} -thumbnail 319x319 cq5dam.thumbnail.319.319.png
  8. Aprite il passaggio Miniature di processo e aggiungete il tipo MIME image/jpeg in Skip Mime Types .
  9. Nella scheda Immagine abilitata per il Web, aggiungere il tipo MIME image/jpeg sotto l'elenco ​Salta. Fate clic su OK per salvare le modifiche.
  10. Salvare il flusso di lavoro.
  11. Per verificare la corretta elaborazione, caricate un’immagine JPG in Assets. Al termine dell'elaborazione, verificate se un'immagine capovolta e le rappresentazioni vengono generate o meno.

Riduzione delle vulnerabilità di sicurezza

L’utilizzo di ImageMagick per elaborare le immagini presenta diverse vulnerabilità di sicurezza. Ad esempio, l’elaborazione di immagini inviate dall’utente comporta il rischio di esecuzione di codice remoto (RCE).
Inoltre, diversi plug-in per l'elaborazione delle immagini dipendono dalla libreria ImageMagick, tra cui, tra l'altro, l'immagine di PHP, il clip di immagine di Ruby e l'immagine di nodejs.
Se utilizzate ImageMagick o una libreria interessata, Adobe consiglia di attenuare le vulnerabilità note eseguendo almeno una delle seguenti operazioni (preferibilmente entrambe):
  1. Verificate che tutti i file di immagine inizino con i "byte magici" previsti corrispondenti ai tipi di file di immagine supportati prima di inviarli a ImageMagick per l'elaborazione.
  2. Usate un file di criteri per disabilitare i codificatori ImageMagick vulnerabili. La politica globale per ImageMagick è disponibile all'indirizzo /etc/ImageMagick .