Show Menu
ARGOMENTI×

Adobe Experience Platform Glossary

A

Controllo accesso: Il controllo di accesso per la piattaforma Experience collega gli utenti con autorizzazioni di accesso e ambienti sandbox tramite i profili di prodotto in Adobe Admin Console.
ID chiave di accesso: ID chiave di accesso è un identificatore univoco associato a una chiave di accesso segreta Amazon S3. L'ID chiave di accesso e la chiave di accesso segreta sono utilizzati insieme per firmare le richieste AWS.
Azione: In Experience Platform Launch, un'azione è un tipo specifico di componente regola che definisce cosa deve accadere dopo un evento e le condizioni vengono valutate e passate.
Attiva: In Real-time Customer Data Platform (Piattaforma dati cliente in tempo reale), activate è l'azione eseguita da un utente per mappare uno o più segmenti su una destinazione come Oracle Eloqua, Google o Salesforce Marketing Cloud.
Attività: Nel servizio di gestione delle decisioni, un'attività è un insieme di offerte che l'esperto di marketing desidera che il motore di decisione scelga l'offerta migliore da.
Adobe Admin Console: Adobe Admin Console fornisce una posizione centrale per la gestione dell'accesso e delle autorizzazioni delle funzioni per la tua organizzazione.
Adobe Experience Platform: Adobe Experience Platform standardizza dati e contenuti a livello aziendale, fornendo profili in tempo reale ai consumatori, consentendo la scienza dei dati e accelerando la velocità dei contenuti per indirizzare la personalizzazione dell'esperienza attraverso il percorso del cliente.
Connettori Adobe: I Connettori Adobe sono connessioni preconfigurate create da Adobe per consentire lo scorrimento dei dati in entrata e in uscita dalla piattaforma Experience. I connettori includono Microsoft Dynamics, Salesforce, Amazon S3 e Azure Blob.
Adobe Intelligent Services: Adobe Sensei è il framework di intelligence che potenzia Experience Platform. Offre inoltre una serie di servizi AI che consentono ai marchi di migliorare la loro capacità di offrire esperienze cliente personalizzate in tempo reale.
I/O Adobe: Adobe I/O fa parte di Experience Platform e fornisce l'accesso a tutto ciò che gli sviluppatori devono integrare, estendere e personalizzare Adobe Experience Platform, incluse API, eventi, console per sviluppatori e utili strumenti.
Adobe Sensei: Adobe Sensei è il framework di intelligence che potenzia Experience Platform. Offre inoltre una serie di servizi AI che consentono ai marchi di migliorare la loro capacità di offrire esperienze cliente personalizzate in tempo reale.
Anguilla Amazon S3: I secchi Amazon S3 sono i contenitori fondatori per i dati memorizzati nell'ecosistema Amazon. I bucket contengono oggetti, ogni oggetto viene memorizzato e recuperato utilizzando una chiave univoca assegnata dallo sviluppatore.
Connettore Amazon S3: Il connettore Amazon S3 consente ai clienti di Experience Platform di connettersi e accedere in modo sicuro ai dati Amazon S3.
Aggiungi strategia di salvataggio: La strategia di Append salvataggio è un'opzione utilizzata quando si specificano dati di terze parti da assimilare tramite una connessione e si aggiungono nuovi dati o righe alla fine del dataset. Le righe precedentemente inserite non vengono toccate e solo le righe create dopo l’ultima esecuzione pianificata vengono trasferite a Experience Platform. Tutte le righe modificate nel sistema di origine restano invariate in Experience Platform.
Gestione del ciclo di vita delle applicazioni: La gestione del ciclo di vita delle applicazioni consente di creare ambienti virtuali separati per sviluppare e sviluppare applicazioni per esperienze digitali.
Array: Gli array vengono utilizzati per gli elementi ordinati con lo stesso tipo di dati.
Intelligenza artificiale: L'intelligenza artificiale è una teoria e sviluppo di sistemi informatici in grado di eseguire attività che normalmente richiedono intelligenza umana, come la percezione visiva, il riconoscimento vocale, il processo decisionale e la traduzione tra le lingue.
Attributi: Gli attributi sono caratteristiche specifiche che rappresentano un profilo.
Attribuzione AI: Attribution AI è un servizio Adobe Sensei che offre funzionalità algoritmiche di attribuzione multicanale per l'intero ciclo di vita del cliente.
Pubblico : Un'audience è l'insieme risultante di profili che soddisfano i criteri di una definizione di segmento.
Snapshot pubblico: Uno snapshot dell'audience acquisisce tutti i profili idonei per i criteri del segmento al momento della segmentazione.

B

Backfill: In Real-time Customer Data Platform, nelle connessioni di origine pianificate, il backfill consente l'inserimento di dati storici.
Periodo di backfill: è Backfill period un'opzione che consente di impostare il tempo necessario per l'assimilazione di dati storici di terze parti tramite una connessione. Se si seleziona un periodo di backfill per sempre, verrà acquisita l’intera cronologia dei dati di origine in Experience Platform.
Batch: Batch è un insieme di dati raccolti in un periodo di tempo ed elaborati insieme come un'unica unità.
ID batch: ID batch è un identificatore generato da Adobe per un batch di dati.
Ingestione batch: L'acquisizione batch consente agli utenti di acquisire petabyte di dati e renderli disponibili all'interno dei sistemi aziendali. Con le tecnologie più recenti, gli utenti ora possono trasferire qualsiasi schema XDM e non XDM in Experience Platform.
Segmentazione batch: La segmentazione in batch è un'alternativa a un processo continuo di selezione dei dati e sposta tutti i dati di profilo contemporaneamente attraverso le definizioni dei segmenti per produrre i tipi di pubblico corrispondenti. Una volta creato, questo segmento viene salvato e memorizzato in modo che possa essere esportato per l’uso.
Build: In Experience Platform Launch, una build è una libreria distribuita. La build è un file o un set di file che contiene tutte le configurazioni e il codice necessari per eseguire la logica di business contenuta all'interno di tale libreria.
Strumenti di Business Intelligence: Le informazioni aziendali, note anche come strumenti "BI", sono principalmente integrate con Experience Platform Query Service. Gli strumenti BI sono tipi di software applicativi che raccolgono ed elaborano grandi quantità di dati non strutturati da sistemi interni ed esterni.

