Show Menu
ARGOMENTI×

Utilizzo delle utility XMP

Informazioni sul servizio Utilità XMP
I documenti PDF contengono metadati, ossia informazioni sul documento come distinte dal contenuto del documento, ad esempio testo e grafica. Adobe Extensible Metadata Platform (XMP) è uno standard per la gestione dei metadati dei documenti.
Il servizio Utilità XMP può recuperare e salvare i metadati XMP dai documenti PDF e importare i metadati XMP nei documenti PDF.
Potete eseguire le seguenti attività utilizzando il servizio Utilità XMP:
Per ulteriori informazioni sul servizio Utilità XMP, consultate Riferimento servizi per AEM Forms .

Importazione di metadati in documenti PDF

Potete utilizzare le API Java di utilità XMP e i servizi Web per importare i metadati XMP in un documento PDF a livello di programmazione. I metadati forniscono informazioni su un documento PDF, ad esempio l’autore del documento e le parole chiave correlate al documento. I metadati possono essere memorizzati nella finestra di dialogo Proprietà documento del documento, come illustrato nell'illustrazione seguente.
Per importare i metadati in un documento PDF a livello di programmazione, è possibile utilizzare un documento XML esistente che specifica i valori dei metadati oppure utilizzare un oggetto di tipo XMPUtilityMetadata . Consultate Riferimento API per AEM Forms.
In questa sezione viene illustrato come utilizzare un documento XML per importare metadati in un documento PDF.
Il codice XML seguente contiene i valori di metadati corrispondenti all'illustrazione precedente. Ad esempio, notate gli elementi in grassetto, che specificano le parole chiave.
 <?xpacket begin="?" id="W5M0MpCehiHzreSzNTczkc9d"?>
 <x:xmpmeta xmlns:x="adobe:ns:meta/" x:xmptk="Adobe XMP Core 4.2-jc015 52.349034, 2008 Jun 20 00:30:39-PDT (debug)">
       <rdf:RDF xmlns:rdf="https://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#">
          <rdf:Description rdf:about=""
                xmlns:xmp="https://ns.adobe.com/xap/1.0/">
             <xmp:MetadataDate>2008-10-22T10:52:21-04:00</xmp:MetadataDate>
             <xmp:CreatorTool>AEM Forms</xmp:CreatorTool>
             <xmp:ModifyDate>2008-10-22T10:52:21-04:00</xmp:ModifyDate>
             <xmp:CreateDate>2008-02-13T11:00:18-05:00</xmp:CreateDate>
          </rdf:Description>
          <rdf:Description rdf:about=""
                xmlns:pdf="https://ns.adobe.com/pdf/1.3/">
             <pdf:Producer>AEM Forms</pdf:Producer>
             <pdf:Keywords>keyword1, keyword2, keyword3,keyword4</pdf:Keywords>
          </rdf:Description>
          <rdf:Description rdf:about=""
                xmlns:xmpMM="https://ns.adobe.com/xap/1.0/mm/">
             <xmpMM:DocumentID>uuid:1cce1f84-331e-4d8d-8538-15441c271dd7</xmpMM:DocumentID>
             <xmpMM:InstanceID>uuid:cdda0ca6-7c91-4771-9dc9-796c8fe59350</xmpMM:InstanceID>
          </rdf:Description>
          <rdf:Description rdf:about=""
                >
             <dc:format>application/pdf</dc:format>
             <dc:description>
                <rdf:Alt>
                   <rdf:li xml:lang="x-default">Adobe Designer Sample</rdf:li>
                </rdf:Alt>
             </dc:description>
             <dc:title>
                <rdf:Alt>
                   <rdf:li xml:lang="x-default">Grant Application</rdf:li>
                </rdf:Alt>
             </dc:title>
             <dc:creator>
                <rdf:Seq>
                   <rdf:li>Tony Blue</rdf:li>
                </rdf:Seq>
             </dc:creator>
             <dc:subject>
                <rdf:Bag>
                   <rdf:li>keyword1</rdf:li>
                   <rdf:li>keyword2</rdf:li>
                   <rdf:li>keyword3</rdf:li>
                   <rdf:li>keyword4</rdf:li>
                </rdf:Bag>
             </dc:subject>
          </rdf:Description>
          <rdf:Description rdf:about=""
                xmlns:desc="https://ns.adobe.com/xfa/promoted-desc/">
             <desc:version rdf:parseType="Resource">
                <rdf:value>1.0</rdf:value>
                <desc:ref>/template/subform[1]</desc:ref>
             </desc:version>
             <desc:contact rdf:parseType="Resource">
                <rdf:value>Adobe Systems Incorporated</rdf:value>
                <desc:ref>/template/subform[1]</desc:ref>
             </desc:contact>
          </rdf:Description>
       </rdf:RDF>
 </x:xmpmeta>

