Show Menu
TOPICS×

Integrazione diretta con il servizio Experience Cloud Identity

Questa implementazione permette ai clienti di usare il servizio ID su dispositivi che non possono accettare o lavorare con il nostro codice JavaScript o SDK. Tra questi dispositivi sono incluse consolle di gioco, smart TV o altri apparecchi dotati di Internet. Fare riferimento a questa sezione per sintassi, esempi di codice e definizioni.

Sintassi

I dispositivi che non possono usare le librerie di codici VisitorAPI.js o SDK possono effettuare chiamate dirette ai server di raccolta dati (DCS) usati dal servizio ID. A tal fine, effettuerai una chiamata
dpm.demdex.net
formulando la tua richiesta come mostrato di seguito. Il
corsivo
indica un segnaposto variabile.
In questo esempio di sintassi, il
d_
prefisso identifica le coppie chiave-valore nella chiamata come variabile a livello di sistema. Puoi trasmettere una serie di
d_
parametri al servizio ID, ma fai particolare attenzione alle coppie chiave-valore mostrate nel codice seguente. Per maggiori informazioni sulle altre variabili, consulta Attributi supportati per le chiamate API DCS .
Il servizio ID supporta le chiamate HTTP e HTTPS. Usa HTTPS per trasmettere i dati da una pagina sicura.

Richiesta di esempio

L'aspetto della tua richiesta potrebbe essere simile all'esempio mostrato di seguito. Abbiamo accorciato le variabili lunghe.

Risposta di esempio

Il servizio ID restituisce i dati in un oggetto JSON come mostrato di seguito. La tua risposta potrebbe essere diversa.
{ "d_mid":"12345", "dcs_region":"6", "id_sync_ttl":"604800", "d_blob":"wxyz5432" }

Parametri di richiesta e risposta definiti

Parametri di richiesta
Parametro
Descrizione
dpm.demdex.net
Un dominio legacy controllato da
Adobe
. Vedi Informazioni sulle chiamate al dominio demdex .
d_mid
L'ID visitatore Experience Cloud. Consulta Cookie e il servizio Experience Cloud Identity .
d_orgid
L'ID organizzazione Experience Cloud. Per maggiori informazioni su come trovare questo ID vedere, Requisiti del servizio Experience Cloud Identity .
d_cid
Un parametro facoltativo che trasmette l'ID del fornitore dati(DPID), l'ID utente univoco (DPUUID) e un ID dello stato di autenticazione al servizio ID. Come mostrato nell'esempio di codice, separata il DPID e il DPUUID con il carattere di controllo non stampabile,
%01
.
DPID e DPUUID
Nel parametro
d_cid
, assegna ogni combinazione di DPID e DPUUID allo stesso parametro
d_cid
. Ciò ti consente di restituire set di ID multipli in un'unica richiesta. Inoltre, separa il DPID, il DPUUID e il flag di autenticazione opzionale con il carattere di controllo non stampabile,
%01
. Negli esempi seguenti, gli ID del fornitore e dell'utente sono in
grassetto
.
  • Sintassi:
    ...d_cid=DPID%01DPUUID%01authentication state...
  • Esempio:
    ...d_cid=123%01456%011...
Stato di autenticazione
Questo è un ID opzionale nel parametro
d_cid
. Espresso sotto forma di numero intero, identifica gli utenti a seconda del loro stato di autenticazione come mostrato di seguito:
  • 0
    (sconosciuto)
  • 1
    (autenticato)
  • 2
    (disconnesso)
Per specificare uno stato di autenticazione, imposta questo flag dopo la variabile ID utente (UUID). Separa il UUID e il flag di autenticazione con il carattere di controllo non stampabile,
%01
. Negli esempi seguenti, gli ID di autenticazione sono in
grassetto
.
Sintassi:
...d_cid=DPID%01DPUUID%01authentication state
Esempi:
  • Sconosciuto:
    ...d_cid=123%01456%010...
  • Autenticato:
    ...d_cid=123%01456%011...
  • Disconnesso:
    ...d_cid=123%01456%012...
dcs_region
Il servizio ID è un sistema distribuito geograficamente e bilanciato in base al carico. L'ID identifica la regione del centro dati che gestisce la chiamata. Consulta ID regioni DCS, posizioni e nomi host .
d_cb
(Facoltativo)
Un parametro di callback che ti permette di eseguire una funzione JavaScript nel corpo della richiesta.
d_blob
Un pezzo crittografato di metadati JavaScript. I vincoli alle dimensioni limitano il blob a un massimo di 512 byte.
d_ver
Obbligatorio. Questo imposta il numero della versione API. Lascialo impostato come
d_ver=2
.
Parametri di risposta
Alcuni parametri di risposta sono parte della richiesta e sono stati definiti nella sezione soprastante.
Parametro
Descrizione
id_sync_ttl
L'intervallo di ri-sincronizzazione, specificato in secondi. L'intervallo predefinito è 604.800 secondi (7 giorni).