Show Menu
ARGOMENTI×

Etichette di utilizzo dati supportate

Adobe Experience Platform include l'infrastruttura per la gestione dei dati con l'etichettatura e l'applicazione dell'uso dei dati (DULE, Data Usage Labeling and Enforcement) al suo centro. Le funzioni DULE consentono l'applicazione di etichette di utilizzo dei dati a set di dati e campi, al fine di classificare i dati in base al tipo di criteri di utilizzo applicabili a tali dati.
L'elenco seguente mostra tutte le etichette di utilizzo dei dati attualmente supportate da Experience Platform.
Ulteriori informazioni sulla governance dei dati e sul DULE sono disponibili nella panoramica sulla governance dei dati.

Etichette contratto

Le etichette "C" del contratto sono utilizzate per classificare i dati che hanno obblighi contrattuali o che sono correlati alle politiche di governance dei dati della tua organizzazione.
Etichetta
Definizione
C1
I dati possono essere esportati solo da Adobe Experience Cloud in un modulo aggregato, senza includere identificatori singoli o dispositivo. Ulteriori informazioni...
C2
I dati non possono essere esportati a terzi. Ulteriori informazioni...
C3
I dati non possono essere combinati o altrimenti utilizzati con informazioni direttamente identificabili. Ulteriori informazioni...
C4
I dati non possono essere utilizzati per il targeting di annunci o contenuti, né sul sito né tra siti. Ulteriori informazioni...
C5
I dati non possono essere utilizzati per il targeting intersito di contenuti o annunci pubblicitari basato su interessi. Ulteriori informazioni...
C6
I dati non possono essere utilizzati per il targeting di annunci on-site. Ulteriori informazioni...
C7
I dati non possono essere utilizzati per il targeting on-site del contenuto. Ulteriori informazioni...
C8
I dati non possono essere utilizzati per la misurazione dei siti Web o delle app dell'organizzazione. Ulteriori informazioni...
C9
I dati non possono essere utilizzati nei flussi di lavoro Data Science. Ulteriori informazioni...

Etichette identità

Le etichette di identità "I" vengono utilizzate per classificare i dati in grado di identificare o contattare una persona specifica.
Etichetta
Definizione
I1
Dati direttamente identificabili che possono identificare o contattare una persona specifica, anziché un dispositivo.
I2
Dati identificabili indirettamente che possono essere utilizzati in combinazione con qualsiasi altro dato per identificare o contattare una persona specifica.

Etichette sensibili

Le etichette "S" sensibili vengono utilizzate per classificare i dati che voi e la vostra organizzazione considerate sensibili.
Un tipo di dati che si può ritenere sensibili può essere diversi tipi di dati geografici; tuttavia, questa categoria non è limitata ai dati geografici.
Etichetta
Definizione
S1
Dati che specificano latitudine e longitudine utilizzabili per determinare la posizione esatta di un dispositivo.
S2
Dati che possono essere utilizzati per determinare un'area geografica definita in senso ampio.

Ulteriori informazioni

La sezione seguente fornisce informazioni dettagliate relative all’implementazione di etichette specifiche.

C1

Alcuni dati possono essere esportati solo da Adobe Experience Cloud in un modulo aggregato, senza includere identificatori singoli o dispositivo. Ad esempio, i dati originati dai social network.

C2

Alcuni provider di dati hanno termini nei loro contratti che vietano l'esportazione di dati da dove è stato originariamente raccolto. Ad esempio, i contratti con i social network spesso limitano il trasferimento dei dati che ricevi da loro. L'etichetta C2 è più restrittiva di C1 , che richiede solo l'aggregazione e dati anonimi.

C3

Alcuni fornitori di dati hanno termini nei loro contratti che vietano la combinazione o l'uso di tali dati con informazioni direttamente identificabili. Ad esempio, i contratti per i dati originati da reti pubblicitarie, server di annunci e provider di dati di terze parti spesso includono specifici divieti contrattuali sull'uso di tali dati con dati direttamente identificabili.

C4

C4 è l'etichetta più restrittiva; comprende le etichette C5 , C6 e C7 .