C

Capping: Nel servizio di gestione delle decisioni, il limite viene utilizzato nelle regole di decisione per definire quante volte viene presentata un'offerta. Ci sono due tipi di tappi, quante volte un'offerta può essere proposta tra il pubblico target combinato, noto anche come "Global Cap" e quante volte un'offerta può essere proposta allo stesso utente finale, noto anche come "Profile Cap".
Catalogo: In Real-time Customer Data Platform, in origini e destinazioni, è disponibile una raccolta di cataloghi con le connessioni disponibili alle applicazioni Adobe e alle tecnologie di terze parti.
Classe: Una classe definisce il set di campi più piccolo utilizzato per creare uno schema ed è il comportamento di base che descrive l'oggetto business.
Client: Un client è uno strumento o un'applicazione esterna che si connette a Query Service tramite il protocollo postgres o l'API HTTP.
Raccolta: Nel servizio di gestione delle decisioni, le raccolte sono sottoinsiemi di offerte basate su condizioni predefinite definite da un esperto di marketing, ad esempio la categoria dell'offerta.
Interfaccia della riga di comando: L'interfaccia della riga di comando è uno strumento della riga di comando utilizzato per connettersi a Query Service per l'esecuzione di query non elaborate.
Composizione : Una composizione è un raggruppamento di componenti che formano lo schema.
Connessione: Una connessione è una pipeline virtuale che consente il flusso di dati in entrata e in uscita dalla piattaforma Experience. Le connessioni ora vengono sostituite da Origini.
Connettore: I connettori sorgente di Adobe Experience Platform consentono agli utenti di acquisire facilmente dati da più origini, consentendo la strutturazione, l'etichettatura e il miglioramento dei dati tramite Experience Platform Services. I dati possono essere acquisiti da una varietà di fonti, come l'archiviazione basata su cloud, il software di terze parti e i sistemi CRM.
Condizione: In Experience Platform Launch, una condizione è un componente regola che valuta un'istruzione logica che deve essere restituita true o false . Tutte le condizioni devono essere valutate a true e tutte le condizioni di eccezione devono essere valutate a false prima dell'esecuzione di qualsiasi azione sulla regola.
Console: In Servizio query, la console fornisce informazioni sullo stato e il funzionamento di una query. La console visualizza lo stato della connessione a Query Service, le operazioni di query in esecuzione ed eventuali messaggi di errore risultanti da tali query.
Etichette Dati Contratto "C": Le C etichette dei contratti vengono utilizzate per classificare i dati che hanno obbligazioni contrattuali o che sono correlati alle politiche di governance dei dati di un cliente.
Etichetta contratto C1: l'etichetta C1 di governance dei dati del contratto specifica che i dati possono essere esportati da Adobe Experience Cloud in un modulo aggregato solo senza includere identificatori individuali o dispositivo. Ad esempio, i dati originati dai social network.
Etichetta contratto C2: l'etichetta C2 di governance dei dati del contratto specifica i dati che non possono essere esportati a terzi. Alcuni provider di dati hanno termini nei loro contratti che vietano l'esportazione di dati da dove è stato originariamente raccolto. Ad esempio, i contratti con i social network spesso limitano il trasferimento di dati che ricevi da loro. C2 è più restrittivo di C1, che richiede solo aggregazione e dati anonimi.
Etichetta contratto C3: l'etichetta C3 di governance dei dati del contratto specifica i dati che non possono essere combinati o altrimenti utilizzati con informazioni direttamente identificabili. Alcuni fornitori di dati hanno termini nei loro contratti che vietano la combinazione o l'uso di tali dati con informazioni direttamente identificabili. Ad esempio, i contratti per i dati originati da reti pubblicitarie, server di annunci e fornitori di dati di terze parti spesso includono specifici divieti contrattuali sull'uso di dati direttamente identificabili.
Etichetta contratto C4: l'etichetta C4 di governance dei dati del contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati per il targeting di annunci o contenuti, sia sul sito che tra siti. C4 è l’etichetta più restrittiva in quanto comprende le etichette C5, C6 e C7.
Etichetta contratto C5: l'etichetta di governance dei dati del C5 contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati per il targeting intersito di contenuti o annunci. Il targeting basato sugli interessi, o personalizzazione, si verifica se sono soddisfatte tre condizioni: I dati raccolti sul sito vengono utilizzati per fare deduzioni sull'interesse dell'utente, vengono utilizzati in un altro contesto, ad esempio in un altro sito o in un'altra app, e vengono utilizzati per selezionare il contenuto o gli annunci che vengono serviti in base a tali inferenze.
Etichetta contratto C6: l'etichetta di governance dei dati del C6 contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati per il targeting degli annunci in sito. I dati non possono essere utilizzati per il targeting di annunci on-site, inclusa la selezione e la consegna di annunci pubblicitari sui siti Web o sulle app dell'organizzazione, né per misurare la consegna e l'efficacia di tali annunci. Ciò include l'utilizzo di dati raccolti in precedenza sul sito in merito all'interesse degli utenti per selezionare gli annunci, elaborare i dati su quali annunci sono stati visualizzati, quando e dove sono stati visualizzati, e se gli utenti hanno intrapreso qualsiasi azione correlata all'annuncio, ad esempio facendo clic su un annuncio o effettuando un acquisto.
Etichetta contratto C7: l'etichetta di governance dei dati del C7 contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati per il targeting on-site del contenuto. I dati non possono essere utilizzati per il targeting dei contenuti on-site, inclusa la selezione e la distribuzione di contenuti sui siti Web o sulle app dell'organizzazione, né per misurare la consegna e l'efficacia di tali contenuti. Ciò include informazioni precedentemente raccolte sull’interesse degli utenti per la selezione del contenuto, l’elaborazione dei dati su quale contenuto è stato visualizzato, la frequenza o il periodo di visualizzazione, quando e dove è stato visualizzato, e se gli utenti hanno eseguito azioni relative al contenuto, ad esempio facendo clic sul contenuto.
Etichetta contratto C8: l'etichetta di governance dei dati del C8 contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati per la misurazione dei siti Web o delle app dell'organizzazione. I dati non possono essere utilizzati per misurare, comprendere e segnalare l'utilizzo da parte degli utenti dei siti o delle app dell'organizzazione. Ciò non include il targeting basato sugli interessi, ovvero la raccolta di informazioni sull'utilizzo di questo servizio per personalizzare successivamente contenuti e/o pubblicità in altri contesti.
Etichetta contratto C9: l'etichetta di governance dei dati del C9 contratto specifica che i dati non possono essere utilizzati nei flussi di lavoro Data Science. Alcuni contratti includono divieti espliciti sui dati utilizzati per la scienza dei dati. Talvolta tali termini sono formulati in termini che vietano l'uso di dati per l'intelligenza artificiale (AI), l'apprendimento automatico (ML) o la modellazione.
Colonna data di creazione: La selezione di una Created Date colonna è un'opzione quando si specificano dati di terze parti tramite una connessione. Quando si seleziona l'opzione Aggiungi strategia di salvataggio e il dataset contiene uno schema correlato a più date, l'utente deve scegliere dallo schema data/ora disponibile per specificare una colonna Created Date chiave. Created Date non è disponibile quando è selezionata la strategia di salvataggio per la sovrascrittura.
Crea tabella come Seleziona: Create Table as Select (Crea tabella come selezione) è un comando SQL che, se eseguito come parte di una query SQL completa e valida, indicherà al servizio Query di mantenere i risultati della query in un dataset sul Data Lake. Le opzioni includono: Crea nuovo, Sovrascrivi tutto precedente e Aggiungi a precedente.
Dati intersito: I dati intersito sono la combinazione di dati provenienti da diversi siti, tra cui una combinazione di dati on-site e dati off-site o una combinazione di dati provenienti da diverse fonti off-site.
Spazio dei nomi identità personalizzato: Gli spazi dei nomi delle identità personalizzate sono identificatori creati dal cliente utilizzati per rappresentare le identità per un'organizzazione o un caso aziendale specifico.
AI cliente: Customer AI è un servizio Adobe Sensei che arricchisce i profili dei clienti con le proprietà basate sull'intelligenza artificiale e consente di segmentare i clienti e di eseguire attività di targeting.

