Show Menu
ARGOMENTI×

Configurazione dell’SDK

La configurazione per l’SDK viene effettuata con il configure comando.
configure deve essere sempre il primo comando chiamato.
alloy("configure", {
  "edgeConfigId": "ebebf826-a01f-4458-8cec-ef61de241c93",
  "orgId":"ADB3LETTERSANDNUMBERS@AdobeOrg"
});

È possibile impostare diverse opzioni durante la configurazione. Tutte le opzioni sono disponibili di seguito, raggruppate per categoria.

Opzioni generali

edgeConfigId

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Stringa
none
L’ID di configurazione assegnato, che collega l’SDK agli account e alla configurazione appropriati. Quando si configurano più istanze all'interno di una singola pagina, è necessario configurare un'altra istanza edgeConfigId per ciascuna.

context

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Matrice di stringhe
No
["web", "device", "environment", "placeContext"]
Indica le categorie di contesto da raccogliere automaticamente come descritto in Informazioni Informazioni raccolte automaticamente automatiche. Se questa configurazione non è specificata, per impostazione predefinita vengono utilizzate tutte le categorie.

debugEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
false
Indica se il debug deve essere abilitato. Impostando questa configurazione si true abilitano le seguenti funzionalità:
Funzione
Funzione
Convalida sincrona
Convalida i dati raccolti rispetto allo schema e restituisce un errore nella risposta sotto la seguente etichetta: collect:error OR success
Registrazione della console
Abilita la visualizzazione dei messaggi di debug nella console JavaScript del browser

edgeDomain

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Stringa
No
beta.adobedc.net
Il dominio utilizzato per interagire con servizi di Adobe. Questo viene utilizzato solo se si dispone di un dominio di prime parti (CNAME) che esegue il proxy delle richieste all'infrastruttura periferica del Adobe .

orgId

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Stringa
none
Your assigned Experience Cloud organization ID. Quando si configurano più istanze all'interno di una pagina, è necessario configurare un'altra istanza orgId per ciascuna.

Raccolta dati

clickCollectionEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
true
Indica se i dati associati ai clic del collegamento devono essere raccolti automaticamente. Per i clic considerati come clic del collegamento, vengono raccolti i seguenti dati di interazione webinteraction.schema.md Web:
Proprietà
Descrizione
Nome collegamento
Nome determinato dal contesto del collegamento
URL collegamento
URL normalizzato
Tipo di collegamento
Impostato per scaricare, uscire o altro

onBeforeEventSend

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Funzione
No
() => non definito
Impostate questa opzione per configurare un callback che viene chiamato per ogni evento appena prima che venga inviato. Un oggetto con il campo xdm viene inviato al callback. Modificare l' xdm oggetto per modificare l'oggetto inviato. All'interno del callback, l' xdm oggetto avrà già i dati passati nel comando dell'evento e le informazioni raccolte automaticamente. Per ulteriori informazioni sui tempi di questa callback e un esempio, vedere Modifica degli eventi a livello globale .

Opzioni sulla privacy

defaultConsent

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Oggetto
No
"in"
Imposta il consenso predefinito dell'utente. Questo viene utilizzato quando non è già stata salvata alcuna preferenza di consenso per l'utente. L'altro valore valido è "pending" . Una volta impostato, il lavoro verrà messo in coda fino a quando l'utente non fornirà le preferenze di consenso. Dopo aver fornito le preferenze dell'utente, lavorare procede o viene interrotto in base alle preferenze dell'utente. Per ulteriori informazioni, consultate Supporto .

Opzioni di personalizzazione

prehidingStyle

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Stringa
No
none
Utilizzato per creare una definizione di stile CSS che nasconde le aree contenuto della pagina Web mentre il contenuto personalizzato viene caricato dal server. Se non viene fornita questa opzione, l’SDK non tenta di nascondere alcuna area di contenuto mentre viene caricato del contenuto personalizzato, generando potenzialmente uno "sfarfallio".
Ad esempio, se nella pagina Web era presente un elemento con un ID del container cui contenuto predefinito si desidera nascondere mentre il contenuto personalizzato viene caricato dal server, un esempio di stile di prenascondere è il seguente:
  prehidingStyle: "#container { opacity: 0 !important }"

Opzioni Pubblico

cookieDestinationsEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
true
Abilita Audience Manager cookie destinations, che consente di impostare i cookie in base alla qualifica del segmento.

urlDestinationsEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
true
Abilita Audience Manager , URL destinationsche consente di attivare gli URL in base alla qualifica del segmento.

Opzioni identità

idMigrationEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
true
Se true, l’SDK leggerà e imposterà i cookie AMCV precedenti. Questo consente di passare all’SDK Web AEP mentre alcune parti del sito potrebbero ancora utilizzare Visitor.js. Inoltre, se nella pagina è definita l’API del visitatore, l’SDK eseguirà una query sull’API del visitatore per l’ECID. Questo consente di aggiungere due tag alle pagine con l’SDK Web AEP e di avere lo stesso ECID.

thirdPartyCookiesEnabled

Tipo
Obbligatorio
Valore predefinito
Booleano
No
true
Abilita l'impostazione di cookie di terze parti di Adobe. L’SDK può mantenere l’ID visitatore in un contesto di terze parti per consentire l’utilizzo dello stesso ID visitatore nei diversi siti. Questa funzione è utile se si dispone di più siti o si desidera condividere i dati con i partner; tuttavia, a volte questo non è desiderato per motivi di privacy.