C5

Il targeting basato sugli interessi, o personalizzazione, si verifica se sono soddisfatte tre condizioni: I dati raccolti in loco sono (1) utilizzati per fare deduzioni sugli interessi degli utenti, (2) utilizzati in un altro contesto, ad esempio in un altro sito o in un'altra app (fuori sito) E (3) utilizzati per selezionare quali contenuti o annunci vengono serviti in base a tali inferenze.
La combinazione di dati provenienti da diversi siti, inclusa una combinazione di dati sul sito e dati fuori sede o una combinazione di dati provenienti da più fonti esterne al sito, è definita dati intersito. Diversi siti rappresentano contesti diversi, in modo che l’utilizzo di dati intersito in qualsiasi contesto sia diverso dall’originale. I dati intersito vengono in genere raccolti ed elaborati per trarre conclusioni sugli interessi degli utenti. Di conseguenza, l'uso di dati intersito per il targeting di annunci o contenuti si qualifica generalmente come targeting basato sugli interessi, indipendentemente dal fatto che l'annuncio o il contenuto siano visualizzati sul sito o fuori sito. Ad esempio, se i dati sul sito sono stati utilizzati insieme ai dati fuori sito per selezionare quale annuncio pubblicitario mostrare a un utente sul sito dell'organizzazione, tale utilizzo si qualifica come targeting basato sugli interessi. Un altro esempio è rappresentato dal fatto che il retargeting degli annunci agli utenti off-site potrebbe essere considerato un targeting basato sugli interessi.
L'uso di dati esterni al sito da soli per il targeting potrebbe anche essere considerato come targeting basato sugli interessi, dal momento che i dati fuori sede vengono solitamente raccolti ed elaborati per fare deduzioni sugli interessi degli utenti.
Tuttavia, il targeting del contenuto o degli annunci che utilizzano solo dati sul sito non è generalmente qualificato come targeting basato su interessi. Il targeting on-site che altrimenti non viene qualificato come targeting basato sugli interessi viene trattato come due etichette distinte. In modo specifico, Label C6 indirizza al targeting e ai report degli annunci in loco e parla in modo specifico di selezione, consegna e reporting degli annunci, nonché degli indirizzi Label C7 per la selezione, la distribuzione e il reporting dei contenuti in loco (targeting dei contenuti in sito).
In ultima analisi, l'interpretazione dell'etichetta e il modo in cui viene applicato l'uso dei dati con l'etichetta spetta all'utente. Per riferimento, i framework IAB e DAA sono forniti di seguito:
IAB: Personalizzazione. La raccolta e l'elaborazione di informazioni sull'uso di questo servizio per personalizzare successivamente la pubblicità e/o il contenuto per l'utente in altri contesti, come in altri siti Web o app, nel tempo. In genere, il contenuto del sito o dell'app viene utilizzato per trarre conclusioni sui tuoi interessi che informano la selezione futura di pubblicità e/o contenuti.
DAA: Annuncio comportamentale on-line. Raccolta di dati da un particolare computer o dispositivo relativi ai comportamenti di visualizzazione Web nel tempo e tra siti Web non affiliati allo scopo di utilizzare tali dati per prevedere preferenze o interessi degli utenti per la distribuzione di pubblicità a tale computer o dispositivo in base alle preferenze o agli interessi dedotti da tali comportamenti di visualizzazione Web.

C6

Gli annunci sono messaggi o notifiche, inclusi testo e immagini, che appaiono su un sito Web o un'app e sono destinati principalmente a promuovere la vendita di beni o servizi. È compito dell'utente determinare lo scopo di tali messaggi o notifiche. Gli annunci sono separati dal contenuto presente sul sito, coperti dall’etichetta C7 . I dati con un'etichetta C6 non possono essere utilizzati per il targeting di annunci in loco, inclusa la selezione e la consegna di annunci pubblicitari sui siti Web o sulle app dell'organizzazione, o per misurare la consegna e l'efficacia di tali annunci. Ciò include l'utilizzo di dati precedentemente raccolti sul sito sugli interessi degli utenti per selezionare gli annunci, elaborare i dati su quali annunci sono stati visualizzati, quando e dove sono stati visualizzati, e se gli utenti hanno intrapreso qualsiasi azione correlata all'annuncio, ad esempio facendo clic su un annuncio o effettuando un acquisto. Generalmente, trarre conclusioni sulle preferenze degli utenti in base alle attività sul sito di tali utenti e quindi utilizzare tali preferenze nel targeting on-site degli annunci non sarebbe considerato un targeting basato sugli interessi (o personalizzazione), in quanto non soddisferebbe tutti e tre i requisiti necessari per il targeting basato sugli interessi. Per i seguenti requisiti, vedere l’etichetta C5.
In ultima analisi, l'interpretazione dell'etichetta e il modo in cui viene applicato l'uso dei dati con l'etichetta spetta all'utente. Per riferimento, i framework IAB e DAA sono forniti di seguito:
IAB: 3. Selezione, consegna e reporting degli annunci: La raccolta di informazioni, e la combinazione con le informazioni raccolte in precedenza, per selezionare e distribuire gli annunci pubblicitari per voi, e per misurare la consegna e l'efficacia di tali pubblicità. Ciò include l'utilizzo delle informazioni raccolte in precedenza sui tuoi interessi per selezionare gli annunci, l'elaborazione dei dati su quali annunci sono stati visualizzati, la frequenza con cui sono stati visualizzati, quando e dove sono stati visualizzati, e se hai intrapreso qualsiasi azione correlata all'annuncio, ad esempio facendo clic su un annuncio o effettuando un acquisto. Questa non include la Personalizzazione, ovvero la raccolta e l'elaborazione di informazioni sull'uso di questo servizio per personalizzare successivamente la pubblicità e/o il contenuto per l'utente in altri contesti, come siti Web o app, nel tempo.
DAA: L'annuncio comportamentale online non include le attività di First Party, Ad Delivery o Ad Reporting, né la pubblicità contestuale (ad es. pubblicità basata sul contenuto della pagina Web visitata, la visita corrente del consumatore in una pagina Web o una query di ricerca).

