Show Menu
ARGOMENTI×

Sviluppo di applicazioni mobili in AEM

Adobe consiglia di utilizzare SPA Editor per i progetti che richiedono il rendering lato client basato sul framework dell'applicazione a pagina singola (ad es. React). Per saperne di più .
AEM sfrutta Adobe PhoneGap e le soluzioni Adobe Publishing, consentendo di creare e gestire applicazioni mobili multipiattaforma basate sia sui contenuti che sulle utility:
  • Gestisci tutte le tue app mobili aziendali in un'unica posizione.
  • Rivedete le app in ambienti di sviluppo e di pre-produzione senza la complessità dei profili di provisioning e senza dover creare e caricare l'app per la condivisione.
  • Utilizzate l'ambiente di authoring di AEM per creare e gestire contenuto avanzato per le vostre app.
  • Utilizzate HTML5 con Adobe PhoneGap per creare esperienze avanzate con funzionalità native per dispositivi.
  • Potete introdurre le visualizzazioni Web HTML5 nelle applicazioni native nuove o preesistenti tramite Cordova WebViews.
  • Crea, cura e condividi contenuti multimediali avanzati su tutti i canali di distribuzione, inclusi web, mobile-web, app e stampa.
AEM si integra con il servizio Adobe ​PhoneGap Build per semplificare il processo di creazione e implementazione delle applicazioni.
Adobe ContentSync consente agli utenti di scaricare facilmente gli aggiornamenti di pagina e contenuto Over-the-Air (OTA) sui propri dispositivi senza dover reinstallare l'applicazione o scaricarla da appStore, Google Play o altre fonti di app.
Adobe Analytics è completamente integrato nelle app AEM e consente il tracciamento dettagliato di distribuzione, geolocalizzazione, sistemi operativi, dispositivi, flussi di clic, tracciamento iBeacon e altro ancora.

Creazione di app

Gli sviluppatori possono utilizzare AEM PhoneGap Starter Kit con risorse aggiuntive reperibili in https://github.com/adobe-marketing-cloud-apps per avviare le app AEM con PhoneGap, inclusa un'app nativa di riferimento che esegue Cordova Webviews.
Il file Leggimi per il repository Starter Kit Git include un'esercitazione per l'utilizzo del kit di avvio:
  • Personalizzare il marchio
  • Esempi di destinazione di creazione e distribuzione
  • Configurazione archivio del controllo del codice sorgente
  • Installazione e implementazione in istanze AEM locali o remote
  • Disinstallazione da AEM
Ulteriori fonti di implementazione di riferimento, compresi i laboratori, si trovano su GitHub qui e, la fonte "cucina-lavello" qui .

Sviluppo per gli host IOS 9 e HTTP

Gli sviluppatori IOS devono essere a conoscenza di un problema aperto con le app Cordova in esecuzione su iOS 9. Questo problema impedisce che vengano effettuate richieste a host non sicuri (ad esempio http://localhost:4502 ). Questo problema verrà risolto con una prossima release di cordova-ios (utilizzata dalla CLI Cordova), ma nel frattempo sono disponibili due soluzioni:
  1. Come soluzione immediata, potete comunque utilizzare senza problemi uno qualsiasi dei simulatori iOS 8.
  2. Se devi usare iOS 9, il file app -Info.plist (trovato dopo l'esecuzione cordova platform add ios in "<app root>/platform/ios/<nome app>/<nome app>-Info.plist") può essere modificato manualmente per includere la seguente proprietà:
<key>NSAppTransportSecurity</key>

<dict>

<key>NSAllowsArbitraryLoads</key> <true/>

</dict>

Per ulteriori informazioni su "App Transport Security", consultate la sezione seguente dei documenti prerelease di Apple iOS9 e questa discussione sull' overflow dello stack.