Per ulteriori informazioni sul servizio Utilità XMP, consultate Riferimento servizi per AEM Forms .

Riepilogo dei passaggi

Per importare metadati XMP in un documento PDF, effettuare le seguenti operazioni:
  1. Includere i file di progetto.
  2. Create un client XMPUtilityService.
  3. Richiamate l’operazione di importazione dei metadati XMP.
Includi file di progetto
Includete i file necessari nel progetto di sviluppo. Se create un'applicazione client utilizzando Java, includete i file JAR necessari. Se utilizzate i servizi Web, accertatevi di includere i file proxy.
Creare un client XMPUtilityService
Prima di eseguire un'operazione XMP Utilities in modo programmatico, è necessario creare un client XMPUtilityService. Con l'API Java, ciò viene ottenuto creando un XMPUtilityServiceClient oggetto. Con l'API del servizio Web, questo viene ottenuto utilizzando un XMPUtilityServiceService oggetto.
Richiamo dell’operazione di importazione dei metadati XMP
Dopo aver creato il client del servizio, potete richiamare una delle operazioni di importazione dei metadati XMP per importare i metadati XMP nel documento PDF specificato.
Consulta anche

Importare metadati XMP tramite l'API Java

Importare metadati XMP utilizzando l'API XMP Utilities (Java):
  1. Includi file di progetto
    Includete file JAR client, ad esempio adobe-pdfutility-client.jar, nel percorso di classe del progetto Java.
    Il file adobe-pdfutility-client.jar contiene classi che consentono di richiamare il servizio Utilità XMP a livello di programmazione.
  2. Creare un client XMPUtilityService
    Creare un XMPUtilityServiceClient oggetto utilizzando il relativo costruttore e passando un oggetto ServiceClientFactory che contiene le proprietà di connessione.
  3. Richiamo dell’operazione di importazione dei metadati XMP
    Per modificare i metadati XMP, richiamate il metodo dell' XMPUtilityServiceClient oggetto importMetadata o il relativo importXMP metodo.
    Se utilizzate il importMetadata metodo, inserite i seguenti valori:
    • Un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta il file PDF.
    • Un XMPUtilityMetadata oggetto che contiene i metadati da importare.
    Se utilizzate il importXMP metodo, inserite i seguenti valori:
    • Un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta il file PDF.
    • Un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta un file XML contenente i metadati da importare.
    In entrambi i casi, il valore restituito è un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta il file PDF con i nuovi metadati importati. È quindi possibile salvare l'oggetto sul disco.
Consulta anche

Importazione di metadati XMP tramite l'API del servizio Web

Per importare i metadati XMP a livello di programmazione utilizzando l'API del servizio Web Utilità XMP, effettuate le seguenti operazioni:
  1. Includi file di progetto
  2. Creare un client XMPUtilityService
    Creare un XMPUtilityServiceService oggetto utilizzando il costruttore della classe proxy.
  3. Richiamo dell’operazione di importazione dei metadati XMP
    Per modificare i metadati XMP, richiamate il metodo dell' XMPUtilityServiceService oggetto importMetadata o il relativo importXMP metodo.
    Se utilizzate il importMetadata metodo, inserite i seguenti valori:
    • Un BLOB oggetto che rappresenta il file PDF.
    • Un XMPUtilityMetadata oggetto che contiene i metadati da importare.
    Se utilizzate il importXMP metodo, inserite i seguenti valori:
    • Un BLOB oggetto che rappresenta il file PDF.
    • Un BLOB oggetto che rappresenta un file XML contenente i metadati da importare.
    In entrambi i casi, il valore restituito è un BLOB oggetto che rappresenta il file PDF con i nuovi metadati importati. È quindi possibile salvare l'oggetto sul disco.
Consulta anche

Esportazione di metadati da documenti PDF

Potete utilizzare le API Java di utilità XMP e i servizi Web per recuperare e salvare in modo programmatico i metadati XMP da un documento PDF.
Per ulteriori informazioni sul servizio Utilità XMP, consultate Riferimento servizi per AEM Forms .