C7

Il contenuto in loco è testo e immagini progettati per informare, educare o intrattenere e non creati per promuovere la vendita di beni o servizi. È compito dell'utente determinare lo scopo del contenuto, specificando se il contenuto potrebbe essere considerato come pubblicità nativa. L’etichetta C7 non è destinata a coprire gli annunci sul sito, che sono coperti dall’etichetta C6 . I dati con un'etichetta C7 non possono essere utilizzati per il targeting dei contenuti on-site, inclusa la selezione e la distribuzione di contenuti sui siti Web o sulle app dell'organizzazione, né per misurare la consegna e l'efficacia di tali contenuti. Ciò include informazioni precedentemente raccolte sugli interessi degli utenti in determinati contenuti, l'elaborazione dei dati su quale contenuto è stato visualizzato, la frequenza o il periodo di visualizzazione, quando e dove è stato visualizzato, e se gli utenti hanno eseguito azioni correlate ai contenuti, ad esempio facendo clic sui contenuti. Generalmente, trarre conclusioni sulle preferenze degli utenti in base alle attività sul sito di tali utenti e quindi utilizzare tali preferenze nel targeting dei contenuti in loco non sarebbe considerato un targeting basato sugli interessi (o personalizzazione), in quanto non soddisferebbe tutti e tre i requisiti necessari per il targeting basato sugli interessi. Per i seguenti requisiti, vedere l’etichetta C5.
In ultima analisi, l'interpretazione dell'etichetta e il modo in cui viene applicato l'uso dei dati con l'etichetta spetta all'utente. Per riferimento, i framework IAB e DAA sono forniti di seguito:
IAB: 4. Selezione, distribuzione e reporting dei contenuti: La raccolta di informazioni, e la combinazione con le informazioni raccolte in precedenza, per selezionare e distribuire contenuti per l'utente e per misurare la consegna e l'efficacia di tali contenuti. Ciò include l'utilizzo delle informazioni raccolte in precedenza sugli interessi dell'utente per selezionare il contenuto, l'elaborazione dei dati su quale contenuto è stato visualizzato, la frequenza o il periodo di visualizzazione, quando e dove è stato visualizzato, e se sono state eseguite azioni correlate al contenuto, ad esempio facendo clic sul contenuto. Questa non include la Personalizzazione, ovvero la raccolta e l'elaborazione di informazioni sull'uso di questo servizio per personalizzare successivamente contenuti e/o pubblicità per l'utente in altri contesti, come siti Web o app, nel tempo.
DAA: L'annuncio comportamentale online non include le attività di First Party, Ad Delivery o Ad Reporting, né la pubblicità contestuale (ad es. pubblicità basata sul contenuto della pagina Web che si sta visitando, la visita di un consumatore a una pagina Web o una query di ricerca).

C8

I dati non possono essere utilizzati per misurare, comprendere e segnalare l'utilizzo da parte degli utenti dei siti o delle app dell'organizzazione. Questo non include il targeting basato sugli interessi (targeting tra siti), ovvero la raccolta di informazioni sull'utilizzo di questo servizio per personalizzare successivamente contenuti e/o pubblicità in altri contesti, ad esempio su altri servizi, come siti Web o app, nel tempo.

C9

Alcuni contratti includono divieti espliciti sull'uso dei dati per la scienza dei dati. Talvolta tali termini sono formulati in termini che vietano l'uso di dati per l'intelligenza artificiale (AI), l'apprendimento automatico (ML) o la modellazione.