D

Dizionario dati: In Experience Platform Launch, un dizionario dati è un insieme di elementi dati definiti all'interno di una proprietà.
Elemento dati: In Experience Platform Launch, un elemento dati è un puntatore utilizzato all'interno di regole ed estensioni per puntare a uno specifico dato esistente sul dispositivo client.
Livello dati: In Experience Platform Launch, un livello dati è una struttura di dati esistente sul dispositivo client che contiene metadati sul contesto in cui viene visualizzata una pagina o una schermata.
Mapping dati: La mappatura dei dati è il processo di mappatura dei campi di dati di origine ai campi di destinazione relativi alla destinazione.
Flusso di dati: Un flusso di dati è un insieme o una raccolta di messaggi che condividono lo stesso schema e vengono inviati dalla stessa origine.
Set di dati: Un dataset è un costrutto di archiviazione e gestione per una raccolta di dati, in genere una tabella, che contiene schema (colonne) e campi (righe).
Flusso set di dati: In Real-time Customer Data Platform, un flusso di dati è una rappresentazione visiva dei set di dati sorgente che scorrono nel profilo cliente in tempo reale verso le destinazioni.
ID set di dati: Identificatore generato da Adobe per un set di dati acquisito.
Output set di dati: L'output del set di dati fornisce un meccanismo per determinare l'opzione Crea tabella come selezione da utilizzare per una particolare esecuzione del servizio di query.
Governance dei dati: La governance dei dati include le strategie e le tecnologie utilizzate per garantire che i dati siano conformi alle normative e alle politiche aziendali in materia di utilizzo dei dati.
Etichette sulla governance dei dati: Le etichette sulla governance dei dati consentono agli utenti di classificare i dati che riflettono considerazioni relative alla privacy e condizioni contrattuali in modo da essere conformi alle normative e alle politiche aziendali. Le etichette di governance dei dati aggiunte a un dataset vengono ereditate o applicate a tutti i campi all'interno di tale dataset. Le etichette di governance dei dati possono essere applicate direttamente ai campi.
Partner per l'integrazione dei dati: I partner per l'integrazione dei dati semplificano e automatizzano il caricamento e la trasformazione di enormi volumi di dati da oltre 200 fonti a Experience Platform senza scrivere codice.
Etichette DataSet: Le etichette di utilizzo dei dati possono essere aggiunte ai set di dati. Tutti i campi all'interno del set di dati erediteranno le etichette del set di dati.
Area di lavoro Data Science: Data Science Workspace in Experience Platform consente ai clienti di creare modelli di machine learning utilizzando i dati tra le applicazioni Experience Platform e Adobe per generare informazioni e previsioni intelligenti per creare esperienze digitali coinvolgenti per gli utenti finali.
Origine dati: Un'origine dati è un'origine di dati designata dall'utente. Esempi di un'origine dati sono un'app mobile, eventi di profilo e/o esperienza, eventi di profilo del sito Web o un CRM.
Data Steward: Un amministratore dei dati è la persona responsabile della gestione, della sorveglianza e dell'esecuzione delle risorse di dati di un'organizzazione. Un amministratore dei dati garantisce inoltre che le politiche di governance dei dati siano salvaguardate e mantenute in conformità con le normative e le politiche di organizzazione governative.
Tipo di dati: Il tipo di dati è un oggetto riutilizzabile con proprietà in una rappresentazione gerarchica.
Etichette di utilizzo dei dati: Le etichette di utilizzo dei dati consentono agli utenti di classificare i dati che riflettono considerazioni relative alla privacy e condizioni contrattuali in modo da essere conformi alle normative e alle politiche aziendali.
Evento decisionale: Un evento decisionale è utilizzato per acquisire le osservazioni sul risultato e il contesto di un'attività decisionale. L'evento di decisione raccoglie informazioni su come la decisione presa, quando si è verificata, quali opzioni sono state proposte (scelte) e quale stato contestuale esisteva che ha influenzato la decisione o che poteva essere osservato durante il processo decisionale. L'evento di decisione acquisisce anche l'ID della proposta, un identificatore univoco globale che può essere utilizzato per correlare la decisione ad altri eventi.
Regola decisionale: Nel servizio di decisione, una regola di decisione è la logica che definisce e controlla cosa, quando, dove e come un'offerta viene presentata agli utenti finali.
Servizio di disattivazione: Il servizio Decisioning è una raccolta di servizi e interfaccia utente che consente agli esperti di marketing di creare e fornire esperienze di offerta personalizzate per l'utente finale tra canali e applicazioni utilizzando regole di business logic e decisionali.
Colonna Delta: In Real-time Customer Data Platform, la colonna delta abilita la selezione del campo dei dati di origine per una marca temporale per l'assimilazione incrementale
Strategia di salvataggio Delta: è Delta save strategy un'opzione per l'acquisizione di dati di terze parti tramite una connessione. L'opzione consente all'utente di specificare che le righe nuove o modificate dei dati di origine vengono caricate in Experience Platform. Nuove righe vengono aggiunte alla fine del dataset e le righe modificate vengono aggiornate nel dataset in Experience Platform.
Destinazione: In Real-time Customer Data Platform, una destinazione è un termine generico per qualsiasi sistema, ad esempio un'applicazione Adobe, un server di annunci o una rete di annunci in cui un'audience viene attivata e consegnata.
Categoria di destinazione: Una categoria di destinazione è un raggruppamento di destinazioni della piattaforma dati cliente in tempo reale con caratteristiche simili.
Catalogo di destinazione: Un catalogo di destinazione è un elenco delle destinazioni disponibili nella piattaforma dati cliente in tempo reale.
Nome visualizzato: Il nome visualizzato è un nome di facile utilizzo per un campo che viene visualizzato nell’interfaccia utente.
DULO: DULE è un acronimo per l'etichettatura e l'applicazione dell'uso dei dati . DULE è una parte chiave della governance dei dati e una raccolta di funzioni chiave che consente l'etichettatura dell'utilizzo dei dati e l'applicazione di criteri di accesso ai dati per esigenze di governance all'interno di un'organizzazione.