Riepilogo dei passaggi

Per esportare metadati XMP da un documento PDF, effettuare le seguenti operazioni:
  1. Includere i file di progetto.
  2. Create un client XMPUtilityService.
  3. Richiamate l'operazione di esportazione dei metadati XMP.
Includi file di progetto
Includete i file necessari nel progetto di sviluppo. Se create un'applicazione client utilizzando Java, includete i file JAR necessari. Se utilizzate i servizi Web, accertatevi di includere i file proxy.
Creare un client XMPUtilityService
Prima di eseguire un'operazione XMP Utilities in modo programmatico, è necessario creare un client XMPUtilityService. Con l'API Java, se ciò si ottiene creando un XMPUtilityServiceClient oggetto. Con l'API del servizio Web, questo viene eseguito utilizzando un XMPUtilityServiceService oggetto.
Richiamo dell’operazione di esportazione dei metadati XMP
Dopo aver creato il client del servizio, potete richiamare una delle operazioni di esportazione dei metadati XMP, che possono essere utilizzate per ispezionare i metadati XMP o salvarli su disco.
Consulta anche

Esportare metadati XMP utilizzando l'API Java

Esportate i metadati XMP utilizzando l'API XMP Utilities (Java):
  1. Includi file di progetto
    Includete file JAR client, ad esempio adobe-pdfutility-client.jar, nel percorso di classe del progetto Java.
    Il file adobe-pdfutility-client.jar contiene classi che consentono di richiamare il servizio XMP Utility a livello di programmazione.
  2. Creare un client XMPUtilityService
    Creare un XMPUtilityServiceClient oggetto utilizzando il relativo costruttore e passando un oggetto ServiceClientFactory che contiene le proprietà di connessione.
  3. Richiamo dell’operazione di importazione dei metadati XMP
    Per esaminare i metadati XMP, richiamare il XMPUtilityServiceClient metodo dell' exportMetadata oggetto e trasmettere un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta il file PDF. Il metodo restituisce un XMPUtilityMetadata oggetto che contiene i metadati recuperati.
    Per recuperare e salvare i metadati XMP, richiamare il metodo dell' XMPUtilityServiceClient oggetto exportXMP e trasmettere un com.adobe.idp.Document oggetto che rappresenta il file PDF. Il metodo restituisce un com.adobe.idp.Document oggetto che contiene i metadati recuperati, che potete successivamente salvare su disco come file XML.
Consulta anche

Esportare metadati XMP tramite l'API del servizio Web

Esportate i metadati XMP utilizzando l'API Utilità XMP (servizio Web):
  1. Includi file di progetto
    • Create un assembly client Microsoft .NET che utilizzi il file WSDL del servizio Utilità XMP.
    • Fare riferimento all'assembly client Microsoft .NET.
  2. Creare un client XMPUtilityService
    Creare un XMPUtilityServiceService oggetto utilizzando il costruttore della classe proxy.
  3. Richiamo dell’operazione di importazione dei metadati XMP
    Per esaminare i metadati XMP, richiamare il XMPUtilityServiceClient metodo dell' exportMetadata oggetto e trasmettere un BLOB oggetto che rappresenta il file PDF. Il metodo restituisce un XMPUtilityMetadata oggetto che contiene i metadati recuperati.
    Per recuperare e salvare i metadati XMP, richiamare il metodo dell' XMPUtilityServiceClient oggetto exportXMP e trasmettere un BLOB oggetto che rappresenta il file PDF. Il metodo restituisce un BLOB oggetto che contiene i metadati recuperati, che potete successivamente salvare su disco come file XML.
Consulta anche