Show Menu
ARGOMENTI×

Novità in Adobe Experience Manager 6.5 Service Pack 5

I service pack di Adobe Experience Manager 6.5 offrono nuove funzioni, miglioramenti richiesti dai clienti e miglioramenti a prestazioni, stabilità e sicurezza a intervalli trimestrali. La disponibilità trimestrale semplifica l'accesso e l'adozione di nuove caratteristiche e innovazioni.
In questo articolo vengono evidenziate le funzioni incluse nell'ultimo Service Pack 6.5, le funzioni chiave incluse nei Service Pack 6.5 precedenti e alcune delle release chiave dalla release di Experience Manager 6.5.4.0 .

Adobe Experience Manager Sites

Miglioramenti all'accessibilità

  • È stata migliorata la generazione di rapporti sugli errori mediante l’aggiunta di informazioni di testo.
  • È stato migliorato lo stato attivo dell'interfaccia utente durante la navigazione tramite tastiera.
  • Rapporto di contrasto migliorato per vari elementi dell'interfaccia utente.
  • Miglioramento della coerenza degli attributi alt per le immagini della pagina.
  • Miglioramento della coerenza delle etichette delle applicazioni Rich Internet (ARIA) accessibili.
  • Funzionalità non visive Desktop Access (NVDA) migliorate.
  • Supporto migliorato per gli assistenti vocali.

Altri miglioramenti chiave

  • Quando si copia o incolla una struttura ad albero di pagina, è ora possibile incollare la pagina principale o incollare la pagina principale con le relative sottopagine.
  • Adobe Experience Manager Experience Fragments esportati in Adobe Target aree di lavoro ora vengono visualizzati come tipi di offerta univoci e origini di offerta in Target.
  • Multi Site Manager - L'attivazione della pubblicazione ora elimina un componente dalla pagina pubblicata se un componente viene eliminato dalla pagina di origine.
  • Multi Site Manager - Se il nome di un componente locale in una Live Copy è identico al nome di un componente nel blueprint e il componente viene implementato dal blueprint, il termine _msm_moved viene ora aggiunto al nome del componente locale.

Adobe Experience Manager Assets

Miglioramenti dell'accessibilità in Assets

Experience Manager Assets è ora più accessibile in conformità con le linee guida WCAG (Web Content Accessibility Guidelines). L'accessibilità è migliorata grazie ai seguenti miglioramenti:
  • Molti elementi dell'interfaccia utente, controlli, pagine e finestre di dialogo sono intuitivi per gli assistenti vocali.
  • Molti elementi, controlli e campi modulo di input dell'interfaccia utente sono accessibili tramite tastiera.
  • Il colore e il contrasto di alcuni elementi dell'interfaccia utente vengono aggiornati in modo che gli utenti con visione limitata o senza percezione del colore possano distinguere questi elementi dell'interfaccia utente. Ad esempio, il colore delle icone di valutazione a stella (ad esempio nella sezione Valutazione della scheda Avanzate in Proprietà risorsa o nella vista a schede) viene modificato per il contrasto appropriato.

Gestione delle eccezioni migliorata

Assets il flusso dell'interfaccia utente offre una migliore gestione delle eccezioni. Se una risorsa non ha un tipo per la sua dimensione, l'eccezione osservata viene registrata nei file di registro.

Supporto per risorse 3D in Dynamic Media

Il supporto per le immagini 3D in Dynamic Media consente ai clienti di pubblicare e aggiungere contenuti 3D a pagine Web e applicazioni. Il supporto include:
  • Pubblicate i formati di risorse 3D più comuni e generate un URL di risorse che può essere utilizzato nelle pagine Web e in altre applicazioni.
  • Visualizzatore Web 3D, basato su Adobe Dimension, per visualizzare in modo interattivo le risorse 3D pubblicate.
  • Pubblicate e visualizzate le risorse 3D comuni sulle Experience Manager Sites pagine mediante il componente Sites WCM.

Adobe Experience Manager Forms

Personalizzare le colonne Inbox di Adobe Experience Manager

È possibile personalizzare una Experience Manager casella in entrata per modificare il titolo predefinito di una colonna, riordinare la posizione di una colonna e visualizzare colonne aggiuntive in base ai dati di un flusso di lavoro. I membri administrators o i workflow-administrators gruppi possono personalizzare le colonne.

Salva le comunicazioni interattive come bozza

È possibile utilizzare l'interfaccia utente agente per salvare una o più bozze per ogni comunicazione interattiva e recuperare la bozza in un secondo momento per continuare a lavorarci. È possibile specificare un nome diverso per ciascuna bozza per identificarla.