E

Diagnostica errori: La diagnostica degli errori consente di generare messaggi di errore dettagliati per i batch assimilati. La soglia di errore consente di configurare la percentuale di errori accettabili prima che l'intero batch non riesca.
Offerta valida: Nel servizio di decisione, un'offerta idonea soddisfa i vincoli definiti a monte che possono essere offerti in modo coerente a un profilo.
Regole idonee: Nel servizio di gestione delle decisioni, le regole di idoneità vengono applicate a un profilo correlato ai vincoli di calendario, pianificazione e limitazione dei massimali.
Codice da incorporare: In Experience Platform Launch, il codice da incorporare è un tag di script posizionato all'interno dell'HTML in un sito o in un ambiente. Il codice da incorporare indica al browser dove recuperare la build.
Enumerazione: Un enum è un elenco di valori che rappresentano i dati validi per un campo.
Ambiente: In Experience Platform Launch, un ambiente è un insieme di istruzioni di distribuzione che specifica la consegna host e il formato file di una build. Prima di poter creare una libreria, è necessario essere associati a un ambiente.
Evento In Experience Platform Launch, un evento è un tipo specifico di componente regola, un trigger che si verifica su un dispositivo client per avviare l'esecuzione di una regola.
Eventi: Gli eventi sono i dati di comportamento associati a un profilo.
Modello dati esperienza (XDM): Experience Data Model (XDM) è l'idea di utilizzare schemi standard per unificare i dati da utilizzare con le applicazioni Experience Platform e Adobe Experience Cloud. XDM standardizza la struttura dei dati e accelera e semplifica il processo di acquisizione di informazioni da enormi quantità di dati.
Lancio della piattaforma Experience: Launch è un ecosistema di gestione tag e SDK, integrato con le applicazioni Experience Platform e Experience Cloud. Launch fornisce strumenti per distribuire, unificare e gestire le integrazioni di analisi, marketing e pubblicità necessarie per fornire esperienze cliente rilevanti su tutti i dispositivi client.
Esperimento: Un esperimento è un processo di creazione di un modello qualificato formando l'istanza con una porzione campione dei dati di produzione live.
Esperimenti: Gli esperimenti sono il processo di applicazione di un modello qualificato a una piccola parte dei dati di produzione live per convalidarne le prestazioni. Questo è diverso da un modello addestrato che viene testato rispetto a un set di dati di test non valido. Questo è anche diverso dal concetto di un esperimento in alcuni quadri ML dove in realtà significa un progetto di modellazione di esempio.
ExperienceEvent: ExperienceEvent è uno schema standard della piattaforma di esperienze che acquisisce le osservazioni, compreso il punto nel tempo e l'identità dell'oggetto interessato. Gli eventi di esperienza sono infatti record di ciò che è accaduto, che rappresentano ciò che è accaduto senza aggregazione o interpretazione.
Estensione: In Experience Platform Launch, un'estensione è un pacchetto di funzionalità aggiunte a una proprietà Launch. Un'estensione è in genere incentrata su una particolare soluzione di marketing o analisi e fornisce gli strumenti necessari per implementare tale tecnologia in un ambiente client.
Pacchetto estensione: In Experience Platform Launch, un pacchetto di estensione è un file .zip creato e caricato da uno sviluppatore di estensioni che fornisce tutto il necessario affinché gli utenti di Launch possano installare l'estensione all'interno della loro proprietà. Un pacchetto di estensione contiene un manifesto che specifica informazioni sull'estensione, HTML e JavaScript necessari agli utenti finali per configurare il comportamento dell'estensione Launch e del codice JavaScript eseguibile fornito all'ambiente client, se necessario.

F

Offerte di fallback: Nel servizio di gestione delle decisioni, un'offerta di fallback è l'offerta predefinita visualizzata quando un utente finale non è idoneo per nessuna delle offerte della raccolta utilizzata.
Mappatura delle funzioni: La mappatura delle funzioni si riferisce al processo di mappatura delle funzioni dai dati alle funzioni di input e destinazione richieste da un modello di apprendimento automatico.
Campo: Un campo è l'elemento di livello più basso di un dataset. Ogni campo ha un nome per il riferimento e un tipo per identificare il tipo di dati che contiene. I tipi di campo possono includere, numero intero, numero, stringa, booleano e schema.
Etichette campo: Le etichette dei campi sono etichette di governance dei dati ereditate da un set di dati o applicate direttamente a un campo.
Nome campo: Campo è un nome utilizzato per fare riferimento al campo in query e servizi.
Frequenza: La frequenza determina la frequenza con cui verrà eseguita una query del servizio query pianificata ricorrente.

