Show Menu
TOPICS×

appendVisitorIDsTo (Monitoraggio interdominio)

Con questa funzione puoi condividere l'Experience Cloud ID di un visitatore tra più domini quando i browser bloccano i cookie di terze parti. Per usare questa funzione, devi avere implementato il servizio ID sui domini di sorgente e di destinazione. Disponibile in VisitorAPI.js versione 1.7.0 o successiva.
Sommario:

Tieni traccia dei visitatori su più domini quando i browser bloccano i cookie di terze parti

Il servizio ID scrive un cookie di prime e terze parti nel browser quando una persona visita il sito (consulta Cookie e il servizio Experience Cloud Identity ). Il cookie di prima parte contiene il MID, un ID univoco che identifica quel visitatore specifico. Il cookie di terza parte contiene un altro ID usato dal servizio ID per generare il MID. Quando un browser blocca questo cookie di terza parte, il servizio ID non è in grado di:
  • Rigenerare l'ID univoco per quel visitatore del sito quando il visitatore si sposta su un altro dominio.
  • Tenere traccia dei visitatori su più domini diversi di proprietà della tua organizzazione.
Per risolvere questo problema, implementa
Visitor.appendVisitorIDsTo( *
url
*)
. Questa proprietà consente al servizio ID di tenere traccia dei visitatori su più domini anche se il loro browser blocca i cookie di terze parti. Funziona in questo modo:
  • Quando un visitatore esplora gli altri domini, l'
    Visitor.appendVisitorIDsTo( *
    url
    *)
    aggiunge il MID come parametro di query nell'URL reindirizzandolo dal dominio originale al dominio di destinazione.
  • Invece di inviare ad Adobe la richiesta dell'ID di quel visitatore, il codice del servizio ID sul dominio di destinazione estrae l'identificatore MID dall'URL. Questa richiesta include l’ID del cookie di terza parte, che in questo caso non è disponibile.
  • Il codice del servizio ID sulla pagina di destinazione usa quindi questo stesso identificatore MID per tenere traccia del visitatore.
Per maggiori dettagli vedi l'esempio di codice.

Aggiungi l'esempio di codice ID visitatore

L'esempio seguente può aiutarti a iniziare con
Visitor.appendVisitorIDsTo( *
url
*)
. Se viene implementato correttamente, il codice JavaScript sarà simile a quello di questo esempio.
//Code on Domain A var destinationURL = "www.destination.com"; //Call the ID service var visitor = Visitor.getInstance(...); //Append visitor IDs to the destination URL var destinationURLWithVisitorIDs = visitor.appendVisitorIDsTo(destinationURL); //Result of appendVisitorIDsTo includes destination URL, Experience Cloud ID (MCMID), and Analytics ID (MCAID) "www.destination.com?adobe_mc=MCMID=1234|MCAID=5678 <draft-comment> |TS=123675879 </draft-comment>" //Redirect to the destination

Dynamic Tag Management (DTM) e supporto per l'SDK