Oracle WebLogic supporto del server applicazioni

Adobe Experience Manager Forms ha aggiunto il supporto per Adobe Experience Manager Forms su JEE. Oracle WebLogic 12 È possibile effettuare l'aggiornamento da una versione precedente o impostare un nuovo modulo Experience Manager 6.5 sul server JEE sulla versione Oracle WebLogic 12.2.1.4 e versioni successive. Successivamente corrisponde alle modifiche minori, dove x in 12.2.1.x viene sostituito con un numero di versione.

Miglioramenti all'accessibilità

Adobe Experience Manager Forms include i seguenti miglioramenti a livello di accessibilità:
  • Quando un utente visualizza l'anteprima di un modulo adattivo come modulo HTML, il campo Firma scarabocchio mantiene lo stato attivo.
  • I messaggi di errore visualizzati durante l'invio di un modulo adattivo ora contengono l' aria-describedBy attributo. L'attributo è associato ai campi indicati nel messaggio di errore. L' aria-describedby attributo indica gli ID degli elementi che descrivono l'oggetto. Consente di stabilire una relazione tra widget o gruppi e testo che li descrive.
  • Se in un modulo adattivo sono presenti alcuni campi obbligatori, l'attributo obbligatorio è impostato True per tali campi nello schema di accessibilità ARIA.

Autenticazione basata su certificato X-509 per i servizi Web basati su SOAP nel modello dati del modulo

Il modello di dati del modulo ora supporta l'autenticazione basata sui certificati X-509 quando si utilizzano i servizi Web SOAP come origine dati.

Altri miglioramenti chiave

  • Experience Manager 6.5 Forms su JEE Document Security ora è basato su Apache Struts 2.
  • È stato aggiunto il supporto per Oracle Real Applications Cluster (RAC) 19c.

Funzioni principali dei Service Pack precedenti di Experience Manager 6.5

Experience Manager - Sites

Miglioramenti di Style System (6.5.4.0)

È ora possibile selezionare gli stili nella finestra di dialogo del componente utilizzando il sistema di stile avanzato.

Miglioramenti delle prestazioni in varie aree (6.5.4.0)

  • Riduzione del tempo necessario per caricare e inizializzare ContextHub all'interno di un sito ( contexthub.kernel.js ). Ne risulta un caricamento più rapido delle pagine durante una visita del sito.
  • È stato ridotto il tempo necessario per aggiornare una pagina dopo il trascinamento Experience Fragments nell’Editor Sites pagina.
  • È stato ridotto il tempo di caricamento per le voci in una Sites pagina con più di 200 copie in diretta nella panoramica ​Live Copy.
  • Gestione migliorata degli URL incompleti o non validi. Tali URL possono rallentare l'Editor modelli.

Adobe Experience Manager Assets

Configurare Experience Manager Assets con Brand Portal (6.5.4.0)

Il canale di autorizzazione tra Experience Manager Assets e Brand Portal viene modificato. Precedentemente, Brand Portal era stato configurato nell'interfaccia classica tramite il gateway OAuth legacy, che utilizza lo scambio di token JWT per ottenere un token di accesso IMS per l'autorizzazione. Experience Manager Assets è ora configurato con Brand Portal tramite Adobe I/O, che fornisce un token IMS per l'autorizzazione del Brand Portal tenant.
I passaggi da configurare Experience Manager Assets con Brand Portal sono diversi a seconda della Experience Manager versione in uso e se si sta configurando per la prima volta, oppure se si desidera aggiornare le configurazioni esistenti. Per informazioni dettagliate, consultate Configurare le risorse Experience Manager con il Brand Portal .

Accessibility enhancements (6.5.4.0)

Experience Manager Assets include i seguenti miglioramenti dell'accessibilità:
  • I tasti freccia sulla tastiera possono essere utilizzati per spostare e scorrere le aree all'interno delle immagini ingrandite. Per ulteriori informazioni, consultate Anteprima delle risorse solo con i tasti di scelta rapida.
  • Le caselle di controllo dello stato misto (in cui, a meno che non si selezionino tutti i predicati nidificati, le caselle di controllo di primo livello non vengono selezionate e vengono evidenziate) nel pannello Filtri sono leggibili dagli assistenti vocali.
  • Le limitazioni relative al formato di data e ora sono fornite nelle etichette dei campi data, per consentire agli utenti di immettere la data nel formato corretto utilizzando la tastiera. Esempio, On Time (MM-DD-YYYY HH:mm) . Qui MM è mese in formato a due cifre, AAAA è anno, GG è giorno in formato a due cifre, HH è ora in formato militare a 24 ore e mm è minuto.
  • Gli assistenti vocali annunciano ora il X simbolo per rimuovere i tag selezionati insieme al numero di tag selezionati.