G

Geofence: Una geofence è un limite geografico virtuale, definito dalla tecnologia GPS o RFID, che consente al software di attivare una risposta quando un dispositivo mobile entra o esce da un'area particolare.
GDPR: Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è un quadro giuridico che definisce le linee guida per la raccolta e il trattamento di informazioni personali di individui all'interno dell'Unione europea (UE). Il GDPR stabilisce i principi per la gestione dei dati e i diritti dei singoli e copre tutte le società che si occupano dei dati dei cittadini dell'UE.
Etichetta dati GDPR: L’etichetta di governance GDPR viene utilizzata per definire i campi che possono contenere identificatori personali da utilizzare nelle richieste di accesso e/o eliminazione GDPR.

H

Host: In Experience Platform Launch, un host specifica il percorso, il dominio e le credenziali utente necessari affinché Launch possa distribuire una build.

I

Identità: L'identità è un identificatore, ad esempio un ID cookie, un ID dispositivo o un ID e-mail che rappresenta in modo univoco un cliente finale.
Etichette Dati Identità "I": Le Identity I etichette sono utilizzate per classificare i dati in grado di identificare o contattare una persona specifica.
Grafico identità: Il grafico dell'identità è una mappa delle relazioni tra identità unite e unite, che si aggiorna quasi in tempo reale con l'attività del cliente.
Spazio dei nomi identità: Uno spazio nomi identità è un identificatore come cookie ID, dispositivo ID o e-mail ID che indica il contesto da cui provengono i dati e viene utilizzato per riconoscere e collegare le identità in Experience Cloud.
Servizio identità: L’interfaccia utente di Experience Platform Identity Service consente di creare e gestire tipi di identità per consentire il collegamento di identità tra dispositivi e canali per una visualizzazione utente completa dal profilo cliente in tempo reale.
Cucitura identità: L'unione delle identità è il processo di identificazione dei frammenti di dati e di unione dei frammenti per creare un record completo di un profilo.
Simbolo di identità: Il simbolo di identità è un'abbreviazione di uno spazio nomi di identità che può essere utilizzato come riferimento nelle API.
Etichetta dati I1: L'etichetta I1 dati viene utilizzata per classificare i dati direttamente identificabili che possono identificare o contattare una persona specifica anziché un dispositivo.
Etichetta dati I2: L'etichetta I2 dati è utilizzata per classificare dati indirettamente identificabili che possono essere utilizzati in combinazione con qualsiasi altro dato per identificare o contattare una persona specifica.
Assegno: L’inserimento è il processo di aggiunta di dati da un’origine a Experience Platform. I dati possono essere trasferiti a Experience Platform in diversi modi, tra cui in streaming, in batch o aggiunti tramite connettore.
Pianificazione ingestione: La pianificazione dell'inserimento fornisce opzioni basate sul tempo durante l'assimilazione da un'origine a una piattaforma Experience.
Funzione di input: La funzione di input è specificata nella mappatura delle feature e viene utilizzata da un modello di apprendimento automatico per fare previsioni.
Servizi intelligenti: I servizi intelligenti come Attribution.ai e Customer.ai sono sistemi di machine learning, modelli appositamente creati con intelligenza artificiale che richiedono l'esecuzione e il funzionamento della piattaforma Experience.
Targeting o personalizzazione in base agli interessi: Il targeting basato sugli interessi, noto anche come personalizzazione, si verifica se sono soddisfatte tre condizioni: i dati raccolti sul sito vengono utilizzati per fare deduzioni sull'interesse dell'utente, i dati vengono utilizzati in un altro contesto, ad esempio in un altro sito o in un'altra app (fuori sito), e se i dati vengono utilizzati per selezionare il contenuto o gli annunci che vengono serviti in base a tali inferenze.

J

JupyterLab: Un'interfaccia web open-source per Project Jupyter è strettamente integrata nella piattaforma Experience.
Blocco appunti Jupyter: Applicazione Web open-source che consente agli utenti di creare e condividere documenti che contengono codice dal vivo, equazioni, visualizzazioni e testo narrativo.

L

Libreria: In Experience Platform Launch, una libreria è una serie di logica di business che contiene istruzioni sul funzionamento della libreria Launch sul dispositivo client.

M

Apprendimento Automatico (ML): L'apprendimento automatico è il campo di studio che consente ai computer di imparare senza essere esplicitamente programmati.
Modello di apprendimento automatico: Un modello di machine learning è un esempio di una ricetta di machine learning che viene formata utilizzando dati storici e configurazioni per risolvere un caso d'uso aziendale. In Adobe Data Science Workspace, i modelli di apprendimento automatico sono denominati ricette.
Mapping: In Real-time Customer Data Platform, la mappatura dei dati è il processo di mappatura dei campi di dati di origine ai campi di destinazione relativi alla destinazione.
Azione di marketing: Un'azione di marketing, nel contesto del framework di governance dei dati, è un'azione eseguita da un consumatore di dati della piattaforma Experience, per la quale è necessario verificare la presenza di violazioni dei criteri di utilizzo dei dati.
Metodo Merge: Un'opzione merge method è un criterio di unione che consente di assegnare priorità all'unione dei frammenti di dati. Le opzioni del metodo merge sono unite per precedenza del set di dati o per marca temporale del set di dati.
Unisci criteri: Un criterio di unione è un insieme di regole utilizzate da Profile per determinare in che modo i dati verranno classificati in ordine di priorità e combinati in una visualizzazione unificata a determinate condizioni.
Mixin: Un mixin consente agli utenti di estendere i campi riutilizzabili contenenti variabili che definiscono uno o più attributi destinati ad essere inclusi in uno schema o aggiunti a una classe.
Colonna data modifica: La selezione di una Modified Date colonna è un'opzione quando si specificano dati di terze parti tramite una connessione. Quando la strategia di Delta salvataggio è selezionata e il set di dati contiene più schemi relativi alla data, l'utente deve scegliere dallo schema del tipo di data/ora disponibile per specificare la colonna della chiave di data modificata. Modified Date quando è selezionata la strategia di Overwrite salvataggio, l'opzione non è disponibile.
Modulo: In Experience Platform Launch, un modulo è uno snippet di JavaScript eseguibile fornito da un'estensione, che esegue azioni in un ambiente client senza che l'utente di Launch debba creare una regola.

N

Sandbox non di produzione: Le sandbox non di produzione sono una forma di virtualizzazione dei dati che consente di isolare i dati da altre sandbox e sono generalmente utilizzate per esperimenti di sviluppo, test o test. Le sandbox non di produzione possono essere reimpostate ed eliminate.
Notebook: I notebook vengono creati utilizzando Jupyter Notebook e contengono descrizioni dell'analisi, risultati e possono essere eseguiti per eseguire l'analisi dei dati.

O

Offerta: In Servizio di gestione delle decisioni, un'offerta è un messaggio di marketing a cui possono essere associate delle regole che specificano gli utenti idonei per visualizzare l'offerta.
Decisioni offerte: In Decisioning Service, le decisioni sulle offerte consentono agli esperti di marketing di gestire le regole e i modelli di proposte di formazione quando interagiscono con un utente finale in base ai dati raccolti tra canali e applicazioni.
Libreria offerte: Nel servizio di gestione delle decisioni, la libreria delle offerte è una libreria centrale utilizzata per gestire offerte personalizzate e di fallback, regole decisionali e attività.
Organizzazione: Per organizzazione si intende il nome utilizzato per identificare una società o un gruppo specifico all’interno di una società tra i prodotti Adobe. L'amministratore può configurare e gestire l'accesso e le autorizzazioni delle funzionalità per gli utenti di un'organizzazione.
Sovrascrivi strategia di salvataggio: strategia di Overwrite salvataggio è un'opzione per l'acquisizione di dati di terze parti tramite una connessione, in cui l'utente specifica se i dati acquisiti verranno sovrascritti in base a una pianificazione specificata. Experience Platform acquisirà il set di dati specificato dall'origine di terze parti e sovrascriverà il set di dati in Experience Platform.

P

Iniezione parziale: L'assimilazione parziale consente l'inserimento di record validi di dati batch entro una soglia di errore specificata. È possibile scaricare la diagnostica degli errori per i record con errore o accedere a Monitoring.
File Parquet: Un file parquet è un formato di file di memorizzazione columnar con complesse strutture di dati nidificate. I file di parquet sono necessari per aggiungere dati per compilare un set di dati dello schema.
Offerte personalizzate: Nel servizio di gestione delle decisioni, un'offerta personalizzata è un messaggio di marketing personalizzabile basato su regole e vincoli di idoneità.
Posizionamenti: Nel servizio di gestione delle decisioni, un posizionamento è la posizione e il contesto in cui viene visualizzata un'offerta per l'utente finale.
Criteri: Un criterio di utilizzo dei dati è una regola che specifica le azioni di marketing limitate in base all'applicazione di etichette di utilizzo dei dati sui dati in Experience Platform.
Chiave principale: La chiave primaria è una designazione in uno schema per identificare in modo univoco tutti i record.
Priorità: Nel servizio di gestione delle decisioni, la priorità viene utilizzata per classificare le offerte che soddisfano tutti i vincoli, ad esempio i requisiti di idoneità, il calendario e i massimali.
Grafico identità privata: Private Identity Graph è una mappa privata di relazioni tra identità collegate e unite che sono visibili solo dalla tua organizzazione e sono basate sui dati di prime parti.
Profilo prodotto: I profili di prodotto consentono agli amministratori di concedere agli utenti l'accesso a tutti i servizi associati a Experience Platform o a un sottoinsieme di essi.
Sandbox produzione: Sandbox di produzione per l'isolamento di dati virtuali sulla piattaforma che non è possibile ripristinare o eliminare.
Profilo: Profile è un modello di dati standard della piattaforma Experience che consente di definire gli attributi dei consumatori. Un profilo può anche essere un insieme di dati e attributi dell'evento relativi a una persona e/o a un dispositivo.
Esportazione profilo: L'esportazione dei profili è uno dei due tipi di destinazioni nella piattaforma dati cliente in tempo reale. L’esportazione di profili genera un file contenente profili e attributi, utilizza dati PII non elaborati con le e-mail e viene utilizzato per l’integrazione con le piattaforme di automazione marketing ed e-mail.
ID profilo: Un ID profilo è un identificatore generato automaticamente associato a un tipo di identità e rappresenta un profilo.
Proprietà: In Experience Platform Launch, una proprietà è un contenitore per tutto il necessario per distribuire un set di tag.

Q

Query: Una query è una richiesta di dati da tabelle di database.
Editor query: Query Editor è uno strumento per scrivere, convalidare e inviare istruzioni SQL in Query Service.
Servizio query per Adobe Experience Platform: Il servizio Query di Experience Platform consente agli analisti di dati di eseguire query su ExperienceEvents e XDM da utilizzare nelle analisi e nell'apprendimento automatico. Con Query Service, gli esperti di analisi e data-scienziati saranno in grado di estrarre tutti i loro set di dati memorizzati in Experience Platform, inclusi i dati comportamentali, i POS (Point-of-sale), CRM (Customer Relationship Management) e altro ancora, e di eseguire query su tali set di dati per rispondere a domande specifiche sui dati.

R

Piattaforma dati cliente in tempo reale: La piattaforma dati cliente Real-time di Adobe riunisce dati noti e sconosciuti dei clienti per creare profili cliente affidabili con integrazione semplificata, segmentazione intelligente e attivazione in tempo reale lungo il percorso del cliente digitale.
Profilo cliente in tempo reale: Real-time Customer Profile (Profilo cliente in tempo reale) è un profilo centralizzato per la gestione mirata e personalizzata delle esperienze.
Ricetta: Una ricetta è il termine di Adobe per una specifica di modello ed è un contenitore di primo livello che rappresenta uno specifico machine learning, un algoritmo AI o un insieme di algoritmi, una logica di elaborazione e una configurazione necessari per creare ed eseguire un modello qualificato e quindi per risolvere problemi aziendali specifici.
Record: Un record è un dato che persiste come righe in un dataset.
Ricorrenza: Una ricorrenza definisce se una query del servizio query deve essere eseguita una sola volta o su base ricorrente.
Rappresentazione: Nel servizio di gestione delle decisioni, una rappresentazione è un'informazione utilizzata da un canale, ad esempio la posizione o la lingua per visualizzare un'offerta.
Risorsa: In Experience Platform Launch, la risorsa è un termine generico che fa riferimento alle opzioni che l'utente di Launch può configurare all'interno dell'ambiente client, incluse estensioni, elementi di dati e regole.
Controllo degli accessi basato sul ruolo: Il controllo degli accessi basato su ruoli consente agli amministratori di assegnare accesso e autorizzazioni agli utenti di Experience Platform. Le autorizzazioni includono la possibilità di visualizzare e/o utilizzare le funzionalità della piattaforma Experience, ad esempio la creazione di sandbox, la definizione di schemi e la gestione di set di dati.
Regola: In Experience Platform Launch, una regola è un insieme di componenti regola che definiscono un set specifico di eventi, condizioni e azioni da raggruppare in modo logico.
Componente regola: In Experience Platform Launch, i componenti regola sono eventi, condizioni e azioni che costituiscono una regola.
Runtime: Runtime specifica un ambiente di runtime per una ricetta di machine learning. I tempi di esecuzione di Spark e PySpark consentono il caricamento diretto di un file sorgente di ricette binarie (.jar). I runtime Python, R e Tensorflow consentono di inserire un URL in un'immagine docker per una sorgente di ricette.

S

Dati di esempio: I dati di esempio sono un'anteprima di un file di dati, in genere le prime 100 righe, per fornire a un esperto di dati o a un tecnico un'idea dello schema o dei dati contenuti nel file di dati.
Sandbox: Una sandbox è una forma di isolamento di dati virtuali all’interno di un’organizzazione di utenti su Experience Platform.
Ripristino sandbox: Sandbox reimposta, elimina tutti i dati inclusi dati, profili e segmenti all’interno di una sandbox. La reimpostazione sandbox potrebbe influenzare i dati collegati a destinazioni interne o esterne.
Switcher sandbox: Il controllo dello switcher sandbox in Experience Platform consente agli utenti di spostarsi tra le sandbox a cui hanno accesso. La sostituzione di una sandbox modificherà tutto il contenuto e potrebbe modificare l'accesso alle funzioni in base alle autorizzazioni.
Pianificazione: Schedule è una specifica definita dall'utente sulla frequenza o la frequenza dell'assimilazione dei dati da un'origine dati di terze parti ad Adobe Experience Platform.
Punteggio: Il punteggio è il processo di generazione di informazioni dai dati utilizzando un modello qualificato.
Schema: Lo schema è composto da una classe e da un mixin opzionale ed è utilizzato per creare dataset e flussi di dati. Uno schema include attributi comportamentali, timestamp, identità, definizioni di attributi e relazioni.
Descrittore dello schema: Il descrittore dello schema è un ulteriore metadati correlati allo schema che descrive il comportamento che può essere utilizzato da Experience Platform per comprendere il comportamento dello schema previsto, ad esempio la relazione tra due schemi.
Chiave di accesso segreta: Una chiave di accesso segreta è una chiave Amazon S3 utilizzata insieme all'ID della chiave di accesso per firmare le richieste AWS.
Segmento: Un segmento è un insieme di regole che includono attributi e dati evento che qualificano un numero di profili per diventare un pubblico.
Generatore di segmenti: Segment Builder (Generatore di segmenti) è l'ambiente di sviluppo visivo utilizzato per creare definizioni di segmenti e funge da componente comune di tutte le applicazioni che utilizzano la Segmentazione del profilo cliente in tempo reale sulla piattaforma Experience.
Definizione segmento: La definizione del segmento è il set di regole utilizzato per descrivere le caratteristiche o il comportamento chiave di un'audience di destinazione. Una volta concettualizzate, le regole delineate in una definizione di segmento vengono utilizzate per determinare i membri di pubblico idonei per un segmento.
Metodo di valutazione del segmento: La valutazione pianificata del segmento consente di eseguire una pianificazione periodica per eseguire un processo di esportazione in un momento specifico, mentre la valutazione su richiesta comporta la creazione di un processo del segmento per creare immediatamente l'audience.
Esportazione segmento: L'esportazione dei segmenti è uno dei due tipi di destinazioni e invia i profili idonei e mappati alla destinazione. Utilizza gli ID di segmento e utente e i dati pseudonimi e si integra solitamente con i social network e altre piattaforme di destinazione per i media digitali.
ID segmento: L’ID segmento è un identificatore generato automaticamente associato a un segmento.
Appartenenza al segmento: L'appartenenza al segmento indica il segmento di cui un profilo fa attualmente parte.
Regole segmento: Le regole del segmento sono la posizione e il modo in cui l’utente definisce quali profili soddisfano i requisiti per il segmento.
Tipo segmento: Esistono due tipi di segmenti: Uno è un segmento che si aggiorna in modo dinamico con le modifiche ai dati della piattaforma Experience, l'altro è uno snapshot dell'audience che acquisisce tutti i profili e le regole dei segmenti di riunione, e questi non cambiano.
Segmentazione: La segmentazione è il processo che consente di dividere un ampio gruppo di clienti, potenziali o consumatori in gruppi più piccoli che condividono attributi simili e risponderanno in modo simile alle strategie di marketing.
Sensei ML Framework: Sensei ML Framework è un framework di machine learning unificato in Adobe che sfrutta i dati di Experience Platform per consentire agli scienziati dei dati di sviluppare servizi di intelligence guidati dall'apprendimento automatico in modo più veloce, scalabile e riutilizzabile.
Etichette dati sensibili: Le etichette "S" sensibili vengono utilizzate per classificare i dati ritenuti riservati, ad esempio tipi diversi di dati comportamentali o geografici che si desidera contrassegnare come sensibili.
Servizi: Un framework potente per l'operazionalizzazione dei servizi AI e ML sfruttando i servizi intelligenti di Adobe. I servizi offrono esperienze cliente personalizzate in tempo reale o offrono servizi intelligenti personalizzati.
Etichetta dati S1: L'etichetta S1 dati viene utilizzata per classificare i dati che specificano latitudine e longitudine, utilizzabili per determinare la posizione esatta di un dispositivo.
Etichetta dati S2: L'etichetta S2 dati viene utilizzata per classificare i dati che possono essere utilizzati per determinare un'area di geofencing definita in senso ampio.
Origine: Origine è un termine generico per qualsiasi connettore di ingresso nella piattaforma dati cliente in tempo reale.
Attributo origine: Un attributo di origine è un campo nel set di dati di origine. Gli attributi di origine sono mappati ai campi dello schema di destinazione.
Connettore origine: I connettori sorgente di Adobe Experience Platform consentono agli utenti di acquisire facilmente dati da più origini, consentendo la strutturazione, l'etichettatura e il miglioramento dei dati tramite Experience Platform Services. I dati possono essere acquisiti da una varietà di fonti, come l'archiviazione basata su cloud, il software di terze parti e i sistemi CRM.
Categoria origine: Una categoria di origine è un raggruppamento di origini della piattaforma dati cliente in tempo reale con caratteristiche simili.
Catalogo origine: Un catalogo di origine è un elenco delle origini disponibili nella piattaforma dati cliente in tempo reale.
Spazio dei nomi identità standard: Gli spazi dei nomi di identità standard sono identificatori predefiniti di Adobe, inclusi Adobe e le soluzioni standard di settore utilizzate per identificare gli utenti.
Schema standard: Gli schemi standard sono composti di classi e miscele e sono destinati al riutilizzo.
Ingestione streaming: L’assimilazione dello streaming fornisce agli utenti un metodo per inviare in tempo reale dati da dispositivi lato client e lato server alla piattaforma Experience.
URL endpoint di streaming: Un URL di endpoint di streaming è un endpoint univoco fornito da Adobe e associato all'organizzazione IMS di un cliente per lo streaming dei dati in Experience Platform.
Segmentazione streaming: La segmentazione in streaming è un processo continuo di selezione dei dati che aggiorna i segmenti in risposta all'attività degli utenti. Una volta creato e salvato un segmento, la definizione del segmento viene applicata in base ai dati in entrata nel profilo cliente in tempo reale. L'aggiunta e l'eliminazione di segmenti vengono elaborati regolarmente, garantendo che il pubblico di destinazione rimanga rilevante.
Simbolo: Symbol è un'abbreviazione di uno spazio nomi identità che può essere utilizzato come riferimento nelle API.
Vista di sistema: Vista di sistema è una rappresentazione visiva dei set di dati di origine che scorrono tra il profilo cliente in tempo reale e le destinazioni.

T

Funzioni di destinazione: La funzione di destinazione è specificata nella mappatura delle funzioni è la funzione prevista da un modello.
Modello di formazione: Un modello preparato rappresenta l'output eseguibile di un processo di formazione modello, in cui un insieme di dati di formazione è stato applicato all'istanza del modello. Un modello qualificato manterrà un riferimento a qualsiasi servizio Web intelligente creato da esso. Il modello addestrato è adatto per il punteggio e la creazione di un servizio Web intelligente. Le modifiche a un modello qualificato possono essere tracciate come nuova versione.
Token: Un token è un tipo di protezione dell'autenticazione a due fattori che può essere utilizzata per autorizzare l'uso di servizi computer con Query Service.
Tipo: Tipo è la classe del problema di apprendimento automatico per cui una ricetta è progettata e viene utilizzata dopo la formazione per aiutare a personalizzare la valutazione dell'esecuzione della formazione.

U

Schema unione: Lo schema unione è un consolidamento di schemi che sono stati abilitati per il profilo cliente in tempo reale.

X

XDM (modello dati esperienza): XDM (Experience Data Model) è l'idea di utilizzare schemi standard per unificare i dati da utilizzare con le applicazioni Experience Platform e Adobe Experience Cloud. XDM è una specifica formale utilizzata per rappresentare tutti i dati relativi all'esperienza cliente in un'unica lingua o in un modello dati standard e standardizza la struttura dei dati e velocizza e semplifica il processo di acquisizione di informazioni da enormi quantità di dati.
XDM DecisionEvent: Un DecisionEvent è utilizzato per raccogliere osservazioni sul risultato e sul contesto di un'attività decisionale, comprese informazioni su come è stata presa la decisione, quando si è verificata, quali opzioni sono state proposte (e scelte) e quale stato contestuale esisteva che ha influenzato la decisione o che poteva essere osservato durante il processo decisionale. DecisionEvents acquisisce anche l'ID della proposta, un identificatore univoco globale che può essere utilizzato per correlare la decisione ad altri eventi. Gli eventi decisionali non sono solo correlati agli eventi di esperienza che hanno influenzato una decisione, ma anche a ExperienceEvents che rappresentano una risposta diretta a una proposta. È previsto che le applicazioni facciano riferimento all'ID della proposta in ogni ExperienceEvent influenzato dalle proposte. La cronologia di proposizione-risposta in un singolo profilo viene mantenuta utilizzando gli ID di proposta.
XDM ExperienceEvent: Un ExperienceEvent è un record di fatti relativi a ciò che si è verificato, compreso il punto nel tempo e l'identità dell'individuo coinvolto. ExperienceEvents può essere esplicito (azioni umane direttamente osservabili) o implicito (sollevate senza un’azione umana diretta) e vengono registrati senza aggregazione o interpretazione. Sono fondamentali per l'analisi del dominio temporale in quanto consentono di osservare e analizzare le modifiche che si verificano in una data finestra di tempo e il confronto tra più finestre di tempo per monitorare le tendenze.
Profilo singolo XDM: Un profilo individuale XDM forma una rappresentazione singolare degli attributi e degli interessi di individui identificati e parzialmente identificati. I profili meno identificati possono contenere solo segnali comportamentali anonimi, come i cookie del browser, mentre quelli altamente identificati possono contenere informazioni personali dettagliate come nome, data di nascita, luogo e indirizzo e-mail. Con la crescita del profilo, diventa un solido archivio di informazioni personali, informazioni di identificazione, dettagli di contatto e preferenze di comunicazione per un individuo.
Sistema XDM: XDM System è l'infrastruttura, la semantica dei dati e il flusso di lavoro di Experience Platform basato su schemi standard.