Show Menu
ARGOMENTI×

Panoramica dell’assimilazione e dell’elaborazione delle risorse con i microservizi

Adobe Experience Manager come Cloud Service fornisce un metodo nativo basato sul cloud per sfruttare applicazioni e funzionalità Experience Manager. Uno degli elementi chiave di questa nuova architettura è l'assimilazione e l'elaborazione delle risorse, basata sui microservizi di asset. I microservizi delle risorse forniscono un’elaborazione scalabile e resiliente delle risorse mediante i servizi cloud. Adobe gestisce i servizi cloud per una gestione ottimale dei diversi tipi di risorse e opzioni di elaborazione. I vantaggi principali dei microservizi di risorse native per il cloud sono:
  • Architettura scalabile che consente un'elaborazione senza soluzione di continuità per le operazioni che richiedono risorse.
  • Indicizzazione ed estrazioni di testo efficienti che non influiscono sulle prestazioni degli ambienti di Experience Manager .
  • Riducete al minimo la necessità di flussi di lavoro per gestire l'elaborazione delle risorse nell'ambiente Experience Manager. Questo consente di liberare risorse, ridurre al minimo il carico Experience Manager e fornisce scalabilità.
  • È stata migliorata la resilienza dell’elaborazione delle risorse. I potenziali problemi nella gestione di file atipici, come file danneggiati o file di grandi dimensioni, non influiscono più sulle prestazioni della distribuzione.
  • Configurazione semplificata dell’elaborazione delle risorse per gli amministratori.
  • L’impostazione di elaborazione delle risorse è gestita e gestita Adobe per fornire la configurazione più nota per la gestione di rappresentazioni, metadati ed estrazione del testo per vari tipi di file
  • Se applicabile, vengono utilizzati servizi di elaborazione file di Adobe nativi , che forniscono output ad alta fedeltà e una gestione efficiente dei formati proprietari Adobe.
  • Possibilità di configurare il flusso di lavoro di post-elaborazione per aggiungere azioni e integrazioni specifiche per l’utente.
I microservizi delle risorse consentono di evitare la necessità di strumenti e metodi di rendering di terze parti (come la transcodifica ImageMagick e FFmpeg) e di semplificare le configurazioni, fornendo al contempo funzionalità pronte all’uso per i tipi di file più comuni.

Architettura di alto livello

Un diagramma di architettura di alto livello illustra gli elementi chiave dell’assimilazione delle risorse, dell’elaborazione e del flusso di risorse all’interno del sistema.

microservizi di assetAcquisizione ed elaborazione di risorse con microservizi

Le fasi chiave dell’assimilazione e dell’elaborazione mediante i microservizi di asset sono:
  • I client, come i browser Web o collegamento risorsa Adobe, inviano una richiesta di caricamento a Experience Manager e iniziano a caricare il binario direttamente nell’archivio cloud binario.
  • Al termine del caricamento binario diretto, il client notifica Experience Manager.
  • Experience Manager invia una richiesta di elaborazione ai microservizi delle risorse. Il contenuto della richiesta dipende dalla configurazione dei profili di elaborazione nel Experience Manager che specifica quali rappresentazioni generare.
  • Il back-end Assets microservices riceve la richiesta e la invia a uno o più microservizi in base alla richiesta. Ogni microservizio accede al binario originale direttamente dal cloud store binario.
  • I risultati dell'elaborazione, come le rappresentazioni, vengono memorizzati nell'archivio cloud binario.
  • Experience Manager viene notificato che l'elaborazione è completa insieme ai puntatori diretti ai binari generati (rappresentazioni). Le rappresentazioni generate sono disponibili in Experience Manager per la risorsa caricata.
Questo è il flusso di base dell’assimilazione e dell’elaborazione delle risorse. Se configurato, Experience Manager può anche avviare un modello di flusso di lavoro personalizzato per eseguire la post-elaborazione della risorsa. Ad esempio, esegui passaggi personalizzati specifici per il tuo ambiente, ad esempio recuperare informazioni da un sistema aziendale e aggiungere proprietà alle risorse.
Il flusso di assimilazione e di elaborazione sono concetti chiave dell’architettura dei microservizi di risorse per Experience Manager.
  • Accesso binario diretto: Le risorse vengono trasportate (e caricate) nel Cloud Binary Store una volta configurato per gli ambienti Experience Manager, e quindi AEM, i microservizi delle risorse, e infine i client possono accedervi direttamente per svolgere il proprio lavoro. Questo riduce al minimo il carico sulle reti e la duplicazione dei binari archiviati
  • Elaborazione esternalizzata: L'elaborazione delle risorse viene effettuata al di fuori dell'ambiente AEM e ne salva le risorse (CPU, memoria) per fornire le principali funzionalità di gestione delle risorse digitali e supportare il lavoro interattivo con il sistema per gli utenti finali

Caricamento delle risorse con accesso binario diretto

client di Experience Manager, che fanno parte dell'offerta di prodotti, supportano tutti i caricamenti con accesso binario diretto per impostazione predefinita. tra cui il caricamento tramite l’interfaccia Web, collegamento risorse di Adobe e AEM app desktop.
Potete usare strumenti di caricamento personalizzati, che funzionano direttamente con AEM API HTTP. Potete utilizzare queste API direttamente, oppure utilizzare ed estendere i seguenti progetti open-source che implementano il protocollo di caricamento:
Per ulteriori informazioni, consultate caricare le risorse .

Aggiunta post-elaborazione di risorse personalizzata

Anche se la maggior parte dei clienti deve soddisfare tutte le proprie esigenze di elaborazione delle risorse dai microservizi configurabili, alcuni potrebbero richiedere un’ulteriore elaborazione delle risorse. Ciò è particolarmente vero se le risorse devono essere elaborate in base alle informazioni provenienti da altri sistemi tramite integrazioni. In casi come questo, è possibile utilizzare flussi di lavoro post-elaborazione personalizzati.
I flussi di lavoro di post-elaborazione sono modelli AEM flusso di lavoro regolari, creati e gestiti nell'editor AEM Workflow. I clienti possono configurare i flussi di lavoro per eseguire ulteriori fasi di elaborazione su una risorsa, compreso l’utilizzo dei passaggi di flusso di lavoro out-of-the-box disponibili e dei flussi di lavoro personalizzati.
Adobe Experience Manager può essere configurato per attivare automaticamente i flussi di lavoro di post-elaborazione al termine dell’elaborazione delle risorse.