Dynamic Media

Immagini intelligenti per contenuti multimediali dinamici

Le immagini intelligenti utilizzano le caratteristiche di visualizzazione esclusive di ogni utente per distribuire automaticamente le immagini giuste ottimizzate per la propria esperienza, migliorando le prestazioni e il coinvolgimento. La funzione di imaging avanzato funziona con i predefiniti per immagini esistenti e utilizza funzionalità intelligenti all’ultimo millisecondo di distribuzione per ridurre ulteriormente le dimensioni dei file immagine in base alla velocità della connessione di rete o del browser. Consultate Smart Imaging .

Ritaglio avanzato nei profili video per contenuti multimediali dinamici (6.5.3.0)

La funzione di ritaglio avanzato per i video, una funzione opzionale disponibile nei profili video, è uno strumento che utilizza l'intelligenza artificiale di Adobe Sensei per rilevare e ritagliare automaticamente il punto focale in qualsiasi video adattivo o progressivo caricato, indipendentemente dalle dimensioni. Consultate Utilizzo del ritaglio avanzato nei profili video.

Experience Manager Forms

Genera output stampabile nei flussi di lavoro Experience Manager Forms (6.5.4.0)

Il passaggio del flusso di lavoro Genera output stampabile consente di integrare un file modello sorgente con un file di dati. Questa integrazione consente di stampare o salvare copie diverse del file modello. Il passaggio genera un output PCL, PostScript, ZPL, IPL, TPCL o DPL. Per ulteriori informazioni su questa funzione, vedere Flusso di lavoro incentrato sui moduli in OSGi - Riferimento passo.

Supporto a più colonne per moduli adattivi e comunicazioni interattive in modalità Layout (6.5.4.0)

È ora possibile definire il numero di colonne per un pannello nei moduli adattivi e nelle comunicazioni interattive. Passate alla modalità di layout per utilizzare la nuova opzione a più colonne. Per ulteriori informazioni, vedere Uso della modalità Layout per ridimensionare i componenti .

Personalizzazioni di Experience Manager Inbox (6.5.4.0)

La nuova opzione Controllo amministratore consente agli amministratori di:
  • Personalizzare il testo dell’intestazione e il logo.
  • Controllare la visualizzazione dei collegamenti di navigazione disponibili nell'intestazione.
L'opzione Controllo amministratore è visibile solo ai membri del administrators gruppo o del workflow-administrators gruppo. Per ulteriori informazioni su questa funzione, vedere Casella in entrata .

Supporto di testo RTF nei moduli HTML5 (6.5.4.0)

Convertire un campo di testo in un modulo XFA in un campo di testo RTF in un modulo HTML5. Per ulteriori informazioni, vedere Progettazione di modelli di modulo per moduli HTML5.

Accessibility enhancements (6.5.4.0)

Experience Manager Forms include i seguenti miglioramenti a livello di accessibilità:
  • Gli assistenti vocali annunciano le caselle di controllo, i collegamenti, il selettore data e i campi di immissione data correttamente in un modulo adattivo.
  • Ogni pagina di un modulo adattivo ora include un titolo e un’etichetta con il punto di riferimento principale.

Condivisione e richiesta dell’accesso agli elementi in entrata di un utente Experience Manager Forms (6.5.3.0)

È possibile condividere gli elementi Inbox con un altro utente. Quando un altro utente accede agli elementi della Casella in entrata, può richiedere e intervenire sugli elementi condivisi. Allo stesso modo, potete richiedere l’accesso agli elementi della casella in entrata ad altri utenti. Consultate Condividere e richiedere l’accesso agli elementi in entrata di un utente .

Configurare le impostazioni predefinite per gli elementi in entrata di un utente AEM Forms (6.5.3.0)

Se prevedete di uscire dall'ufficio, potete specificare cosa accade agli elementi assegnati a quel periodo. È possibile specificare una data e un'ora di inizio e una data e un'ora di fine affinché le impostazioni fuori sede siano attive. Potete impostare una persona predefinita a cui vengono inviati tutti gli elementi. Consultate Configurare le impostazioni Fuori sede.

Generazione di più comunicazioni interattive mediante l'API Batch per AEM Forms (6.5.3.0)

Potete utilizzare l'API Batch per produrre più comunicazioni interattive da un modello. Il modello è una comunicazione interattiva senza alcun dato. L'API Batch combina i dati con un modello per produrre una comunicazione interattiva. L'API è utile nella produzione di massa di comunicazioni interattive. Ad esempio, bollette telefoniche, estratti conto della carta di credito per più clienti. Consultate Generare più comunicazioni interattive utilizzando l'API Batch.

Versioni principali da Adobe Experience Manager 6.5 SP4

Tra il 5 marzo 2020 e il 4 giugno 2020, Adobe ha rilasciato quanto segue, oltre ai Service Pack e ai fix pack cumulativi: