Show Menu
ARGOMENTI×

Segmentazione in streaming

Il seguente documento spiega come utilizzare la segmentazione in streaming utilizzando l'interfaccia utente. Per informazioni sull'utilizzo della segmentazione in streaming mediante l'API, consultate la guida API per la segmentazione in streaming.
Lo streaming della segmentazione su Adobe Experience Platform consente ai clienti di effettuare la segmentazione in tempo quasi reale, concentrandosi sulla ricchezza dei dati. Con la segmentazione in streaming, la qualifica del segmento ora avviene quando i dati in streaming arrivano Platform, eliminando la necessità di pianificare ed eseguire processi di segmentazione. Grazie a questa funzionalità, ora è possibile valutare la maggior parte delle regole del segmento nel momento in cui i dati vengono passati, Platformil che significa che l'appartenenza al segmento verrà mantenuta aggiornata senza eseguire processi di segmentazione pianificati.
La segmentazione in streaming può essere utilizzata solo per valutare i dati in streaming in Piattaforma. In altre parole, i dati acquisiti tramite l’assimilazione batch non saranno valutati tramite la segmentazione in streaming e sarà necessario avviare la valutazione batch.

Tipi di query di segmentazione in streaming

Per consentire il funzionamento della segmentazione in streaming, è necessario abilitare la segmentazione pianificata per l'organizzazione. Per informazioni dettagliate sull’abilitazione della segmentazione pianificata, consultate la sezione relativa alla segmentazione in streaming nella guida utente alla segmentazione.
Una query verrà valutata automaticamente con segmentazione in streaming se soddisfa uno dei seguenti criteri:
Tipo di query
Dettagli
Esempio
hit in ingresso
Definizione di segmento che fa riferimento a un singolo evento in arrivo senza limitazioni temporali.
Hit in arrivo all’interno di una finestra temporale relativa
Definizione di segmento che fa riferimento a un singolo evento in arrivo negli ultimi sette giorni .
Solo profilo
Definizione di segmento che fa riferimento solo a un attributo di profilo.
Hit in arrivo che fa riferimento a un profilo
Definizione di segmento che fa riferimento a un singolo evento in arrivo, senza limitazioni temporali, e uno o più attributi di profilo.
Hit in arrivo che fa riferimento a un profilo all’interno di una finestra temporale relativa
Definizione di segmento che fa riferimento a un singolo evento in arrivo e a uno o più attributi di profilo, negli ultimi sette giorni .
Più eventi che fanno riferimento a un profilo
Qualsiasi definizione di segmento che fa riferimento a più eventi nelle ultime 24 ore e (facoltativamente) ha uno o più attributi di profilo.
Nella sezione seguente sono elencati alcuni esempi di definizione del segmento che non saranno abilitati per la segmentazione in streaming.
Tipo di query
Dettagli
Esempio
Hit in arrivo all’interno di una finestra temporale relativa
Se la definizione del segmento si riferisce a un evento in arrivo non entro l’ ultimo periodo di sette giorni. Ad esempio, entro le ultime due settimane .
Hit in arrivo che fa riferimento a un profilo all’interno di una finestra relativa
Le seguenti opzioni non supportano la segmentazione in streaming:
  • Un evento in arrivo non entro l' ultimo periodo di sette giorni.
  • Definizione del segmento che include Adobe Audience Manager (AAM) segmenti o caratteristiche.
Più eventi che fanno riferimento a un profilo
Le seguenti opzioni non supportano la segmentazione in streaming:
  • Un evento che non si verifica entro le ultime 24 ore .
  • Definizione di segmento che include segmenti o caratteristiche Adobe Audience Manager (AAM).
Query con più entità
Nel complesso, le query con più entità non sono supportate dalla segmentazione in streaming.
Inoltre, durante la segmentazione in streaming si applicano alcune linee guida:
Tipo di query
Indirizzo
Query evento singolo
La finestra di look-back è limitata a sette giorni .
Query con cronologia eventi
  • La finestra di look-back è limitata a un giorno .
  • Tra gli eventi deve esistere una condizione di ordine di tempo restrittivo.
  • Sono consentiti solo gli ordini temporali semplici (prima e dopo) tra gli eventi.
  • I singoli eventi non possono essere negati. Tuttavia, l’intera query può essere negata.
Se la definizione di un segmento viene modificata e non soddisfa più i criteri per la segmentazione in streaming, la definizione del segmento passerà automaticamente da "Streaming" a "Batch".

Streaming dei dettagli dei segmenti di segmentazione

Dopo aver creato un segmento abilitato per lo streaming, potete visualizzare i dettagli di tale segmento.
Nello specifico, total qualified audience size vengono visualizzati i dettagli relativi all'evento. Mostra Total qualified audience size il numero totale di audience qualificate dall'ultima esecuzione del processo del segmento completata. Se un processo del segmento non è stato completato entro le ultime 24 ore, il numero di audience verrà preso da una stima.
Sotto c'è un grafico a linee che mostra il numero di segmenti qualificati e non qualificati nelle ultime 24 ore. Il menu a discesa può essere modificato per visualizzare le ultime 24 ore, la settimana scorsa o gli ultimi 30 giorni.
Ulteriori informazioni sulla valutazione dell’ultimo segmento sono reperibili selezionando la bolla delle informazioni.
Per ulteriori informazioni sulle definizioni dei segmenti, consulta la sezione precedente sui dettagli delle definizioni dei segmenti.

Video dimostrativo sulla segmentazione in streaming

Il seguente video è pensato per comprendere meglio la segmentazione in streaming. Mostra un esempio di esperienza del cliente seguito da una breve presentazione delle funzioni chiave nell' Platform interfaccia.

Passaggi successivi

Questa guida utente spiega come funzionano le definizioni dei segmenti abilitate per lo streaming su Adobe Experience Platform e come monitorare i segmenti abilitati per lo streaming.
Per ulteriori informazioni sull’utilizzo dell’interfaccia utente di Adobe Experience Platform, consulta la guida utente alla segmentazione.