Show Menu
ARGOMENTI×

Governance dei dati in CDP in tempo reale

Real-time Customer Data Platform (CDP in tempo reale) riunisce i dati di più sistemi aziendali, consentendo agli esperti di marketing di identificare, comprendere e coinvolgere meglio i clienti. Questi dati possono essere soggetti a restrizioni d'uso definite dalla tua organizzazione o dalle normative legali. Pertanto, è importante assicurarsi che la CDP in tempo reale sia conforme ai criteri di utilizzo quando si gestiscono i dati.
Adobe Experience Platform Data Governance consente di gestire i dati dei clienti e di garantire la conformità a normative, restrizioni e criteri applicabili all'uso dei dati. Questo svolge un ruolo chiave all’interno di CDP in tempo reale, consentendo di definire criteri di utilizzo, classificare i dati in base a tali criteri e verificare la presenza di violazioni dei criteri durante l’esecuzione di determinate azioni di marketing.
CDP in tempo reale è basato su Adobe Experience Platform e pertanto la maggior parte delle funzionalità di governance dei dati è trattata nella documentazione della piattaforma. Questo documento è destinato a completare la panoramica sulla governance dei dati per Experience Platform e illustra le funzioni di governance disponibili in Real-time CDP. Vengono trattati i seguenti argomenti:

Applicazione di etichette di utilizzo ai dati

Governance dei dati consente di applicare etichette di utilizzo ai dati, a livello di dataset o di dataset. Le etichette di utilizzo dei dati consentono di classificare i dati in base ai criteri di utilizzo applicati a tali dati.
Per informazioni dettagliate sull'utilizzo delle etichette di utilizzo dei dati, consultate la guida utente delle etichette di utilizzo dei dati per Adobe Experience Platform.

Imposta limitazioni sulle destinazioni

Puoi impostare restrizioni di utilizzo dei dati su una destinazione definendo i casi di utilizzo marketing per tale destinazione. La definizione dei casi di utilizzo per le destinazioni consente di verificare la presenza di violazioni dei criteri di utilizzo e di verificare che i profili o i segmenti inviati a tale destinazione siano compatibili con le regole di governance dei dati.
I casi di utilizzo del marketing possono essere definiti durante la fase di configurazione del flusso di lavoro Modifica destinazione . Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di destinazione.

Gestire i criteri di utilizzo dei dati

Affinché le etichette di utilizzo dei dati supportino efficacemente la conformità dei dati, è necessario definire e abilitare i criteri di utilizzo dei dati. I criteri di utilizzo dei dati sono regole che descrivono i tipi di azioni di marketing consentite o con cui è consentito eseguire attività sui dati all’interno di un CDP in tempo reale. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione "Criteri di utilizzo dei dati" nella panoramica sulla governance dei dati della piattaforma esperienza.
Adobe Experience Platform fornisce diversi criteri ​fondamentali per i casi di utilizzo più comuni dell'esperienza cliente. Tali criteri possono essere visualizzati eseguendo una richiesta all'API dule-policy-service.yaml DULE Policy Service, come mostrato nella sezione "Elenca tutti i criteri" della guida per gli sviluppatori di Policy Service. Potete anche creare criteri ​personalizzati per modellare le restrizioni di utilizzo personalizzate, come illustrato nella sezione "Crea un criterio" della guida per gli sviluppatori.

(Beta) Applica la conformità all'utilizzo dei dati

Al momento questa funzione è in versione beta e non è disponibile per tutti gli utenti. Può essere attivato su richiesta. La documentazione e la funzionalità sono soggette a modifiche.
Una volta etichettati i dati e definiti i criteri di utilizzo, potete applicare la conformità dell'utilizzo dei dati ai criteri. Quando si attivano i segmenti di pubblico verso destinazioni in CDP in tempo reale, la governance dei dati applica automaticamente i criteri di utilizzo in caso di violazioni.
Il diagramma seguente illustra come l'implementazione dei criteri è integrata nel flusso di dati dell'attivazione dei segmenti:
Quando un segmento viene attivato per la prima volta, il servizio Criteri DULE verifica la presenza di violazioni dei criteri in base ai seguenti fattori:
  • Le etichette di utilizzo dei dati applicate ai campi e ai set di dati all’interno del segmento da attivare.
  • Scopo di marketing della destinazione.

Messaggi sulle violazioni dei criteri

Se si verifica una violazione del criterio durante il tentativo di attivare un segmento (o di apportare modifiche a un segmento già attivato), l'azione viene impedita e viene visualizzato un puntatore che indica che sono stati violati uno o più criteri. Selezionate una violazione di criterio nella colonna a sinistra del puntatore per visualizzare i dettagli relativi a tale violazione.
La scheda Dettagli del puntatore indica l'azione che ha attivato la violazione il motivo della violazione e fornisce suggerimenti per la possibile risoluzione del problema.
Fare clic su Data Lineage per tenere traccia delle destinazioni, dei segmenti, dei criteri di unione o dei set di dati le cui etichette dati hanno attivato la violazione.
Dopo l'attivazione di una violazione, il pulsante Salva viene disattivato per l'attivazione fino a quando i componenti appropriati non vengono aggiornati in conformità ai criteri di utilizzo dei dati.

Applicazione dei criteri per i segmenti attivati

L'applicazione dei criteri continua a essere applicata ai segmenti dopo che questi sono stati attivati, limitando le modifiche a un segmento o alla sua destinazione che si tradurrebbero in una violazione dei criteri. A causa dei numerosi componenti coinvolti nell'attivazione dei segmenti alle destinazioni, una delle seguenti azioni può potenzialmente determinare una violazione:
  • Aggiornamento delle etichette di utilizzo dei dati
  • Modifica dei set di dati per un segmento
  • Modifica dei predicati dei segmenti
  • Modifica delle configurazioni di destinazione
Se una delle azioni di cui sopra genera una violazione, tale azione non viene salvata e viene visualizzato un messaggio di violazione dei criteri, garantendo che i segmenti attivati continuino a rispettare i criteri di utilizzo dei dati quando vengono modificati.

Passaggi successivi

Ora che hai introdotto le funzioni chiave di governance dei dati su CDP in tempo reale e come Experience Platform le consente, continua a consultare la documentazione per la governance dei dati su Adobe Experience Platform . La documentazione fornisce panoramiche dei concetti fondamentali di governance dei dati, nonché flussi di lavoro dettagliati per la gestione delle etichette e dei criteri di utilizzo dei dati.
Il seguente video fornisce una panoramica sulla governance dei dati in tempo reale nel CDP, compreso l’utilizzo di casi di utilizzo del marketing su destinazioni e di flussi di lavoro di esempio per diversi scenari: