Show Menu
ARGOMENTI×

Utilizzo delle azioni di Adobe Campaign

Se avete Adobe Campaign Standard, sono disponibili le seguenti attività di azione out-of-the-box: Email , Push e SMS .
A tal fine, è necessario configurare l'azione integrata. Fai riferimento a Utilizzo di Adobe Campaign .
Per ciascuno di questi canali, è possibile selezionare un modello Adobe Campaign Standard di messaggi transazionali. In effetti, non Journey Orchestration è una soluzione che invia messaggi. Per i canali e-mail, SMS e push incorporati, ci affidiamo ai messaggi transazionali per eseguire l'invio dei messaggi. Se desiderate utilizzare un determinato modello di messaggio nei vostri viaggi, dovete pubblicarlo in Adobe Campaign Standard. Per informazioni sull’utilizzo di questa funzione, fare riferimento a questa pagina .
Per poter essere utilizzato nel Journey Orchestration, è necessario pubblicare il messaggio di transazione Campaign Standard e il relativo evento associato. Se l'evento è pubblicato ma il messaggio non lo è, non sarà visibile nell'interfaccia dell'Journey Orchestration. Se il messaggio viene pubblicato ma l'evento associato non lo è, sarà visibile nell'interfaccia dell'Journey Orchestration ma non sarà utilizzabile.
Potete utilizzare un evento (noto anche come in tempo reale) o un modello di messaggi transazionali di profilo.
Quando inviamo messaggi transazionali in tempo reale (rtEvent) o quando inviamo messaggi con un sistema di terze parti grazie a un'azione personalizzata, è necessaria una configurazione specifica per la gestione dell'affaticamento, elenco Bloccati o annullamento dell'iscrizione. Ad esempio, se un attributo "unsubscription" è memorizzato nel Adobe Experience Platform o in un sistema di terze parti, prima dell'invio del messaggio per verificare questa condizione sarà necessario aggiungere una condizione.
Quando selezionate un modello, tutti i campi previsti nel payload di messaggi vengono visualizzati nel riquadro di configurazione dell'attività in Address e Personalization Data . È necessario mappare ciascuno di questi campi con il campo che si desidera utilizzare, sia dall'evento che dall'origine dati. È inoltre possibile utilizzare l'editor di espressioni avanzate per trasmettere manualmente un valore, per eseguire la manipolazione dei dati sulle informazioni recuperate (ad esempio, convertire una stringa in caratteri maiuscoli) o per utilizzare funzioni come "if, then, else". A questo proposito, consulta la sezione Informazioni sull’editor di espressioni avanzate .

E-mail e SMS

Per Email e SMS , i parametri sono identici.
Per le e-mail, se utilizzate un modello transazionale di profili, il meccanismo di annullamento dell’iscrizione viene gestito out-of-the-box dai Campaign Standard. È sufficiente aggiungere un blocco di Unsubscription link contenuto nel modello ( ulteriori informazioni). Se utilizzate un modello basato su eventi (rtEvent), dovete aggiungere nel messaggio un collegamento che passa l'e-mail della persona nel parametro URL e che indichi una pagina di destinazione senza iscrizione. È necessario creare questa pagina di destinazione e assicurarsi che la decisione dell'utente di annullare l'iscrizione sia trasmessa al Adobe .
Innanzitutto, è necessario scegliere un modello di messaggistica transazionale. A questo proposito, consulta la sezione Informazioni sulle attività azione .
Sono disponibili due categorie: Address e Personalization Data .
È possibile definire facilmente dove recuperare l' Address o l' Personalization Data interfaccia. È possibile sfogliare gli eventi e i campi dell'origine dati disponibili. È inoltre possibile utilizzare l'editor di espressioni avanzate per casi di utilizzo più avanzati, ad esempio per utilizzare un'origine dati che richiede il passaggio di parametri o l'esecuzione di operazioni di manipolazione. A questo proposito, consulta la sezione Informazioni sull’editor di espressioni avanzate .
Address
Questa categoria è visibile solo se selezioni un messaggio transazionale "event". Per i messaggi di "profilo", il Address campo viene automaticamente recuperato dal Adobe Campaign Standard dal sistema.
Questi sono i campi che il sistema richiede per sapere dove inviare il messaggio. Per un modello e-mail, si tratta dell’indirizzo e-mail. Per un SMS, è il numero di telefono cellulare.
Personalization Data
Non potete trasmettere una raccolta nei dati di personalizzazione. Se l'e-mail o l'SMS di transazione prevede raccolte, non funzionerà. Inoltre, i dati di personalizzazione hanno un formato previsto (ad esempio: stringa, decimale ecc.). È necessario fare attenzione a rispettare questi formati previsti.
Questi sono i campi previsti dal messaggio di Adobe Campaign Standard . Questi campi possono essere utilizzati per personalizzare il messaggio, applicare la formattazione condizionale o selezionare una specifica variante del messaggio.

Push

Prima di utilizzare l'attività push, l'app mobile deve essere configurata insieme ai Campaign Standard per inviare le notifiche push. Utilizzate questo articolo per effettuare i passaggi di implementazione necessari per mobile.
Innanzitutto, devi scegliere un'app mobile dall'elenco a discesa e un messaggio transazionale. A questo proposito, consulta la sezione Informazioni sulle attività azione .
Sono disponibili due categorie: Target e Personalization Data .
Target
Questa categoria è visibile solo se si seleziona un messaggio evento. Per i messaggi di profilo, i Target campi vengono recuperati automaticamente dal sistema utilizzando la riconciliazione eseguita dal Adobe Campaign Standard .
In questa sezione, è necessario definire il Push platform . L'elenco a discesa consente di selezionare Apple Push Notification Server (iOS) o Firebase Cloud Messaging (Android). In alternativa, è possibile selezionare un campo specifico da un evento o un'origine dati, oppure definire un'espressione avanzata.
È inoltre necessario definire il Registration Token . L'espressione dipende da come il token viene definito nel payload dell'evento o in altre Journey Orchestration informazioni. Può essere un campo semplice o un'espressione più complessa nel caso in cui il token sia definito in una raccolta, ad esempio:
@{Event_push._experience.campaign.message.profileSnapshot.pushNotificationTokens.first().token}

Personalization Data
Non potete trasmettere una raccolta nei dati di personalizzazione. Se il push transazionale prevede raccolte, non funzionerà. Inoltre, i dati di personalizzazione hanno un formato previsto (ad esempio: stringa, decimale ecc.). È necessario fare attenzione a rispettare questi formati previsti.
Questi sono i campi previsti dal modello di transazione utilizzato nel messaggio di Adobe Campaign Standard . Questi campi possono essere utilizzati per personalizzare il messaggio, applicare la formattazione condizionale o selezionare una specifica variante del messaggio.