Show Menu
ARGOMENTI×

Interfaccia utente

Per ottenere il meglio da Journey Orchestration, ti consigliamo di utilizzare Chrome come browser Internet. L’interfaccia viene visualizzata nella lingua definita all’interno di IMS. Se la lingua IMS non è supportata da Journey Orchestration, l’interfaccia viene visualizzata in inglese.
Questa documentazione viene spesso aggiornata per riflettere le recenti modifiche apportate al prodotto. Tuttavia, alcune schermate possono risultare leggermente diverse dall’interfaccia del prodotto.

Accesso a Journey Orchestration

Per accedere all’interfaccia di Journey Orchestration, fai clic sull’icona App Selector in alto a destra. Then click Journey Orchestration , on the right side, below Experience Platform .
Puoi anche accedere a Journey Orchestration dalla home page di Experience Cloud, nella sezione Quick access .

Esplorazione dell’interfaccia

I menu superiori ti consentono di navigare tra le diverse funzionalità di Journey Orchestration: Home (i percorsi), Data Sources , Events , Actions .
Per visualizzare l’aiuto contestuale, fai clic sull’icona posta nell’angolo in alto a destra dello schermo. È disponibile nelle diverse schermate di elenco di Journey Orchestration (percorsi, eventi, azioni e origini dati). In tal modo, puoi visualizzare una descrizione rapida delle funzionalità correnti e accedere agli articoli e ai video correlati.

Ricerca e filtro

Negli elenchi Home , Data Sources Events e Actions , una barra di ricerca consente di effettuare la ricerca di un elemento.
Per accedere a Filters , fai clic sull’icona del filtro posta in alto a sinistra nell’elenco. Il menu dei filtri ti consente di filtrare gli elementi visualizzati in base a criteri diversi. Puoi scegliere di visualizzare solo gli elementi di un determinato tipo o stato, quelli creati oppure quelli modificati negli ultimi 30 giorni.
Negli elenchi Data Sources , Events e Actions , utilizza Creation filters (Filtri di creazione) per filtrare in base alla data e all’utente di creazione. Ad esempio, puoi scegliere di visualizzare solo gli eventi creati negli ultimi 30 giorni.
Nell’elenco dei percorsi (sotto Home ), oltre a Creation filters , puoi anche filtrare i percorsi visualizzati in base allo stato e alla versione ( Status and version filters ). È inoltre possibile scegliere di visualizzare solo i percorsi che utilizzano un evento, un gruppo di campi o un’azione particolare ( Activity filters e Data filters ). Publication filters ti consente di selezionare una data di pubblicazione o un utente. Ad esempio, puoi scegliere di visualizzare solo le versioni più recenti dei percorsi live pubblicate ieri. A questo proposito, consulta la sezione Utilizzo del designer del percorso .
Le colonne visualizzate possono essere personalizzate utilizzando il pulsante di configurazione, posto in alto a destra degli elenchi. La personalizzazione viene salvata per ogni utente.
Le colonne Last update e Last update by consentono di visualizzare quando si è verificato l’ultimo aggiornamento dei percorsi e quale utente li ha gestiti.
Nei riquadri di configurazione dell’evento, dell’origine dati e dell’azione, il campo Used in visualizza il numero di percorsi che utilizzano quel particolare evento, il gruppo di campi o l’azione. Per visualizzare l’elenco dei percorsi corrispondenti, puoi fare clic sul pulsante View journeys .
All’interno dei vari elenchi, puoi eseguire le azioni di base su ciascun elemento. Ad esempio, è possibile duplicare o eliminare un elemento.

Esplorazione campi Adobe Experience Platform

Quando si definisce il payload dell’evento e il payload del gruppo di campi e si selezionano i campi nell’ editor delle espressioni , oltre al nome del campo viene mostrato anche il nome visualizzato. Queste informazioni vengono recuperate dalla definizione dello schema di Experience Data Model.
Se durante la configurazione degli schemi vengono forniti descrittori come "xdm:alternateDisplayInfo", i nomi descrittivi sostituiranno i nomi visualizzati. Questa funzione risulta particolarmente utile quando si lavora con "eVar" e campi generici. È possibile configurare i descrittori di nomi descrittivi tramite una chiamata API. Per ulteriori informazioni, consulta la Guida per gli sviluppatori del registro dello schema .
Se è disponibile un nome descrittivo, il campo verrà visualizzato come <friendly-name>(<name>) . Se non è disponibile alcun nome descrittivo, verrà mostrato il nome visualizzato, ad esempio <display-name>(<name>) . Se non è definito nessuno dei due, verrà visualizzato solo il nome tecnico del campo <name> .
I nomi descrittivi non vengono recuperati quando si selezionano i campi da un’unione di schemi.

Utilizzo delle varie scelte rapide

Di seguito sono riportate le diverse scelte rapide disponibili nell’interfaccia di Journey Orchestration.
Nell’elenco dei percorsi, delle azioni, delle origini dati o degli eventi:
  • Premi c per creare un nuovo percorso, azione, origine dati o evento.
Durante la configurazione di un’attività in un percorso:
L’area di lavoro viene salvata automaticamente. Nella parte superiore sinistra dell’area di lavoro è riportato lo stato di salvataggio.
  • Premi Esc per chiudere il riquadro di configurazione ed eliminare le modifiche apportate. Equivale al pulsante Cancel .
  • Press Enter or click outside the pane to close the configuration pane. Le modifiche vengono salvate. Equivale al pulsante Ok .
  • If you press Delete or backspace , you can then press Enter to confirm the deletion.
Nei pop-up:
  • Press escape to close it (equivalent of the Cancel button).
  • Press Enter to save or confirm (equivalent of the Ok or Save button).
Nel riquadro di configurazione dell’evento, dell’origine dati o dell’azione:
  • Premi escape per chiudere il riquadro di configurazione senza salvataggio.
  • Press Enter to save modifications and close the configuration pane.
  • Premi la scheda per spostarti tra i diversi campi da configurare.
Nell’editor di espressioni semplici
  • Fai doppio clic su un campo a sinistra per aggiungere una query, che equivale al trascinamento.
Durante la navigazione nei campi XDM:
  • Facendo clic su un "nodo" verranno selezionati tutti i campi al suo interno.
In tutte le aree di testo:
  • Utilizza la combinazione di tasti Ctrl/Comando + A per selezionare il testo. Nell’anteprima del payload, seleziona il payload.
In una schermata con una barra di ricerca:
  • Utilizza la combinazione di tasti Ctrl/Comando + F per selezionare la barra di ricerca.
Nell’area di lavoro di un percorso:
  • Utilizza la combinazione di tasti Ctrl/Comando + A per selezionare tutte le attività.
  • When one or several activities are selected, press Delete or backspace to delete them. Then you can press Enter to confirm in the confirmation pop-up.
  • Fai doppio clic su un’attività dalla palette a sinistra per aggiungerla alla prima posizione disponibile (dall’alto verso il basso).